Picchiati e rapinati due coniugi nella propria abitazione alla ricerca di una cassaforte che non c’è.

Picchiati e rapinati

Nel tardo pomeriggio di lunedì, a Reggiolo, due coniugi sono stati rapinati nella loro abitazione da tre malviventi con il passamontagna. Tutte le sere alle 19, l’uomo e la donna, staccano l’allarme esterno per far uscire il cane in cortile. Neanche il tempo di aprire la porta di casa che tre persone incappucciate sono entrate. Due hanno bloccato la donna mentre il terzo ha aggredito alle spalle il marito minacciandolo con un cacciavite.

Alla ricerca della cassaforte

Quindi, i tre malviventi, che cercavano una cassaforte che però non c’era, hanno perquisito la casa a caccia di contanti e oggetti preziosi. Prima di darsi alla fuga, con un bottino di circa 5mila euro, i rapinatori hanno chiuso in bagno i coniugi togliendo una maniglia alla porta.

Indagini in corso

Solo dopo mezz’ora, l’uomo è riuscito a sfondare la porta del bagno e a dare l’allarme al 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Guastalla e Reggiolo che hanno avviato una vasta ricerca nella zona per risalire ai malviventi.

Leggi anche:  14enne schiacciato e ucciso: 7 avvisi di garanzia e la richiesta dei genitori

Cure in Ospedale

L’uomo ha dovuto ricorrere alle cure mediche dell’ospedale di Guastalla per le contusioni provocate dall’aggressione alle mani, ai gomiti e ad un orecchio per la perforazione del timpano.