Giornale di Mantova https://giornaledimantova.it Tue, 18 Sep 2018 16:34:06 +0000 it-IT hourly 1 Linea Brescia Parma Continuano ritardi e cancellazioni dei treni https://giornaledimantova.it/attualita/linea-brescia-parma-continuano-ritardi-e-cancellazioni-dei-treni/ Tue, 18 Sep 2018 14:59:44 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9674 Linea Brescia Parma: continuano ritardi e cancellazioni dei treni. I passeggeri sono sempre più indignati. Ritardi e cancellazioni L’odissea dei pendolari della linea Brescia-Parma non finisce, ritardi e cancellazioni dei treni sono ancora all’ordine del giorno. Proprio stamattina, martedì 18 settembre, il treno che da Parma sarebbe dovuto partire alle 5.30 per raggiungere Brescia è stato […]

Continua la lettura di Linea Brescia Parma Continuano ritardi e cancellazioni dei treni su Giornale di Mantova.

]]>
Linea Brescia Parma: continuano ritardi e cancellazioni dei treni. I passeggeri sono sempre più indignati.

Ritardi e cancellazioni

L’odissea dei pendolari della linea Brescia-Parma non finisce, ritardi e cancellazioni dei treni sono ancora all’ordine del giorno. Proprio stamattina, martedì 18 settembre, il treno che da Parma sarebbe dovuto partire alle 5.30 per raggiungere Brescia è stato annullato, mentre quello successivo ha subito un ritardo.

Disagi sulla linea per Bergamo

Si sapeva già che i lavori di potenziamento infrastrutturale, avviati a inizio agosto, avrebbero causato variazioni sulla linea Brescia-Cremona, Brescia-Parma e avrebbero coinvolto anche la linea per Bergamo. Tuttavia tali lavori, il cui termine era previsto per il fine mese, continuano a creare non pochi disagi.

Mancata organizzazione

A fianco delle variazioni d’orario causate dai lavori in corso di svolgimento sui binari si aggiunge anche la mancata organizzazione del personale. Stamattina infatti il treno che da Brescia sarebbe dovuto partire alle 9 per Bergamo ha subito un ritardo di oltre 45 minuti (andando a coincidere con la corsa successiva, delle 10) a causa di un ritardo immotivato del macchinista. Nessuno si è accorto della situazione e nessuno lo ha sostituito. Le numerose polemiche dei passeggeri in ritardo per lavoro o studio non sono di certo mancate.

 

Continua la lettura di Linea Brescia Parma Continuano ritardi e cancellazioni dei treni su Giornale di Mantova.

]]>
Tragico incidente in autostrada, muore il giorno del suo compleanno https://giornaledimantova.it/cronaca/tragico-incidente-in-autostrada-muore-il-giorno-del-suo-compleanno/ https://giornaledimantova.it/cronaca/tragico-incidente-in-autostrada-muore-il-giorno-del-suo-compleanno/#respond Tue, 18 Sep 2018 14:38:09 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9671 Tragico incidente in autostrada: tampona un camion e muore nel giorno del suo 33esimo compleanno. Tragico incidente in autostrada Oggi avrebbe compiuto 33 anni ma la sua vita è stata spezzata da un tragico incidente avvenuto in sull’Autostrada del Brennero tra i caselli di Mantova Sud e Mantova Nord in direzione Nord poco dopo le […]

Continua la lettura di Tragico incidente in autostrada, muore il giorno del suo compleanno su Giornale di Mantova.

]]>
Tragico incidente in autostrada: tampona un camion e muore nel giorno del suo 33esimo compleanno.

Tragico incidente in autostrada

Oggi avrebbe compiuto 33 anni ma la sua vita è stata spezzata da un tragico incidente avvenuto in sull’Autostrada del Brennero tra i caselli di Mantova Sud e Mantova Nord in direzione Nord poco dopo le 13 di oggi, martedì 18 settembre.

Tampona camion

Da una prima ricostruzione, il 33enne si trovava alla guida di un furgoncino quando avrebbe tamponato un camion fermo in sulla piazzola di emergenza. Un impatto violentissimo che non gli avrebbe lasciato scampo. Il furgoncino si è letteralmente appiattito finendo per incastrarsi sotto il pianale del tir.

Morto sul colpo

Il conducente del furgoncino, originario della provincia di Teramo, è morto sul colpo. Per estrarre il corpo dall’abitacolo è stato necessario far intervenire i Vigili del Fuoco. Sul posto anche gli operatori del 118, il cui personale sanitario però non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Tragico incidente in autostrada, muore il giorno del suo compleanno su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/tragico-incidente-in-autostrada-muore-il-giorno-del-suo-compleanno/feed/ 0
Un cane poliziotto fascista scatena la bagarre in Consiglio comunale https://giornaledimantova.it/politica/un-cane-poliziotto-fascista-scatena-la-bagarre-in-consiglio-comunale/ https://giornaledimantova.it/politica/un-cane-poliziotto-fascista-scatena-la-bagarre-in-consiglio-comunale/#respond Tue, 18 Sep 2018 13:27:04 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9668 Succede a Monza, dove c’è un cane poliziotto chiamato “Narco della Decima Mas“. E il Pd all’opposizione che ha scoperto la cosa ha sollevato un pandemonio in Consiglio comunale, non avendo affatto digerito di avere in forze alla Polizia locale cittadina un agente a quattro zampe che fa il verso (è proprio il caso di […]

Continua la lettura di Un cane poliziotto fascista scatena la bagarre in Consiglio comunale su Giornale di Mantova.

]]>
Succede a Monza, dove c’è un cane poliziotto chiamato “Narco della Decima Mas“. E il Pd all’opposizione che ha scoperto la cosa ha sollevato un pandemonio in Consiglio comunale, non avendo affatto digerito di avere in forze alla Polizia locale cittadina un agente a quattro zampe che fa il verso (è proprio il caso di dirlo) al famigerato corpo militare della Repubblica sociale italiana attivo dal 1943 al 1945.

Cane poliziotto fascista, bufera in Consiglio.

E’ accaduto ieri, lunedì 17 settembre 2018, in Consiglio comunale a Monza, quando Marco Lamperti del Partito democratico ha chiesto lumi su una determina dell’ufficio del settore Sicurezza. Nel documento si fa riferimento a “Narco della Decima Mas” per indicare il cane poliziotto che ormai da qualche tempo fa parte dell’Unità cinofila della Polizia locale impegnata a contrastare l’attività di spaccio di stupefacenti.

