Crisi imprese: deputati, tecnici del settore e piccoli imprenditori riuniti a Mantova per elaborare strategie per uscire dalla crisi sotto l’egida di Confartigianato.

Lasciarsi alle spalle la crisi

Combattere la crisi per costruire innovazione e sviluppo“: questo il tema centrale del summit in corso oggi, sabato 23 marzo 2019, a Villa Schiarino, a Porto Mantovano. Tema particolarmente sentito e all’ordine del giorno, considerato il periodo particolarmente difficile che ormai da anni stanno attraversando sostanzialmente tutte le imprese del territorio italiano, di qualunque dimensione esse siano. Obiettivo del convegno in corso oggi è elaborare strategie atte a combattere – e possibilmente lasciarsi alle spalle – la crisi e, in contemporanea, costruire innovazione e sviluppo, necessari per ridare slancio all’economia mantovana.

Le imprese e la crisi: summit di Confartigianato a Mantova

Deputati, imprenditori e tecnici

E’ un parterre di relatori quello che nella mattinata di oggi sta conducendo il convegno organizzato da Confartigianato a Porto Mantovano.

Sono presenti il presidente di Confartigianato di Mantova Lorenzo Capelli, la ricercatrice dell’osservatorio Medie e piccole imprese di Confartigianato Lombardia Licia Redolfi, il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan, il capogruppo di Forza Italia alla Camera Mariastella Gelmini, il presidente della Bcc del Garda Alessandro Azzi, il vicepresidente della Commissione attività produttive alla Camera Luca Carabetta (M5S), il componente della Commissione finanze alla Camera Matteo Colaninno (Pd), il segretario generale di Confartigianato Imprese Cesare Fumagalli, il presidente della Commissione permanente bilancio al Senato Daniele Pesco, il sottosegretario al Ministero per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Guido Guidesi, il direttore generale di ConfidiSystema Andrea Bianchi, il responsabile del coordinamento presidi territoriali del gruppo bancario cooperativo Iccrea Pietro Galbiati, il presidente di Confartigianato Imprese Lombardia Eugenio Massetti, l’assessore allo sviluppo economico di Regione Lombardia Alessandro Mattinzoli, il presidente della Camera di Commercio di Mantova Carlo Zanetti, il presidente nazionale di Confartigianato Imprese Giorgio Merletti.

Leggi anche:  Bando Faber: 7 milioni di euro per le micro e piccole imprese INFO

Crisi imprese

“Puntare sul Made in Italy”

Facilitare il credito, investire sulla digitalizzazione delle imprese e normare l’accordo tra istituti tecnici e aziende per la formazione“. Sono queste le prossime sfide del Governo illustrate dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Guido Guidesi durante il suo intervento all’evento targato Confartigianato Imprese Mantova. “Oggi dobbiamo dire ai giovani che la partita Iva è una possibilità per creare il proprio futuro attraverso il loro lavoro, le loro idee e le loro capacità – ha affermato l’onorevole della Lega -. Dobbiamo spingere le nuove generazioni a puntare sulla qualità che contraddistingue da sempre il made in Italy. Il Governo sta andando il quella direzione con la flat tax a regime forfettario e con lo stanziamento di fondi spendibili sul territorio dalle amministrazioni locali e dalle Regioni”.