Castellucchio: uomo denunciato per truffa ed esercizio abusivo di professione

La vicenda: truffato per 300 euro

Si spacciava per un agente immobiliare (attività per cui è richiesta l’iscrizione nel registro delle imprese presso la C.C.I.A.A.) e per questo aveva già truffato un cittadino di Castellucchio classe 1991, facendosi consegnare dallo stesso 300 euro relativi alle presunte spese di registrazione per un contratto di affitto.
Ma tale somma, ovviamente, non è mai stata depositata presso l’agenzia delle entrate, nonostante i solleciti del truffato, che cosi ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri della Stazione di
Castellucchio.

Le indagini dei Carabinieri

I militari, coordinati dal Mar. Magg. Angelo Magnaguagno, hanno cosi scoperto che il truffatore,
nato a Mantova nel 1983 e residente a Curtatone, stava esercitando abusivamente la professione di agente immobiliare, e la sua impresa non risultava iscritta nel Registro delle Imprese.
Per lui è quindi scattata la denuncia a piede libero per truffa e per esercizio abusivo di professione ed è stato poi deferito all’Autorità Giudiziaria di Mantova.

Leggi anche:  Travolta da un camion mentre attraversa la strada: muore 80enne

Il commento del Comandante

Spiega il Cap. Gabriele Schiaffini, Comandante della Compagnia di Viadana:

“La nostra battaglia contro questi tipi di reati continua quotidianamente, anche perché troppo spesso questi episodi creano malessere e profondi disagi nelle vittime che si ripercuotono inevitabilmente sulla loro vita sociale. Proprio per questo motivo, in un’ottica di prevenzione, proseguono senza soste gli incontri del servizio “ascolto-ascoltiamoci” promossi dal nostro comandante Provinciale Colonnello Fabio Federici, in modo da informare il più possibile i cittadini, anche gli imprenditori spesso vittime di raggiri come quello in questione, su quelle che sono le modalità utilizzate dai truffatori, e quali sono le contromisure che ognuno di noi deve adottare.”

TORNA ALLA HOME