Il botta e risposta in aula

“Di poco gusto il riferimento alla Decima Mas. Forse non tutti sanno o si ricordano cosa ha rappresentato”, ha tuonato il rappresentante del Pd. A rispondere all’attacco del consigliere di opposizione ci ha pensato l’assessore alla Sicurezza, il giovane lumbard Federico Arena: “Ho un goniometro e posso assicurare che in ogni movimento della sua zampa, Narco non fa il saluto romano. Ma non solo. Abbiamo fatto dei controlli nella sua cuccia e non abbiamo trovato busti di Mussolini”.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU GIORNALEDIMONZA.IT

Continua la lettura di Un cane poliziotto fascista scatena la bagarre in Consiglio comunale su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/politica/un-cane-poliziotto-fascista-scatena-la-bagarre-in-consiglio-comunale/feed/ 0
Nube tossica a scuola, coinvolti 13 ragazzi https://giornaledimantova.it/cronaca/nube-tossica-a-scuola-coinvolti-13-ragazzi/ https://giornaledimantova.it/cronaca/nube-tossica-a-scuola-coinvolti-13-ragazzi/#respond Tue, 18 Sep 2018 13:20:27 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9665 Nube tossica a scuola dopo che un ragazzo ha spruzzato dello spray al peperoncino nei corridoi. Nube tossica a scuola Momenti di panico questa mattina, martedì 18 settembre, all’istituto superiore Isabella d’Este a Mantova. Intorno alle 11.30, durante la ricreazione, molto probabilmente per gioco, un ragazzo ha spruzzato spray al peperoncino nei corridoi. Tosse e […]

Continua la lettura di Nube tossica a scuola, coinvolti 13 ragazzi su Giornale di Mantova.

]]>
Nube tossica a scuola dopo che un ragazzo ha spruzzato dello spray al peperoncino nei corridoi.

Nube tossica a scuola

Momenti di panico questa mattina, martedì 18 settembre, all’istituto superiore Isabella d’Este a Mantova. Intorno alle 11.30, durante la ricreazione, molto probabilmente per gioco, un ragazzo ha spruzzato spray al peperoncino nei corridoi.

Tosse e irritazione

Immediatamente si è formata una nube tossica che ha provocato tosse e irritazione agli occhi tra alcuni studenti. A questo punto sono stati chiamati 118, vigili del fuoco e polizia.

Cinque ragazze intossicate

Coinvolti in particolare 13 ragazzi tra i 14 e i 16 anni. Nessuno è stato trasportato in ospedale. Solo cinque ragazze, rimaste leggermente intossicate, sono state medicate sul posto. La via dell’Istituto scolastico è stata transennata, ma non è stato necessario evacuare la scuola. Fortunatamente l’allarme è rientrato poco dopo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Nube tossica a scuola, coinvolti 13 ragazzi su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/nube-tossica-a-scuola-coinvolti-13-ragazzi/feed/ 0
Aggredisce connazionale con oggetto contundente nei giardini adiacenti Palazzo Te https://giornaledimantova.it/cronaca/aggredisce-connazionale-con-oggetto-contundente-nei-giardini-adiacenti-palazzo-te/ https://giornaledimantova.it/cronaca/aggredisce-connazionale-con-oggetto-contundente-nei-giardini-adiacenti-palazzo-te/#respond Tue, 18 Sep 2018 12:36:19 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9655 Aggredisce connazionale nella notte con un oggetto contundente per derubarlo: denunciato marocchino 38ene. Aggredisce connazionale I Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Mantova, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio della città, hanno denunciato per il reato di “rapina” un 38enne del Nord Africa, dopo aver ricostruito la dinamica dell’episodio […]

Continua la lettura di Aggredisce connazionale con oggetto contundente nei giardini adiacenti Palazzo Te su Giornale di Mantova.

]]>
Aggredisce connazionale nella notte con un oggetto contundente per derubarlo: denunciato marocchino 38ene.

Aggredisce connazionale

I Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Mantova, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio della città, hanno denunciato per il reato di “rapina” un 38enne del Nord Africa, dopo aver ricostruito la dinamica dell’episodio di cui si era reso responsabile ed averlo rintracciato all’alba di oggi nella periferia della città.

Già noto alle Forze dell’Ordine

Il 38enne, noto alle forze dell’ordine, infatti, intorno alle 3 di questa notte, aveva aggredito con un oggetto contundente, nei giardini del centro cittadino adiacenti Palazzo Te, un connazionale, facendosi consegnare il borsello contenente denaro contante e un paio di occhiali di marca, per poi dileguarsi per le vie cittadine.

Trasportato in ospedale

La vittima, soccorsa dal personale sanitario e trasportata presso il pronto soccorso del nosocomio di Mantova per le cure, è stata giudicata guaribile in pochi giorni.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Aggredisce connazionale con oggetto contundente nei giardini adiacenti Palazzo Te su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/aggredisce-connazionale-con-oggetto-contundente-nei-giardini-adiacenti-palazzo-te/feed/ 0
Chiara Ferragni documentario: torna nella Bassa e abbraccia la sua Nuccia https://giornaledimantova.it/attualita/chiara-ferragni-documentario-torna-nella-bassa-e-abbraccia-la-sua-nuccia/ Tue, 18 Sep 2018 12:28:47 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9658 Chiara Ferragni documentario: per realizzare l’ambizioso progetto la nota influencer riparte dalle origini: dalla sua Bassa. Chiara Ferragni documentario Chiara Ferragni torna alle origini. Per raccontarsi nel documentario internazionale che ripercorre la sua carriera, parte dall’inizio, ovvero dalla Bassa. Precisamente nella sua Cremona. Un giro all’ex liceo Manin, un tramezzino e ora un dolcissimo scatto abbracciata […]

Continua la lettura di Chiara Ferragni documentario: torna nella Bassa e abbraccia la sua Nuccia su Giornale di Mantova.

]]>
Chiara Ferragni documentario: per realizzare l’ambizioso progetto la nota influencer riparte dalle origini: dalla sua Bassa.

