Sette persone denunciate nel mantovano per sfruttamento della manodopera clandestina, frode informatica, lesioni personali, diffamazione, furto aggravato e guida in stato di ebbrezza alcolica.

Sette persone denunciate nel mantovano

A Sustinente, i militari della locale Stazione Carabinieri, congiuntamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, nel corso di un controllo finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina, hanno denunciato per il reato di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”, una 27enne ed un 42enne, tutti di origini cinesi. Gli operanti, a seguito di un controllo all’interno di un’azienda tessile di proprietà delle persone denunciate, hanno identificato complessivamente 3 lavoratori di cui 1 clandestino, privo di regolare contratto, per il quale sono state avviate le procedure per l’espulsione.

A Quistello (MN), i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di un’articolata attività d’indagine, hanno denunciato per il reato di “Frode informatica – detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici”, un cittadino italiano, residente in provincia di Roma. A carico del predetto, sono stati raccolti incontrovertibili indizi per il reato ascrittogli circa l’accesso informatico abusivo duplicando i codici della carta di credito di un 63enne cittadino di Quistello ed effettuando cinque ricariche sul circuito bancario virtuale “YAP”.

A San Giorgio Bigarello, i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine degli accertamenti scaturiti da una denuncia-querela di un 58enne cittadino italiano del luogo, hanno denunciato per il reato di “lesioni personali” una 60enne italiana del posto. La donna, nel corso di una lite scaturita per futili motivi, ha percosso il denunciate procurandogli delle lievi ferite certificate.

Leggi anche:  40enne finisce fuori strada, trasportata in ospedale SIRENE DI NOTTE

A San Giorgio Bigarello, i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine di accertamenti scaturiti da una denuncia-querela di un cittadino italiano del luogo, hanno denunciato per il reato di “diffamazione” una 59enne italiana del posto. La donna, durante la scorsa campagna elettorale, ha pubblicato su un gruppo social network frasi diffamatorie nei confronti della parte lesa.

A Sustinente, i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di attività investigativa, hanno denunciato per il reato di “furto aggravato e violazione dei sigilli”, un 47enne italiano del luogo. L’uomo nel periodo maggio – luglio 2019, dopo aver rimozione dei sigilli apposti sul contatore del gas ha consumato arbitrariamente ulteriori 50 metri cubi di gas.

A Suzzara (MN), i militari del NOR della Compagnia Carabinieri di Gonzaga, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di “guida in stato di ebbrezza” una 34enne italiana del luogo. La giovane è stata sorpresa alla guida della propria autovettura con un tasso alcolico pari ad 1,6 G/L. Il veicolo è stato posto sotto sequestro per la confisca mentre alla 34enne è stata ritirata la patente di guida.

LEGGI ANCHE>> Ubriaco al volante e con cocaina nell’auto: denunciato e patente ritirata

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE