Scomparso a Quistello: ancora nessuna traccia del 64enne. Avanti con le ricerche anche nella giornata di oggi, venerdì 26 aprile 2019

Ricerche in corso: finora vane

Proseguiranno anche nella giornata di oggi, venerdì 26 aprile 2019, le ricerche del 64enne Lino Gandolfi. Fino a questo momento, però, tutte le operazioni di ricerca messe in campo nell’ambito del protocollo di ricerca persona attivato dalla Prefettura di Mantova, non hanno portato ad alcun esito positivo. Sono impegnati nelle ricerche i carabinieri di Quistello, i vigili del fuoco, che negli ultimi due-tre giorni hanno scandagliato le acque del Secchia, e la protezione civile, oltre alla polizia locale e al Comune stesso che, con il sindaco Luca Malavasi, sta tenendo attentamente monitorata la situazione.

Il portafogli abbandonato sul ponte

A spingere le forze dell’ordine a cercare soprattutto lungo il Secchia e nelle zone limitrofe al corso d’acqua, il fatto che nel pomeriggio di lunedì 22 aprile 2019, lungo il ponte sul Secchia sia stato trovato il portafogli, abbandonato, del 64enne. Sul posto erano intervenuti anche i cani dell’Associazione di Protezione Civile di San Giorgio di Mantova (che in tutta la Provincia è l’unica ad avere Unità Cinofile per la ricerca di persone scomparse in superficie e sotto macerie preparate anche per interventi Nazionali). Da qui la decisione di partire con le ricerche lungo il fiume Secchia. L’uomo ha fatto perdere le proprie tracce ancora nelle prime ore della giornata di lunedì 22 aprile 2019 e anche ieri, 25 aprile 2019, le ricerche sono proseguite tutta la giornata.

Leggi anche:  Arrivano i nuovi asfalti sulla Suzzara-Pegognaga-Quistello

 

LEGGI ANCHE: Srilankese sale su un bus e finge di avere una bomba paura a Verona