Chiara Ferragni documentario

Chiara Ferragni torna alle origini. Per raccontarsi nel documentario internazionale che ripercorre la sua carriera, parte dall’inizio, ovvero dalla Bassa. Precisamente nella sua Cremona. Un giro all’ex liceo Manin, un tramezzino e ora un dolcissimo scatto abbracciata alla sua baby sitter.

“Spero tu sia fiera di me”

Una foto abbracciata a Nuccia, la donna che ha fatto da babysitter alle sorelle Ferragni per ben 15 anni. Una seconda mamma di cui Chiara ancora necessita l’approvazione, ad accompagnare la foto – pubblicata sul suo profilo Instagram – una frase dolcissima “Spero tu sia fiera della donna che sono diventata”.

Debutto come regista?

Chiara per questo documentario, che regalerà nuovo lustro anche alla Bassa, sogna di cimentarsi anche come regista e di vederlo concorrere al Festival del Cinema di Venezia. Tuttavia, per essere sicura del risultato, ha reclutato la regista-ombra Elisa Amoruso.

LEGGI ANCHE: “Chiara Ferragni quanto guadagna?”

Continua la lettura di Chiara Ferragni documentario: torna nella Bassa e abbraccia la sua Nuccia su Giornale di Mantova.

]]>
Il triangolo della legionella a Brescia: LA MAPPA https://giornaledimantova.it/attualita/il-triangolo-della-legionella-a-brescia-la-mappa/ Tue, 18 Sep 2018 10:39:48 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9652 Mistero svelato: l’epidemia di legionella a Brescia ha un’origine. Sono le torri di raffreddamento presenti nelle industrie che costellano il territorio l’indiziato numero uno nella diffusione del batterio che ha innescato il diffondersi a macchia d’olio di 191 casi di ricovero per polmonite ( quasi una ventina i Comuni con casi accertati, anche fuori provincia, […]

Continua la lettura di Il triangolo della legionella a Brescia: LA MAPPA su Giornale di Mantova.

]]>
Mistero svelato: l’epidemia di legionella a Brescia ha un’origine. Sono le torri di raffreddamento presenti nelle industrie che costellano il territorio l’indiziato numero uno nella diffusione del batterio che ha innescato il diffondersi a macchia d’olio di 191 casi di ricovero per polmonite ( quasi una ventina i Comuni con casi accertati, anche fuori provincia, a Mantova e Cremona).

LA MAPPA INTERATTIVA (in rosso i Comuni nei quali si trovano le tre aziende da cui si sarebbe diffusa l’epidemia, in blu gli altri Comuni in cui si sono registrati casi di contagio):

Legionella a Brescia: ecco perché

Svelato il veicolo di trasmissione dell’epidemia di polmoniti batteriche che sta creando ansia in tutta la Bassa: dalle analisi effettute da ATS Brescia sono risultate positive alla legionella 9 delle 14 torri di raffreddamento presenti nelle industrie che costellano il territorio.

Esclusi dunque gli acquedotti e gli altri impianti di distribuzione acque che non presentano nessuna criticità.

Sotto la lente in particolare impianti a Calvisano e Carpenedolo. Positiva anche una delle due torri della Cartiera del Chiese a Montichiari. Insomma ecco il triangolo della legionella, che visivamente risulta anche con evidenza epicentro del contagio.

Un mistero difficile da risolvere

Il punto è che a legionellosi si contrae attraverso il batterio della legionella, che però si trova in acqua: per ammalarsi bisogna inalare gocce microscopiche nebulizzate nell’aria (e in ogni caso, statisticamente, si ammala davvero comunque solo il 5% di chi le ha respirate, secondo i dati dell’Istituto superiore di Sanità).

Insomma, non è così facile entrare in contatto con la legionella. Nè scoprire l’origine del contagio (a Bresso sono ancora là che si interrogano). Invece ora è chiaro come si siano potuti registrare tanti casi di contagio in così poco tempo, nel Bresciano: le torri di raffreddamento hanno veicolato vapore acqueo “infetto”, spargendolo a media quota per un raggio di chilometri.

Insomma non c’entrava affatto il “povero” fiume Chiese… anche perché per nebulizzare l’acqua di un fiume servono o vere e proprie cascate, oppure sistemi di irrigazione dei campi che prevedono la nebulizzazione di acque fluviali.

Leggi anche:

La conferenza stampa dell’assessore regionale ieri a Brescia

Allarme polmonite West Nile e legionella: Lombardia sotto assedio

Allarme polmonite, Gallera: “E’ batterica. Pensiamo sia legionella”

Epidemia polmonite nuovo caso a Calcinato

Epidemia polmonite si allarga a Bedizzole

Continua la lettura di Il triangolo della legionella a Brescia: LA MAPPA su Giornale di Mantova.

]]>
Arrestato spacciatore mentre cede droga ad un ragazzo appena maggiorenne https://giornaledimantova.it/cronaca/arrestato-spacciatore-mentre-cede-droga-ad-un-ragazzo-appena-maggiorenne/ https://giornaledimantova.it/cronaca/arrestato-spacciatore-mentre-cede-droga-ad-un-ragazzo-appena-maggiorenne/#respond Tue, 18 Sep 2018 10:07:12 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9643 Arrestato spacciatore dai Carabinieri di Castiglione mentre cedeva droga ad un ragazzo appena maggiorenne. Arrestato spacciatore I militari della compagnia di Castiglione delle Stiviere nella tarda serata di ieri, al termine di un complesso servizio di controllo del territorio nel quartiere dei “5 continenti”, hanno arrestato un serbo nell’atto di cedere la sostanza ad un […]

Continua la lettura di Arrestato spacciatore mentre cede droga ad un ragazzo appena maggiorenne su Giornale di Mantova.

]]>
Arrestato spacciatore dai Carabinieri di Castiglione mentre cedeva droga ad un ragazzo appena maggiorenne.

Arrestato spacciatore

I militari della compagnia di Castiglione delle Stiviere nella tarda serata di ieri, al termine di un complesso servizio di controllo del territorio nel quartiere dei “5 continenti”, hanno arrestato un serbo nell’atto di cedere la sostanza ad un italiano appena maggiorenne. I successivi sviluppi dell’attività hanno portato alle perquisizioni personali e locali di un immobile nella disponibilità dell’arrestato, all’interno del quale sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro 500 grammi di hashish, oltre a bilancini di precisione e somma in contante di qualche centinaio di euro.

