Qualche giorno fa, in adesione alle indicazioni del Compartimento Polizia Stradale per la Lombardia e del Servizio Polizia Stradale, la Sezione Polizia Stradale di Mantova ha disposto un’attività di controllo del traffico pesante, specificamente indirizzata alla verifica e, quindi, alla salvaguardia delle condizioni di sicurezza e di benessere del trasporto di animali vivi.

Controllato trasportatore di vitelli

Nel corso delle operazioni, una pattuglia ha proceduto al controllo di un mezzo pesante che trasportava 24 vitelli, di età compresa tra i 20 e i 25 giorni, caricati presso allevamenti vari, tre in Provincia di Mantova e tre in Provincia di Brescia. Il controllo sul veicolo che trasporta animali consiste in una verifica documentale e di una successivo controllo sulle condizioni di trasporto.

In questo caso, il trasportatore, in possesso di un’autorizzazione valida per i viaggi brevi fino ad otto ore, trasportava vitelli caricati da due giorni, ben oltre il limite imposto dalla sua Autorizzazione. Anche il mezzo di trasporto era sprovvisto, conseguentemente, di sistemi di abbeveramento e ventilazione sufficienti per un trasporto lungo, nonché di una quantità di cibo coerente con la durata del trasporto stesso.
Inoltre, nei lunghi viaggi, trascorse 24 ore, gli animali devono poter scendere dal veicolo per riposare presso una stalla.
A livello di condizioni fisiche, i vitelli non presentavano lesioni ma solo un comprensibile affaticamento. L’attività di controllo, con un successivo approfondimento da parte degli organi della locale ASL, ha portato all’irrogazione di una sanzione di 4500 euro.

Leggi anche:  Le danno una multa per divieto di sosta e lei li accusa di razzismo

Controllato anche un trasportatore di mucche

Sempre nello stesso settore d’attività, si segnala che giovedì scorso, 28 novembre, una pattuglia impegnata in servizio di vigilanza autostradale lungo l’A22 nel consueto tratto di competenza Nogarole Rocca – Reggiolo Rolo, aveva proceduto al controllo di un autocarro trasportante tre mucche. L’autista veniva intercettato all’altezza del casello di Mantova Sud, seguito e poi controllato nella area di servizio Po ovest.
Contattata la competente Asl, gli operatori si recavano presso il macello di Pegognaga per consentire l’ispezione degli animali da parte del personale sanitario.
Una mucca, che presentava il gonfiore all’arto sinistro, veniva necessariamente abbattuta d’urgenza su indicazione sui medici Asl, in quanto, essendo il gonfiore sintomatico di un’infezione in atto, la stessa non solo non era trasportabile ma neanche macellabile, ai fini del successivo consumo alimentare.
Gli Agenti della Polizia Stradale, pertanto, hanno proceduto ad irrogare 2.000 euro di multa.

Statistica annuale

La Polizia Stradale Virgiliana dall’inizio di quest’anno ha accertato 26 violazioni relative alle condizioni di trasporto di animali, mentre nel corso del 2018 ne sono state accertate 30: dati che fanno trasparire come la Polstrada mantovana abbia raggiunto dei livelli di efficienza tali da collocarla tra le più efficienti in assoluto.

TORNA ALLA HOME