Cartiera di Mantova: nel 2018 ricavi e prestazioni in calo. Il presidente Bruno Zago: “Cambiamento dello scenario macro-economico europeo”.

Calo dal 2017 al 2018

Il gruppo Pro-Gest, proprietario della cartiera di Mantova, chiude il 2018 in calo rispetto al 2017. I ricavi delle vendite e prestazioni relativi all’anno 2018 sono infatti passati dai 474 milioni e 700mila euro relativi del 2017 ai 469 milioni e 400mila euro del 2018, segnando una diminuzione percentuale del 1,13%. Questi ricavi hanno avuto nei primi nove mesi dell’anno un andamento costante se confrontati all’anno precedente. Invece nell’ultimo trimestre hanno segnato una importante variazione causata dal peggioramento della situazione economica che ha coinvolto sia il mercato interno che quello europeo riducendo leggermente il fatturato e la redditività dell’ultimo trimestre 2018.

La cartiera di Mantova porta benefici

Se i ricavi del 2018 hanno visto un peggioramento rispetto al 2017, la posizione finanziaria netta consolidata ha invece visto un miglioramento. Quest’ultima infatti presenta un valore pari a 313 milioni e 700mila euro, in aumento rispetto ai 238 milioni e 500mila euro riscontrato a fine 2017. La variazione è prevalentemente giustificata dall’utilizzo delle risorse finanziarie, ottenute nell’anno precedente grazie all’emissione del prestito obbligazionario da parte di Pro-Gest S.p.A., per il completamento degli investimenti sul nuovo impianto di Mantova, situato in viale di Poggio Reale a poca distanza dal territorio di Porto Mantovano.

Leggi anche:  Ragazzina 16enne shock: "Violentata in piscina dal bagnino"

Primi test sullo stabilimento di Mantova

“Anche per il 2018 – afferma Bruno Zago, amministratore delegato di Pro-Gest S.p.A. – il gruppo ha ottenuto significativi risultati positivi anche se in riduzione rispetto agli eccezionali risultati ottenuti nel 2017. I ricavi consolidati sono leggermente diminuiti anche a causa di un cambiamento dello scenario macro-economico europeo che ha ridotto la marginalità negli ultimi mesi dell’anno. Un altro evento che ha contribuito alla riduzione dei ricavi caratteristici, di circa 7milioni e 500mila euro, è stato un intervento di modifica dei macchinari installati nello stabilimento di Cartiera di Carbonera S.p.A. che ha portato ad una fermata produttiva di oltre un mese. Verso la fine dell’anno sono iniziati i primi test di produzione nel nuovo stabilimento di Mantova di Cartiere Villa Lagarina S.p.A., finalizzando quindi gli ingenti investimenti che ha coinvolto il gruppo Pro-Gest in questi ultimi anni ma che solo nei prossimi anni sarà in grado di esprimere tutte le proprie potenzialità economiche in Pro-Gest”.

 

LEGGI ANCHE: Sorpresa al Santuario delle Grazie: ritrovati e “adottati” nuovi tesori