Conferenze sul tema della legalità

La giovane età del consumatore, già riscontrata in precedenti attività di polizia giudiziaria impone alle Forze di Polizia di non abbassare la guardia e, come mostra lo sforzo nell’Arma dei Carabinieri in tutta la Provincia, continuare a sensibilizzare sull’argomento i giovani con le conferenze “sul tema della legalità” all’interno dei diversi istituti scolastici, secondo un calendario stilato unitamente al provveditorato agli studi della provincia di Mantova, e continuare la pianificazione e l’attuazione di servizi ad alta visibilità di contrasto nei pressi degli istituti stessi, anche con l’ausilio di unità cinofile di supporto, nelle fasce orari di inizio e conclusione delle lezioni, nonché controlli nelle discoteche e piazze a rischio.

Le attività portate a termine nell’anno

Nella provincia di Mantova “l’Arma persegue l’85% percento dei reati relativi al traffico di stupefacenti” come ha precisato il Col. Fabio Federici, Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, aggiungendo quanto “lodevole sia lo sforzo di tutti i carabinieri impegnati nelle varie forme di contrasto del fenomeno, che risulta trasversale sia per classi anagrafiche che sociali”. Tra tutte le attività condotte nell’anno in corso i carabinieri di via chiassi ricordano quelle delle dipendenti compagnie di Castiglione delle Stiviere e di Gonzaga: la prima con gli incessanti servizi nel quartiere “5 continenti”, dove nell’aprile scorso una complessa attività di indagine ha portato alla cattura di un pericoloso pregiudicato italiano in possesso di circa 1,5 kg di hashish, e la seconda che, nel mese di maggio, con il personale del Comando Stazione di Ostiglia, ha arrestato due residenti, sequestrando un’intera piantagione di cannabis , 5 kg di sostanza già pronta per la commercializzazione e 5.000 euro in contanti.

13 arresti e 49 denunce

L’ultimo arresto, quello di ieri, scaturito dai servizi quotidiani, circa 80 pattuglie, che l’Arma dei Carabinieri riesce a garantire con i quattro Comandi Compagnia e i 41 comandi stazione dislocati sul territorio provinciale, porta a 13 le persone arrestate nell’anno in corso e a 49 quelle denunciate all’Autorità Giudiziaria, con sequestri complessivi di 8 kg di sostanza stupefacente.

“La nostra lotta allo spaccio di stupefacenti è senza sosta, per aggredire il fenomeno in ogni sua dinamica e sfaccettatura, in sinergia con tutte le altre Forze di polizia del territorio”, dicono dal comando provinciale mantovano.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Arrestato spacciatore mentre cede droga ad un ragazzo appena maggiorenne su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/arrestato-spacciatore-mentre-cede-droga-ad-un-ragazzo-appena-maggiorenne/feed/ 0
Sindacati e Confindustria insieme per sostenere la ripresa mantovana https://giornaledimantova.it/attualita/sindacati-e-confindustria-insieme-per-sostenere-la-ripresa-mantovana/ https://giornaledimantova.it/attualita/sindacati-e-confindustria-insieme-per-sostenere-la-ripresa-mantovana/#respond Tue, 18 Sep 2018 09:30:14 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9640 Sindacati e Confindustria: un accordo per sostenere le ripresa. Perboni (Cisl): “Rafforzare l’occupabilità dei giovani favorendo l’acquisizione di competenze e puntando sull’apprendistato”. Accordo Sindacati e Confindustria Welfare aziendale, formazione, sicurezza e partecipazione. Questi i punti cardine del protocollo firmato tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil per sostenere ed irrobustire la fragile ripresa che sta […]

Continua la lettura di Sindacati e Confindustria insieme per sostenere la ripresa mantovana su Giornale di Mantova.

]]>
Sindacati e Confindustria: un accordo per sostenere le ripresa. Perboni (Cisl): “Rafforzare l’occupabilità dei giovani favorendo l’acquisizione di competenze e puntando sull’apprendistato”.

Accordo Sindacati e Confindustria

Welfare aziendale, formazione, sicurezza e partecipazione. Questi i punti cardine del protocollo firmato tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil per sostenere ed irrobustire la fragile ripresa che sta registrando l’economia mantovana e recuperare i differenziali di disoccupazione che permangono rispetto agli anni ante crisi.

Incrementare l’occupazione

Siglata ieri pomeriggio, 17 settembre, l’intesa punta a incrementare l’occupazione qualificata e la realizzazione di forme di partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori. “Fondamentale inoltre è facilitare l’accesso alla formazione per tutte le categorie di lavoratori, avendo come obiettivo il rafforzamento e l’acquisizione delle competenze, in linea con i processi di trasformazione del lavoro e la digitalizzazione”, sottolinea Dino Perboni, segretario Cisl Asse del Po. Per questo, sempre ieri, sindacati e Confindustria hanno sottoscritto un accordo territoriale grazie al quale anche le imprese prive di rappresentanza potranno accedere al credito di imposta pari al 40% (fino a 300mila euro) delle spese sostenute per le attività di formazione che ricadono nel perimetro del piano Industria 4.0. “Un traguardo da raggiungere – afferma Perboni – anche attraverso una maggiore valorizzazione del ruolo di Fondimpresa ed un reale coinvolgimento delle rappresentanze sindacali”.

Organizzazione aziendale

Quanto al welfare aziendale, la contrattazione aziendale dovrebbe essere rivolta ad un premio di risultato legato a obiettivi di miglioramento dell’organizzazione aziendale. Obiettivo da conseguire è l’allargamento dell’ampliamento del paniere di beni e servizi di welfare per i quali è prevista la detassazione integrale. Resta inoltre un obiettivo prioritario garantire la salute e la sicurezza sui posti di lavoro. Per favorire il perseguimento di questi obiettivi, le rappresentanze di imprese e lavoratori ritengono quanto mai fondamentale rafforzare ogni possibile sinergia con le iniziative istituzionali svolte dalla Prefettura, dall’Inail (Cocopro); dall’Ats (Comitato Provinciale ex art. 7 Dlgs. 81/08), nonché dall’Itl e dall’Inps. Inoltre, sindacati e imprese esprimono la necessità di dare maggiore efficacia e sistematicità alle competenze e alla funzione dell’organismo paritetico nella fase di progettazione e verifica dei progetti sulla sicurezza.

