Aumento pass pullman turistici. Confesercenti: “Bene le navette gratuite tutti i giorni, ma non penalizziamo chi pernotta a Mantova”.

Il commento del presidente di Confesercenti

Commenta così il presidente di Confesercenti Mantova Gianni Rebecchi l’annuncio di Aster e Comune relativo all’aumento del pass per i pullman dei turisti, che andrà a finanziare l’ampliamento del servizio di bus navetta da Campo Canoa e Palazzo Te, portando in particolare quest’ultimo a una copertura 7 giorni su 7 (attualmente è in funzione il giovedì per il mercato e il weekend).

La notizia che sarà attivo tutti i giorni il servizio di bus navetta gratuito nei parcheggi alle porte della città è sicuramente positiva. Sollecitavamo questo intervento da tempo perché i problemi di accessibilità della città si stanno facendo sempre più acuti. Avremmo preferito, però, poter discutere delle possibili soluzioni insieme all’Amministrazione comunale e, inoltre, che non venissero penalizzati i turisti che pernottano in città portando economia alle attività mantovane e al territorio”.

Bus navetta gratuiti tutti i giorni

“I bus navetta gratuiti attivi 7 giorni su 7 sono un intervento strategico a favore dell’accessibilità della nostra città da parte dei visitatori; un cambio di passo importante. – prosegue Rebecchi – Riteniamo comunque necessario, come avviene in altre città, che le strategie sulturismo vengano discusse insieme alle associazioni di categoria, prima dell’annuncio alla stampa. Riteniamo, infatti, che un aumento trasversale delle tariffe non sia utile ad incentivare la permanenza dei turisti in città, che resta uno dei nostri problemi principali. Altre realtà a vocazione turistica come la nostra, hanno applicato sconti sul pass a quei turisti che pernottano almeno una notte. Questo sistema, secondo noi, sarebbe stato più adeguato, anche considerando il fatto che il turismo contribuisce alle casse comunali per circa 650.000 euro (400.000 dalla tassa di soggiorno e 250.000 dai pass dei pullman considerato quest’ultimo aumento). Proprio le  risorse della tassa di soggiorno potrebbero essere destinate a compensare l’aumento per i pullman dei turisti che si fermano una notte o più in città, contribuendo notevolmente al sostegno dell’economia mantovana tra cui hotel, ristoranti e attività commerciali, vanno premiati e non penalizzati”.

TORNA ALLA HOME