Tonno Mareblu ritira lotti di scatolette. Problemi per la nota marca per le confezioni da 12 vendute da “Il Gigante”.

Problema di integrità delle confezioni

Ci sarebbe stato, infatti, un problema di produzione legato all’integrità della confezione, che potrebbe compromettere la qualità del prodotto. Mareblu ha per tanto disposto il ritiro delle confezioni da 6 e da 12 scatolette da 80 grammi, con scadenza 5 gennaio 2023.

Lavorato alle Seychelles

Come si legge nel comunicato pubblicato sul sito del dicastero, il tonno è lavorato nello stabilimento dell’Indian Ocean Tuna – Iot Ltd a Mahè (Seychelles) – Fisching Protvictoria e commercializzato da Mareblus srl in Italia.

Riportare il prodotto in negozio

Il Ministero della Salute consiglia, a scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita. L’azienda precisa che il richiamo non riguarda altri prodotti a marchio Mareblu e altre date di scadenza dello stesso prodotto.

Leggi anche:  Educazione civica obbligatoria dalla materna alle superiori: al via alla Camera l’iter di legge

 

LE ULTIME ALLERTE:

Vibrione del colera nelle cozze

Congiuntivite: collirio ritirato dalle farmacie. E anche analgesico

Frammenti di plastica nella barretta di cioccolato: snack ritirato