Scavalca la recinzione dello stadio durante la partita e aggredisce gli agenti di polizia: il questore emette Daspo verso un tifoso mantovano.

Scavalca per entrare allo stadio

Durante il secondo tempo dell’ultima partita di calcio allo Stadio Martelli, e cioè Mantova 1911 – Fiorenzuola realizzata il 17 novembre 2019, un tifoso mantovano, R.R. di 45 anni, residente in Provincia, si presentava alla Curva Te, settore riservato ai sostenitori della squadra cittadina, chiedendo al Personale addetto alla Sicurezza (Stewards) di poter entrare per assistere l’incontro di calcio.
Avendone avuto il diniego, R.R. iniziava un’accesa discussione con gli Stewards, minacciando espressamente che se non lo avessero fatto entrare avrebbe comunque scavalcato la recinzione.
Il tifoso, imperterrito nelle sue intenzioni, al definitivo rifiuto del Personale addetto alla Sicurezza poneva in atto quanto minacciato, scavalcando la recinzione.

L’intervento degli agenti della Polizia

Gli Agenti della Polizia di Stato impiegati nei servizi di Ordine Pubblico allo Stadio, vedendo quanto stava accadendo, sono intervenuti immediatamente.

Da questo ne è scaturita un’ulteriore polemica nel corso della quale R.R. si è reso responsabile di resistenza e violenza nei confronti degli Agenti stessi, intervenuti per risolvere la situazione di illegalità che si era venuta a creare.
Il tifoso violento è stato quindi bloccato, identificato ed allontanato dall’impianto sportivo.

Leggi anche:  Affisso un cartello con bestemmia ai cancelli della chiesa

Daspo per il tifoso violento

In considerazione di quanto accaduto e della condotta tenuta da R.R., concretizzatasi in atti di violenza, di minaccia e di intimidazione tali da mettere in pericolo la Sicurezza Pubblica, il Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori ha emesso un Provvedimento di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO) per la durata di due anni, periodo nel quale il tifoso non potrà assistere agli incontri di calcio su tutto il territorio nazionale.
R.R., inoltre, è stato denunciato alla Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.
Il DASPO emesso nei confronti di R.R. dal Questore di Mantova è il primo provvedimento del genere adottato quest’anno nella nostra Provincia.

TORNA ALLA HOME