“Abbiamo infine condiviso la necessità del rafforzare l’occupabilità dei giovani – conclude Perboni – e di favorire l’acquisizione delle competenze valorizzando i percorsi di alternanza scuola-lavoro di qualità e implementato il ricorso all’apprendistato, quale forma di ingresso prevalente nel mercato del lavoro”.

Continua la lettura di Sindacati e Confindustria insieme per sostenere la ripresa mantovana su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/sindacati-e-confindustria-insieme-per-sostenere-la-ripresa-mantovana/feed/ 0
Raccolta riso al via con il 10% in meno di superfici coltivate https://giornaledimantova.it/attualita/raccolta-riso-al-via-con-il-10-in-meno-di-superfici-coltivate/ https://giornaledimantova.it/attualita/raccolta-riso-al-via-con-il-10-in-meno-di-superfici-coltivate/#respond Tue, 18 Sep 2018 08:53:35 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9637 Raccolta riso al via in Lombardia con un calo stimato a livello regionale fino al 10% delle superfici coltivate. Raccolta riso al via Al via la raccolta di riso in Lombardia. Lo rende noto la Coldiretti regionale sulla base di un monitoraggio sul territorio, dal quale emerge un calo stimato a livello regionale fino al […]

Continua la lettura di Raccolta riso al via con il 10% in meno di superfici coltivate su Giornale di Mantova.

]]>
Raccolta riso al via in Lombardia con un calo stimato a livello regionale fino al 10% delle superfici coltivate.

Raccolta riso al via

Al via la raccolta di riso in Lombardia. Lo rende noto la Coldiretti regionale sulla base di un monitoraggio sul territorio, dal quale emerge un calo stimato a livello regionale fino al 10% nelle superfici coltivate, che dovrebbero così attestarsi sotto quota 100 mila ettari. In diversi casi – precisa la Coldiretti Lombardia – le operazioni scatteranno in ritardo di una decina di giorni rispetto allo scorso anno a causa delle bizze del tempo. A livello provinciale oltre l’80% delle risaie è concentrato nel Pavese, seguono i territori di Milano, Lodi e Mantova.

Le importazioni europee

“Quest’anno il riso sembra bello, ma potremo essere più precisi su produzioni e rese una volta trebbiato – spiega Stefano Greppi, risicoltore con 200 ettari in Lomellina, a Rosasco (PV) – Ci preoccupano i prezzi, ancora al di sotto dei costi di produzione, e la questione delle importazioni a dazio zero dal Sud Est asiatico che non accennano a diminuire”. Nell’ultimo anno – precisa la Coldiretti Lombardia – le importazioni europee di riso dall’intero Sud Est asiatico sono arrivate a toccare il livello record di 367.585 tonnellate. In particolare, risultano cresciute le importazioni provenienti dal Myanmar in aumento del 76% rispetto alla campagna precedente.

Piante allettate

“La qualità del riso è buona – conferma Cesare Fedeli, che lavora 130 ettari all’interno del territorio comunale di Milano – ma la raccolta è rallentata dal fatto che le piante si sono allettate, anche quelle varietà che solitamente non danno problemi del genere. Siamo ancora all’inizio, ma prevedo un leggero calo di produzione”.

Semina tardiva

“Abbiamo seminato tardi e raccoglieremo in ottobre – afferma Francesco Parise, risicoltore di Porto Mantovano (MN) con 24 ettari di Vialone Nano e 11 di Carnaroli – Le piante hanno resistito alla grandine di giugno e il resto della stagione ha avuto un andamento positivo”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Raccolta riso al via con il 10% in meno di superfici coltivate su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/raccolta-riso-al-via-con-il-10-in-meno-di-superfici-coltivate/feed/ 0
Una biciclettata alla scoperta delle ciclabili di Mantova per la Settimana della Mobilità Sostenibile https://giornaledimantova.it/attualita/una-biciclettata-alla-scoperta-delle-ciclabili-di-mantova-per-la-settimana-della-mobilita-sostenibile/ https://giornaledimantova.it/attualita/una-biciclettata-alla-scoperta-delle-ciclabili-di-mantova-per-la-settimana-della-mobilita-sostenibile/#respond Tue, 18 Sep 2018 08:28:27 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9632 Settimana Mobilità Sostenibile: sabato 22 settembre alle ore 10 con partenza dall’ingresso dell’ospedale. Settimana Mobilità Sostenibile In occasione della Settimana della Mobilità Sostenibile, l’ASST di Mantova nell’ambito del progetto WHP (Luoghi di lavoro che promuovono salute), propone una biciclettata alla scoperta delle ciclabili di Mantova che si terrà il 22 settembre. Partenza alle 10 La […]

Continua la lettura di Una biciclettata alla scoperta delle ciclabili di Mantova per la Settimana della Mobilità Sostenibile su Giornale di Mantova.

]]>
Settimana Mobilità Sostenibile: sabato 22 settembre alle ore 10 con partenza dall’ingresso dell’ospedale.

Settimana Mobilità Sostenibile

In occasione della Settimana della Mobilità Sostenibile, l’ASST di Mantova nell’ambito del progetto WHP (Luoghi di lavoro che promuovono salute), propone una biciclettata alla scoperta delle ciclabili di Mantova che si terrà il 22 settembre.

Partenza alle 10

La partenza è prevista davanti all’ingresso dell’ospedale (Strada Lago Paiolo 10, zona pedonale antistante al bar) alle 10. La destinazione è il chiosco La Zanzara (Giardini Barbato 2, lungo lago di Mantova) dove si arriverà alle 12.
Durante il percorso è prevista una sosta al Parco del Mincio. Alla fine dell’evento verrà offerto un rinfresco. Il percorso è di circa 8 chilometri.

