Trovata morta nelle acque del Po, a San Benedetto, la 30enne che mancava da casa ormai da giorni.

Trovata morta a San Benedetto

Il suo cadavere è stato trovato nelle acque del Po a San Benedetto nella giornata di ieri, 2 gennaio 2019. Si tratta del corpo della trentenne di origine indiana Paola Singh, sparita dalla sua casa di Rio Saliceto nel Reggiano nella notte tra il 23 e il 24 dicembre. A fare la macabra scoperta un pescatore che ha notato il corpo sull’argine del fiume.

LEGGI ANCHE: 14enne in coma etilico a Capodanno, sul caso la Procura dei minori

Si temeva il gesto estremo

Intorno all’1.30 la 30enne era uscita in auto e non aveva fatto più rientro. Dopo l’allarme sono iniziate le ricerche da parte dei Vigili del Fuoco e dei carabinieri. Le ricerche si erano concentrate nel Po, sotto il ponte di Borgoforte, dove era stata notata la sua auto. All’interno della vettura il suo portafoglio e il cellulare. Proprio questo ritrovamento, aveva acceso i timori che la donna potesse aver compiuto un gesto estremo.

Leggi anche:  Successo della Job week 2019 nell'Alto Mantovano

LEGGI ANCHE: Addio Andrea, stroncato da un male incurabile a 29 anni