Individuato e denunciato dalla squadra mobile truffatore professionista. La Squadra Mobile della Questura di Mantova ha denunciato in stato di libertàun uomo (C.A.) nato a Napoli nel 1972, in quanto resosi responsabile del reato di truffa.

La truffa della falsa vendita di telefoni

Le indagini sono partire a seguito della denuncia di un cittadino il quale ha riferito che, nel corso della mattinata del 31 luglio 2019, è stato avvicinato nei pressi di un centro commerciale cittadino da un individuo che gli aveva mostrato due cellulari proponendogli l’acquisto per 500 euro.
Dopo aver brevemente contrattato sul prezzo il ragazzo andava a prelevare la somma pattuita accompagnato in auto dal venditore e, consegnata la somma di denaro, la vittima riceveva dall’uomo un marsupio all’interno del quale aveva lasciato intendere fossero custoditi i telefoni cellulari.

Subito dopo il truffatore si è allontanato a bordo della propria autovettura, una Jeep Renegade.
Solo dopo aver aperto il marsupio il ragazzo si è accorto di essere stato raggirato, scoprendo che all’interno c’era in realtà una confezione di sale.

Leggi anche:  15enne assume sostanze pericolose e finisce in pronto soccorso SIRENE DI NOTTE

L’identificazione del truffatore

La descrizione del truffatore data dalla vittima, le modalità di esecuzione, unite al bagaglio informativo degli agenti della Squadra Mobile indirizzavano sin da subito le indagini nei confronti di un soggetto, pluripregiudicato anche con precedenti penali specifici e già denunciato dalla Questura di Mantova per un analogo fatto commesso con le medesime modalità negli anni passati.
Ulteriori riscontri sull’autovettura hanno permesso di accertare la presenza dell’uomo nel capoluogo nel periodo indicato; sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad accertare la eventuale commissione da parte dello stesso di analoghi episodi criminali.

TORNA ALLA HOME