Iscrizioni entro venerdì 21

Per motivi organizzativi e assicurativi è necessario iscriversi all’evento entro venerdì 21 alle ore 13, attraverso il form pubblicato sul sito istituzionale dell’ASST di Mantova.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Una biciclettata alla scoperta delle ciclabili di Mantova per la Settimana della Mobilità Sostenibile su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/una-biciclettata-alla-scoperta-delle-ciclabili-di-mantova-per-la-settimana-della-mobilita-sostenibile/feed/ 0
Omicidio Manuela Bailo: la Scientifica torna sul luogo del delitto https://giornaledimantova.it/cronaca/omicidio-manuela-bailo-la-scientifica-torna-sul-luogo-del-delitto/ Tue, 18 Sep 2018 07:26:44 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9628 Omicidio Bailo: nuovo sopralluogo a Ospitaletto in via Allende. La scientifica è tornata sul luogo del delitto, il garage dove Fabrizio Pasini ha ucciso Manuela Bailo, per ulteriori accertamenti. LEGGI ANCHE:  L’assassino di Manuela Bailo ai domiciliari? Ma è possibile? La fotografia di Manuela Bailo sarà in tutti gli uffici Uil Pasini nega di aver […]

Continua la lettura di Omicidio Manuela Bailo: la Scientifica torna sul luogo del delitto su Giornale di Mantova.

]]>
Omicidio Bailo: nuovo sopralluogo a Ospitaletto in via Allende. La scientifica è tornata sul luogo del delitto, il garage dove Fabrizio Pasini ha ucciso Manuela Bailo, per ulteriori accertamenti.

LEGGI ANCHE: 

L’assassino di Manuela Bailo ai domiciliari? Ma è possibile?

La fotografia di Manuela Bailo sarà in tutti gli uffici Uil

Pasini nega di aver accoltellato Manuela

Ultimo video di Manuela Bailo viva, poi l’assassino se ne va tranquillo

In diretta la conferenza stampa sull’omicidio di Manuela Bailo

Omicidio Bailo: nuovo sopralluogo a Ospitaletto

I carabinieri della scientifica (Sis) di Brescia sono tornati in via Allende, a Ospitaletto, per ulteriori verifiche e per un nuovo sopralluogo. Proprio in questo momento i militari sono chiusi nel garage dove si è consumato l’omicidio di Manuela Bailo, 35enne di Nave, uccisa per mano del suo ex amante Fabrizio Pasini, 48enne reo confesso.

Rilievi tecnici in corso

“Rilievi tecnici in corso”. Recita così il cartello posto proprio pochi minuti fa dai carabinieri della scientifica in via Allende, a Ospitaletto, fuori dal garage della casa della madre di Fabrizio Pasini, assassino di Manuela Bailo.

I militari stanno esaminando le due autovetture presenti nel garage e rimaste sotto sequestro. Proprio in auto infatti, quella che Pasini era solito usare ma che era intestata alla moglie, l’assassino aveva trasportato il cadavere di Manuela da Ospitaletto alla cascina di Azzanello conosciuta grazie al soft-air.

Sul posto anche il sostituto procuratore Francesco Carlo Milanesi e l’avvocato Michele Radici, che assiste la famiglia della 35enne. Che gli inquirenti siano risaliti a un nuovo pezzo del puzzle?

ANCORA LA CRONISTORIA DELLA VICENDA:

Manuela Bailo: il suo telefono è nel lago d’Iseo?

Manuela Bailo: chi è l’assassino Fabrizio Pasini

Femminicidio Manuela Bailo: quando l’assassino diceva “Sono tranquillo”

Continua la lettura di Omicidio Manuela Bailo: la Scientifica torna sul luogo del delitto su Giornale di Mantova.

]]>
Avis Lombardia, 3 posti per il Servizio Civile Nazionale https://giornaledimantova.it/attualita/avis-lombardia-3-posti-per-il-servizio-civile-nazionale/ Tue, 18 Sep 2018 06:55:32 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9625 Servizio Civile Nazionale, tre posti in Avis Lombardia; uno per la sede comunale di Mantova e due per la comunale di Casalmaggiore. C’è tempo fino al 28 settembre per candidarsi. Servizio Civile Nazionale: 2 posti in Avis Lombardia È stato pubblicato pochi giorni fa il Bando nazionale per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale […]

Continua la lettura di Avis Lombardia, 3 posti per il Servizio Civile Nazionale su Giornale di Mantova.

]]>
Servizio Civile Nazionale, tre posti in Avis Lombardia; uno per la sede comunale di Mantova e due per la comunale di Casalmaggiore. C’è tempo fino al 28 settembre per candidarsi.

Servizio Civile Nazionale: 2 posti in Avis Lombardia

È stato pubblicato pochi giorni fa il Bando nazionale per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale in Italia e all’estero. AVIS Nazionale ha messo a disposizione ben 408 posti suddivisi sulle oltre 200 sedi accreditate. Tra questi, 18 saranno riservati alla Lombardia.

“Giovani con Avis in Lombardia” è un progetto finalizzato al sostegno della principale mission di AVIS in Lombardia, ovvero della promozione della cultura e della pratica della donazione del sangue e della solidarietà. Ai volontari di Servizio Civile Nazionale viene affidato il compito di contribuire, con le proprie risorse personali e la propria originalità, ad incrementare – a livello locale – l’opera di promozione e di raccolta di sangue, rivolgendosi in particolar modo alla popolazione giovanile. Un’occasione per contribuire a produrre un bene comune alla collettività e per sensibilizzare l’opinione pubblica ai valori della solidarietà e partecipazione.

“La Lombardia è la Regione che provvede al maggior numero di donazioni di sangue di tutta Italia – sottolinea Oscar Bianchi, Presidente di Avis Regionale Lombardia. Il problema generale emerso è dato dalla necessità di garantire l’autosufficienza regionale a fronte del calo dei donatori e delle esigenze di innovazione del sistema trasfusionale”.

L’obiettivo che ci si prefigge con il presente progetto è, dunque, quello di garantire al Sistema trasfusionale il numero di donazioni da donatori periodici al fine di far fronte alle esigenze della collettività (contando che Avis Regionale Lombardia risponde alla domanda regionale rappresentata dal fabbisogno di sangue offrendo donazioni pari all’86% del totale).

Per giovani dai 18 ai 28 anni

Il servizio civile è un’opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni che possono così dedicare un anno della propria vita a favore di un impiego solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e quindi come valore di coesione sociale. Il servizio civile garantisce ai ragazzi anche una valenza formativa, educativa e qualitativa utile per il futuro e per una crescita personale; chi decide di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio Civile è consapevole di aggiungere un’esperienza gratificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa.

