Schianto mortale nelle campagne di Borgo Mantovano: un centauro 43enne residente a Sermide perde il controllo della moto, viene sbalzato e investito da un’auto.

La carambola fatale tra moto e auto

Prima perde il controllo della propria motocicletta, dalla quale viene sbalzato al suolo, e poi viene investito da un’automobile. Ha perso così la vita, nel pomeriggio di oggi, venerdì 29 marzo 2019, un centauro 43enne residente a Sermide, frazione di Sermide e Felonica. Il tragico incidente si è verificato poco prima delle 17 lungo la strada provinciale 38 tra Zello, piccola frazione di Borgo Mantovano, e Parolare, frazione di Magnacavallo. All’esatta dinamica dello schianto mortale stanno lavorando gli agenti della polizia stradale di Ostiglia giunti sul posto per i rilievi. A quanto pare, il centauro stava viaggiando in sella propria moto quando, per cause non ancora del tutto chiare, avrebbe perso il controllo della due ruote. Mentre quest’ultima andava a finire in un fossato a bordo della strada, il 44enne veniva invece sbalzato sull’asfalto. Fatalità, giusto in quel momento sarebbe arrivata un’auto che, senza riuscire a frenare per tempo, avrebbe colpito in pieno il motociclista travolgendolo.

Tempestivi ma inutili i soccorsi

A chiamare immediatamente i soccorsi l’automobilista stesso. Al loro arrivo i sanitari del 118 hanno tentato di tutto per salvare il 44enne, ma non c’è stato nulla da fare. Troppo gravi i traumi riportati nel duplice impatto, prima con l’asfalto e poi con l’automobile: il centauro ha perso la vita sul colpo. Sul posto sono arrivati anche gli agenti della polizia stradale di Ostiglia per eseguire i rilievi di rito.

Leggi anche:  Elezioni 2019, Bortesi si riprende Sermide e Felonica

LEGGI ANCHE: Coltellate all’ex moglie a Suzzara: il 48enne si pente ma va in carcere

Tragica fatalità lungo la strada poco battuta

A rendere ancora più tragica la dinamica dello schianto mortale, il fatto che la provinciale 38 sia una strada decisamente poco battuta. Si tratta sì di una strada che viene percorsa da chi abita in quelle zone del Destra Secchia e da qualcuno che preferisce usare percorsi alternativi alla trafficatissima strada statale 12 Abetone-Brennero. Ma, in ogni caso, si tratta di una strada immersa nelle campagne del Destra Secchia che collega tra loro paesi e frazioni decisamente piccoli. Una strada, in sostanza, percorsa solamente da poche macchine ogni giorno. Drammatica fatalità il passaggio, giusto in quel momento, dell’automobile che è andata a investire il motociclista giusto qualche istante dopo che questi aveva perso il controllo della moto finendo al suolo. Ora la salma del 44enne si trova alle camere mortuarie dell’ospedale di Pieve di Coriano a disposizione del pubblico ministero di turno.

 

LEGGI ANCHE: Polizia Stradale, controlli a tappeto, automobilisti avvisati: ecco la data