Simula furto d’auto dopo incidente stradale per evitare di incorrere in sanzioni amministrative e controlli.

Simula furto d’auto dopo incidente stradale

A Viadana, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “simulazione di reato”, una 21enne italiana residente a Parma. La giovane, si è presentata presso gli uffici del Comando per sporgere una denuncia di furto, in quanto a suo dire poco prima ignoti le avevano rubato l’autovettura parcheggiata all’esterno del locale denominato “Peace&Po”, con sede a Guastalla (RE).

Fuoriuscita autonoma

Negli stessi istanti però il veicolo segnalato, veniva rinvenuto a Viadana, in stato di abbandono e senza passeggeri a bordo, fuori dalla sede stradale presumibilmente a seguito di una fuoriuscita autonoma. Nella circostanza, il racconto della giovane, ha subito insospettito i militari operanti che, in poco tempo, hanno ricostruito la reale vicenda. Alla guida dell’autovettura, c’era proprio la giovane che, dichiarandone il furto, sperava così di evitare controlli o sanzioni.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!