Come candidarsi

Subito dopo la chiusura del bando, si terranno le selezioni degli aspiranti volontari: sul sito www.avis.it e sui social dell’Associazione saranno comunicati modalità, tempi e luoghi.
Sarà comunque possibile contattare direttamente l’ufficio di Servizio Civile via mail all’indirizzo serviziocivile@avis.it oppure telefonicamente al numero 02.2666656.

Per procedere direttamente alla presentazione della candidatura (entro e non oltre venerdì 28 settembre) è sufficiente consultare il sito www.serviziocivileavis.it e seguire le istruzioni indicate.

Una volta completata la compilazione dei moduli online, i candidati ne riceveranno via mail una copia in formato pdf che dovrà essere stampata e inviata con le seguenti modalità:
• mezzo raccomandata A/R indirizzata ad AVIS Nazionale, Viale Enrico Forlanini 23 20134 – Milano
• oppure via PEC all’indirizzo serviziocivileavis@pec.it
• oppure tramite consegna a mano direttamente nella sede di AVIS Nazionale

Continua la lettura di Avis Lombardia, 3 posti per il Servizio Civile Nazionale su Giornale di Mantova.

]]>
Rischio idrogeologico: interventi a tutela del territorio mantovano https://giornaledimantova.it/attualita/rischio-idrogeologico-interventi-a-tutela-del-territorio-mantovano/ https://giornaledimantova.it/attualita/rischio-idrogeologico-interventi-a-tutela-del-territorio-mantovano/#respond Tue, 18 Sep 2018 06:24:35 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9622 Rischio idrogeologico, Foroni: 45 milioni di euro per 7 interventi a tutela del territorio. Alla provincia di Mantova destinati 15 milioni di euro. Rischio idrogeologico Sette interventi di difesa del suolo per un costo totale di 45 milioni di euro: è quanto prevede una delibera approvata ieri, lunedì 17 settembre, dalla Giunta regionale della Lombardia, […]

Continua la lettura di Rischio idrogeologico: interventi a tutela del territorio mantovano su Giornale di Mantova.

]]>
Rischio idrogeologico, Foroni: 45 milioni di euro per 7 interventi a tutela del territorio. Alla provincia di Mantova destinati 15 milioni di euro.

Rischio idrogeologico

Sette interventi di difesa del suolo per un costo totale di 45 milioni di euro: è quanto prevede una delibera approvata ieri, lunedì 17 settembre, dalla Giunta regionale della Lombardia, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, che approva e stanzia i fondi necessari a operare su altrettante situazioni a rischio del territorio lombardo, collegate in particolare ai nodi idraulici di Mantova (fiume Po), Brescia e Milano.

Risorse per opere fondamentali

“Ancora una volta Regione Lombardia dimostra la sua attenzione e il suo impegno nella salvaguardia del proprio territorio e per l’incolumità delle popolazioni, concretizzando le politiche di prevenzione del rischio idraulico e mettendo a disposizione consistenti finanziamenti – ha commentato Foroni – Si tratta di sette opere strutturali di fondamentale importanza, che abbiamo individuato come prioritarie in base all’intensità e alla ricorrenza dei fenomeni di esondazione oltrechè alla rilevanza dei beni a rischio, e che attendevano da troppo tempo un finanziamento nazionale più volte annunciato ma non ancora attivato dal Ministero dell’Ambiente. Ora, grazie anche alla disponibilità degli enti attuatori, i lavori partiranno al più presto”.

Gli interventi, che dovranno essere terminati entro i prossimi tre anni, verranno effettuati da Enti del Sistema regionale (Consorzi di bonifica, Parchi regionali) e dall’Agenzia interregionale per il fiume Po (AiPo).

Gli interventi in provincia di Mantova

In provincia di Mantova sono destinati 15 milioni di euro all’Agenzia Interregionale del Po (Aipo) per adeguare alle quote Simpo 82 (cioè al livello di sicurezza delle arginature ottenuto aumentando mediamente del 10% le portate al colmo della piena del 1951) il tratto di argine maestro del grande fiume da Viadana a Ostiglia (riva sinistra) e da Suzzara a Sermide (riva destra). Verranno altresì riverificate e adeguate le sagome arginali per garantire una maggiore efficacia in caso di piena.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Rischio idrogeologico: interventi a tutela del territorio mantovano su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/rischio-idrogeologico-interventi-a-tutela-del-territorio-mantovano/feed/ 0
“Chi usa poco l’auto non inquina”. Niente limitazioni diesel per meno di 5mila km annui https://giornaledimantova.it/politica/chi-usa-poco-lauto-non-inquina-niente-limitazioni-diesel-per-meno-di-5mila-km-annui/ Tue, 18 Sep 2018 05:50:06 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9619 Oggi, durante la seduta del Consiglio regionale della Lombardia, sarà discussa la mozione presentata dalla Lega, con primo firmatario il vice capogruppo, il brianzolo Andrea Monti, su limitazioni diesel Euro 3. Limitazioni diesel da rivedere Il documento, firmato dal consiglieri regionali del Carroccio, si pone come obiettivo quello di escludere dai provvedimenti limitativi della circolazione quei […]

Continua la lettura di “Chi usa poco l’auto non inquina”. Niente limitazioni diesel per meno di 5mila km annui su Giornale di Mantova.

]]>
Oggi, durante la seduta del Consiglio regionale della Lombardia, sarà discussa la mozione presentata dalla Lega, con primo firmatario il vice capogruppo, il brianzolo Andrea Monti, su limitazioni diesel Euro 3.

Limitazioni diesel da rivedere

Il documento, firmato dal consiglieri regionali del Carroccio, si pone come obiettivo quello di escludere dai provvedimenti limitativi della circolazione quei veicoli che, considerata l’ultima revisione, abbiano percorso meno di 5000 chilometri.

“Questa mozione – spiega il primo firmatario Andrea Monti – contiene una richiesta di buon senso, che parte dal presupposto ovvio per cui coloro che utilizzano poco l’automobile, come ad esempio certi anziani che si spostano solo per la spesa, non rappresentino il problema principale dell’inquinamento nella nostra Regione. La Lombardia infatti ha sempre avuto a cuore il miglioramento della qualità dell’aria e si è adoperata per raggiungere questo scopo; al contempo però occorre sempre tener conto di come il raggiungimento degli obiettivi vada necessariamente contemperato con le non meno importanti esigenze pratiche dei cittadini lombardi”.

