Ubriachi alla guida: nel weekend appena trascorso la polizia stradale ritira 16 patenti e denuncia tre persone.

Controlli nelle ore notturne

Weekend di intensi controlli da parte delle pattuglie della polizia stradale e della polizia locale di Mantova, impegnate alla lotta alla guida in stato di alterazione psicofisica.  I controlli sono stati programmati per avere una capillare presenza delle pattuglie durante tutto il fine settimana, soprattutto nelle ore serali e notturne. Con l’impiego di quattro pattuglie della Stradale, nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 marzo 2019, sono stati controllati 125 veicoli e 140 persone. La notte successiva sono state impiegate quattro pattuglie della Locale di Mantova ed una della Stradale che hanno portato a controllare 166 veicoli e ad identificare 170 persone, sanzionando per guida in stato di ebbrezza sei conducenti.

Patenti ritirate e denunce

I controlli della notte tra venerdì 22 e sabato 23 marzo 2019 hanno portato al ritiro di undici patenti di guida a carico di altrettanti conducenti, sorpresi a circolare con tassi che variano da un minimo di 0,55 g/l fino a 1,26 g/l. Sette conducenti italiani di sesso maschile, residenti nelle province di Mantova e Brescia, sono stati sanzionati con una multa di 544 euro più il ritiro della patente per la successiva sospensione di tre mesi. Tre conducenti – una donna di 35 anni e due uomini di anni 25 e 27 anni – sono stati invece denunciati e la patente è stata ritirata per un periodo compreso tra i sei mesi e un anno, poiché circolavano con un tasso compreso tra lo 0.80 g/l e 1.5 g/l. La notte successiva, invece, la polizia locale ha ritirato cinque patenti per ubriachi alla guida con tassi compresi tra 0,5 g/l e 1,5 g/l. La Polstrada invece ha sorpreso in piazza Don Leoni un conducente maschio di 46 anni, cittadino brasiliano residente in provincia, alla guida di una Golf, con un tasso alcolemico pari a 1,67 g/l. Nei confronti del 46enne quindi sono scattati denuncia penale, ritiro della patente di guida per la successiva sospensione da 6 mesi a 2 anni e sequestro del veicolo ai fini della confisca.

Leggi anche:  Affidato in prova ai servizi sociali torna in carcere

 

LEGGI ANCHE: Dopo aver accoltellato la moglie tenta di infilarsi la lama nel petto