Schianto fatale: addio a Emanuele Bonfante di Goito. Il tragico incidente a Caprino Veronese, sul Garda.

Da sempre in sella alla moto

Una passione di tutta la famiglia: anche suo padre e sua madre, infatti, coltivano la passione per le due ruote. E lui, il 19enne di Goito Emanuele Bonfante, aveva sempre avuto a che fare con le motociclette. Sin da piccolo, quando guidava le minimoto. Ora, diventato un ragazzo nel fiore degli anni, guidava la sua motocicletta con passione. E, come riferiscono i tanti che lo conoscevano, anche con particolare prudenza. Ma la grande dimestichezza con le due ruote, nel pomeriggio di sabato 23 marzo 2019, lo ha tradito.

La gita finisce in incubo

Emanuele era partito nel pomeriggio di sabato con un paio di amici da Goito con direzione il Lago di Garda. Avevano deciso di andare a Caprino. Proprio qui, lungo la provinciale che attraversa la cittadina gardesana, si è verificato lo schianto fatale. A bordo della sua Kawasaki Ninja, il 19enne è andato a schiantarsi contro il guard rail. Nonostante indossasse il casco, l’impatto è stato troppo violento e non gli ha lasciato scampo. Subito è partita la macchina dei soccorsi. Sul posto sono piombati i carabinieri e i sanitari del 118 che hanno allertato anche l’elisoccorso. Ma è stato tutto inutile: per il 19enne non c’era ormai più nulla da fare.

Leggi anche:  Ragazza scomparsa di Bozzolo: continuano le ricerche della 17enne, l'angoscia dei parenti

Il compleanno solo una settimana fa

Per gli amici e quanti lo conoscevano è una tragedia immane. Emanuele, oltre ad essere un motociclista prudente ed esperto, che sin da piccolo aveva avuto a che fare con le due ruote, aveva compiuto gli anni solamente una settimana fa. Aveva festeggiato con gli amici. Amici che, come lui, avevano ancora negli occhi la festa per il 19esimo compleanno. L’ultimo, purtroppo, festeggiato dal giovane goitese: la sua vita è finita lungo la strada di Caprino Veronese, mentre era in sella alla sua moto, la sua grande passione di tutta una vita.

 

LEGGI ANCHE: