Per chi resta in città e per i turisti, Provincia di Mantova propone per il giorno di Ferragosto la visita alla Casa del Mantegna in via Acerbi 47 a Mantova dove sono in corso le mostre Le “Parole svelate” di Alfredo Rapetti Mogol e “Divine Material” di Donald Martiny.

L’ingresso è libero con il seguente orario: dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30, gli stessi orari anche venerdì 16, sabato 17 e domenica 18. Entrambe le mostre saranno visitabili sino al 25 agosto 2019 compreso.

L’autore Mogol

Alfredo Rapetti Mogol, autore come il padre Giulio di testi musicali, cerca di leggere il sentimento insito nella melodia per approdare a immagini e parole. A livello artistico, trasporta la percezione, il messaggio e la forma di una canzone in momenti atti a definire struttura e contenuto.

Per la prima volta a Mantova e a Casa del Mantegna, l’artista con “Parole svelate”, grazie al curatore e critico d’arte Alain Chivilò, approfondisce un iter artistico dalla costante verve creativa che si articola in simbologie segniche che, da una base cromatica informale o monocroma, determinano pura riflessione.

Leggi anche:  Fiera del condominio sostenibile ritorna a Verona

Il pitto-scultore Martiny

Il pitto-scultore statunitense Donald Martiny, sempre sensibile alla storia, non poteva che essere favorevolmente ammaliato dall’atmosfera unica di Casa del Mantegna. Per la prima volta in un museo italiano, Martiny espone le sue creazioni materiche-informali creando un dialogo tra passato e futuro. “Divine Material” (Materia Divina) è il titolo pensato dal critico e curatore d’arte Alain Chivilò, organizzatore dell’evento, per una mostra concepita per mettere in sinergia l’azione e la matericità contemporanea con un ambiente intriso di passioni storiche. Martiny indaga come lo spazio e le forme possano giocare tra loro in rapporti illusori. A tal fine nelle sue opere, molteplici piani si determinano tra luce, ambiente e movimento grazie a un sapiente dosaggio di sovrapposizioni pittoriche.

 

LEGGI ANCHE: A ferragosto Palazzo Ducale non chiude, il 17 ingresso gratuito

TORNA ALLA HOME