Ragazzina 16enne shock: “Violentata in piscina dal bagnino”. La giovanissima al pronto soccorso: il fatto sarebbe accaduto al Cred estivo.

“Violentata dal bagnino”

“Violentata in piscina dal bagnino durante il Cred” in una località della provincia di Mantova. Sarebbe questo il racconto shock di una ragazzina di 16 anni che nella serata di venerdì 21 giugno 2019 si sarebbe presentata al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Poma di Mantova accompagnata da una donna. La giovanissima avrebbe spiegato l’accaduto ai medici che l’hanno presa in carico.

Le visite confermano l’accaduto

Stando a quanto rilevato durante le visite eseguite dai medici del ponto soccorso dell’ospedale di Mantova, la violenza sarebbe stata confermata. Alla ragazzina sarebbe stata data una prognosi di poco meno di un mese sia per quanto accaduto sia per la minore età.

Il fatto al Cred estivo

Stando al racconto della 16enne, il grave fatto si sarebbe verificato durante il Cred estivo in piscina. Un bagnino, a quanto pare, avrebbe attirato la ragazzina con la scusa di prendere un gelato e avrebbe abusato di lei in una sorta di sgabuzzino. A quanto pare la ragazzina avrebbe ritenuto il bagnino più o meno coetaneo ma, a quanto pare, tra i due ci sarebbe una ventina d’anni di differenza.

Leggi anche:  Alloggi sfitti, riqualificazione conclusa: a Mantova recuperato il 46% delle unità

Indagini della polizia

Il racconto della giovanissima è ora attentamente al vaglio della polizia, che sta verificando se quanto riportato sia corrispondente alla realtà. Le indagini sono dunque aperte e gli agenti stanno tentando di fare chiarezza e di ricostruire con precisione quanto accaduto. La giovane sarebbe stata accompagnata in ospedale da un’operatrice del Cred e, dopo poco, sarebbe stata raggiunta dalla madre.

 

LEGGI ANCHE: Bambina di 5 anni rischia di annegare in piscina: salvata dalla bagnina