Maravilia Festival di “Danza d’incanta”: a Villa Guarienti Baja le più grandi etoile e l’unica data veneta del balletto di Milano

Maravilia Festival

Il mantovano Marco Biasetti, direttore artistico del Festival, ha dato vita a un cartellone con Kledi Kadiu, Claudio Coviello, Simona Atzori, Carla Fracci e il Balletto di Milano. La grande danza sarà la protagonista della 4° edizione del Maravilia Festival che, da domani al 9 settembre 2019, illuminerà il parco di Villa Guarienti Baja a Tarmassiadi Isola della Scala.

Il mantovano Marco Biasetti, confermato direttore artistico della manifestazione abbinata alla Sagra de L’Anara Pitanara, ha dato vita a “di Danza s’incanta” un cartellone che porterà in scena alcune tra le più importanti compagnie di ballo a livello nazionale.

Dal boogie woogie, al tip tap, dalle compagnie internazionali alle più grandi étoile della classica, dal musical alla contemporanea, il Maravilia Festival  proporrà ogni sera spettacoli, incontri, presentazioni e artisti assolutamente straordinari.

Sarà il mantovano Marco Biasetti il direttore artistico del Maravilia Festival

Le parole del mantovano Biasetti

“Abbiamo deciso di dedicare il Maravilia Festival 2019 – ha spiegato il direttore artistico Biasetti – alla danza come summa delle arti. Nella danza, infatti, ci sono musica, teatro, acrobazia, energia, interpretazione. Per esprimere al meglio quest’arte incredibile, abbiamo deciso di scegliere un percorso che valorizzasse i differenti aspetti del ballo in una rassegna che sia in grado di esprimere, al meglio, l’incanto delle sue espressioni. Ne è nato un Festival bello, coinvolgente, emozionante e unico. Perché ricordiamo che lo spettacolo del Balleto di Milano è in esclusiva per il Veneto al Maravilia Festival”.

Il programma del Maravilia Festival

La rassegna prende il via, domani mercoledì 4 settembre 2019, alle 20, con il concorso “La Sfoglia d’Oro” durante il quale si esibiranno, tra gli altri, Oliviero Bifulco di Amici e si alterneranno sul palco ballerini di boogie woogie, capoeira, tip tap e break dance.

Giovedì 5 settembre 2019, alle 21, sarà il giorno di “Danza in Villa” durante la quale le migliori scuole di Verona alla presenza di Kledi Kadiu, il famosissimo ballerino che, dopo la sua esperienza televisiva ad Amici, dirige una nota scuola di danza a Roma e tiene stage in tutta Italia.

Venerdì 6 settembre 2019, alle 20.30, doppio appuntamento con la danza. Prima, Carla Fracci presenterà il suo libro “Passo dopo Passo” e poi gli spettatori potranno assistere a uno straordinario Gala con protagonisti Claudio Coviello primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano, Vittoria Valerio solista del Teatro alla Scala di Milano e Denise Gazzo del corpo di Ballo della Scala; Alessandro Vinci e Elisabeth Vincenti, ballerini del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma; Luca Condello e Elisa Cipriani ballerini dell’Arena di Verona.

Leggi anche:  Al via a Verona Toccobarocco, il festival dedicato alla musica barocca

Sabato 7 settembre 2019, alle 21, il grande protagonista del Festival sarà il grande musical. Ad esibirsi nello spettacolo “Le voci del Musical” Fabrizio Voghera, interprete per otto anni in “Notre Dame de Paris”, con la partecipazione della compagnia di danza Jazz Ballet di Adriana Cava. Accompagneranno Voghera sul palco, due voci uniche dello spettacolo come Ilaria de Angelis e Francesco Antimiani.

Domenica 8 settembre 2019, alle 21, danzerà sul palco di Villa Guarienti Baja Simona Atzori nello spettacolo “Disegnati così” un inno alla vita, alla bellezza e all’arte che la celebre ballerina condividerà con i danzatori Marco Messina, Salvatore Perdichizzi, Beatrice Mazzola e Mariacristina Paolini.

Chiusura in bellezza con La vie en rose.. Boléro

Lunedì 9 settembre 2019, alle 20.45, straordinaria chiusura del Maravilia Festival con lo spettacolo in due atti del Balletto di Milano. Lo spettacolo “La vie en rose… Boléro” è tra le coreografie simbolo della compagnia e uno dei titoli di punta che ha registrato incredibili sold out. È un’occasione unica per assistere allo spettacolo visto che, quella del Maravilia Festival, è l’unica data della tournée del Balletto di Milano in Veneto, di tutto il 2019.

Per quanto riguarda “La vie en rose”, si tratta di un lavoro ironico e nostalgico, gioioso, emozionante, sulle più belle canzoni francesi che è valso ad Adriana Mortelliti il Premio Rieti Danza, come miglior coreografa.

Nel secondo atto, il celebre Boléro di Maurice Ravel sarà eseguito nell’esclusiva versione del Balletto di Milano: non solo gioco di seduzione, ma l’eterna storia di una nascita, di un’attrazione inevitabile verso un essere simile, di un moltiplicarsi di incontri.

TORNA ALLA HOME