Sparatoria a Suzzara: il 24enne colpito è grave ma dovrebbe cavarsela.

Sparatoria a Suzzara

L’hanno trascinato fuori dall’abitazione nella quale si trovava, in piazzale Matteotti, a due passi dalla stazione ferroviaria, e al culmine di un alterco gli hanno sparato un colpo di pistola all’altezza dell’addome. Vittima dell’agguato il 24enne Marco Ados Rosa Jiménez, originario della Repubblica Dominicana. Il fatto si è verificato a Suzzara, nel Mantovano, nel tardo pomeriggio di ieri, 28 febbraio, poco prima delle 19. Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, l’uomo sarebbe stato aggredito da due soggetti che, dopo l’agguato, si sono dati alla fuga.

LEGGI ANCHE: Addio Alberto: morto sulla A22

Le cause

Le cause della sparatoria sono ancora al vaglio degli inquirenti, che nelle prossime ore saranno chiamati ad ascoltare le testimonianze del ferito. Per ora i carabinieri si stanno basando invece sulle dichiarazioni di una testimone che, dalla finestra della propria abitazione, sempre in piazzale Matteotti, avrebbe assistito almeno a parte della scena. La donna avrebbe visto appunto i due aggressori e il 24enne nei momenti dell’alterco.

La dinamica

A quanto pare il giovane si trovava nell’abitazione insieme ad una donna, quando è stato raggiunto dai due soggetti, forse della stessa nazionalità del 24enne. Questi avrebbero suonato al campanello e, una volta aperta la porta, si sarebbero presentati nell’alloggio da cui poco dopo il giovane è stato trascinato fuori. Nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, al culmine del violento alterco, uno dei due aggressori ha poi estratto l’arma con la quale ha sparato al 24enne. I due, dopo l’episodio, si sono dati alla fuga e ora i carabinieri sono sulle loro tracce.

Leggi anche:  Omicidio nel milanese: uccide a coltellate il rivale in amore

Le condizioni del 24enne

Subito è scattato l’allarme. Sul posto sono piombati i carabinieri e i sanitari del 118. Il 24enne, dopo le prime medicazioni sul posto, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Poma di Mantova: sebbene in condizioni gravi, non sarebbe in pericolo di vita. Il colpo esploso da distanza ravvicinata infatti non avrebbe perforato organi vitali. Sul posto, poco dopo l’episodio, sono giunti anche il comandante provinciale dei carabinieri colonnello Fabio Federici e il sindaco di Suzzara Ivan Ongari.

LEGGI ANCHE: Palazzo Ducale gratis: ecco quando