Ambulanti in pole position

E’ possibile non costringere la gente a cambiare il proprio veicolo se con questo vengono percorsi appena pochi chilometri l’anno, considerando come molte persone non possano permettersi di comprare un’auto nuova con cadenza decennale? Si chiede Monti.

“Tenendo conto di questa premessa si chiede quindi una deroga, come già avviene per particolari categorie, ad esempio gli ambulanti, che tenga conto dell’uso effettivo e di conseguenza dell’impatto ecologico reale. Auspico un riscontro positivo da parte dell’Aula e un impegno dell’Assessore Cattaneo che vada nella direzione giusta, ovvero quella di tutelare l’ambiente, ma soprattutto di non complicare ulteriormente la vita dei cittadini, specialmente quelli economicamente più deboli. Si tratterebbe di un segnale importante, anche dal punto di vista politico, non solo per ciò che attiene il presente ma anche in vista delle azioni da intraprendere nel prossimo futuro, considerando infatti come per il 2020 sia previsto il blocco dei veicoli diesel Euro 4 che rappresentano ancora una parte molto sostanziosa delle autovetture circolanti in Lombardia.”

Continua la lettura di “Chi usa poco l’auto non inquina”. Niente limitazioni diesel per meno di 5mila km annui su Giornale di Mantova.

]]>
Sanità, più personale per servizi e PS migliori | Il governatore risponde https://giornaledimantova.it/politica/sanita-piu-personale-per-servizi-e-ps-migliori-il-governatore-risponde/ Tue, 18 Sep 2018 05:41:26 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9616 Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al governatore Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it Le domande di questa settimana Egregio governatore, ho saputo che recentemente sono stati bloccati tutti i concorsi per medici e personale sanitario in tutta la Lombardia. Se ciò corrisponde al vero, le chiedo cortese conferma, per noi tutti che lavoriamo in sanità, […]

Continua la lettura di Sanità, più personale per servizi e PS migliori | Il governatore risponde su Giornale di Mantova.

]]>
Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al governatore Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it

Le domande di questa settimana

Egregio governatore, ho saputo che recentemente sono stati bloccati tutti i concorsi per medici e personale sanitario in tutta la Lombardia. Se ciò corrisponde al vero, le chiedo cortese conferma, per noi tutti che lavoriamo in sanità, sono un medico ospedaliero, ai sacrifici che già ci vengono normalmente richiesti se ne aggiungeranno molti altri… Già ora stiamo assistendo a un aumento del numero delle reperibilità e delle guardie in coincidenza, fra l’altro, del periodo delle ferie. Gradirei un suo cortese commento e, se possibile, sapere da lei quando la situazione si potrà sbloccare attraverso la riapertura dei concorsi. La ringrazio molto per la disponibilità. Buon lavoro.

Giacomo

Caro Giacomo, in riscontro alla sua segnalazione, devo precisarle che non risponde al vero che Regione Lombardia abbia bloccato tutti i concorsi per medici e personale sanitario in tutta la Lombardia. Le segnalo, invece, che con la delibera della Giunta regionale n. 7600, adottata il 20 dicembre 2017, si sono date indicazioni agli enti sanitari di poter agire nel corso del 2018 sul turn over al 100% degli Operatori Socio Sanitari (Oss). A tale turn over ordinario, si aggiunge la possibilità di procedere all’assunzione di ulteriore personale in deroga per esigenze particolari, per esempio per far fronte alla carenza di personale in determinati settori o al rispetto della normativa sull’orario di lavoro.

Sui Pronto soccorso

Buongiorno, mi chiedo se qualcuno di voi, agli alti vertici, ha realmente presente cosa succede in Pronto Soccorso a Sondrio. Sabato 4 agosto, ore 12.30, sala piena di pazienti in attesa (penso fossero 40 persone): mio marito, accompagnato da me in auto praticamente sdraiato sul sedile, viene messo in barella, gli viene assegnato codice giallo e fortunatamente alle 14 viene finalmente visitato e gli viene somministrato un farmaco che pone fine ai dolori lancinanti che aveva dalle 11.30. Alle ore 17 viene dimesso e in sala di attesa vedo facce che avevo già visto alle 12.30 e che erano lì dal mattino… Poi guardando l’innovativa app Salutile si leggono altri dati, ben lontani dalla triste realtà. Comprendo che c’era tanta gente e che c’erano altri codici gialli oltre a rossi, ma nel 2000 siamo messi peggio di 30 anni fa. Va bene concentrare tutto in un unico ospedale, ma che quell’unico funzioni con personale numericamente adeguato. Cordiali saluti.

Michela – Sondrio

Gentile Michela, il 4 agosto, presso il Pronto Soccorso di Sondrio, si sono registrati complessivamente 90 accessi, di cui 3 codici bianchi, 58 verdi, 28 gialli e 1 rosso, presi in carico dal personale in servizio: 2 medici e 6 infermieri. E’ stata, dunque, una giornata di affollamento che ha visto, peraltro, un numero rilevante di codici di particolare gravità, 28 pazienti in potenziale pericolo di vita (codice giallo) e un paziente in imminente pericolo di vita (codice rosso), che ha impegnato un medico e due infermieri ininterrottamente per circa due ore, proprio nell’arco temporale da lei indicato. Purtroppo, c’è da evidenziare che vi è ancora un accesso improprio al Pronto Soccorso da parte di quegli utenti (codici bianchi e verdi) che in base alla normativa vigente possono rivolgersi al proprio medico di medicina generale, e che quindi non consentono di assicurare tempi più brevi ai casi di particolare gravità. Al fine di rendere il servizio sempre migliore, comunque, l’Asst ha in corso un procedimento per l’assunzione di 3 nuovi infermieri e un concorso per personale medico da destinare ai Pronto Soccorso. Per completezza di informazione segnalo, inoltre, che i dati forniti dalla app Salutile rappresentano i tempi medi di attesa degli utenti già registrati.

Continua la lettura di Sanità, più personale per servizi e PS migliori | Il governatore risponde su Giornale di Mantova.

]]>
Infortunio sul lavoro, soccorso 44enne SIRENE DI NOTTE https://giornaledimantova.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-soccorso-44enne-sirene-di-notte/ https://giornaledimantova.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-soccorso-44enne-sirene-di-notte/#respond Tue, 18 Sep 2018 05:20:03 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9612 Infortunio sul lavoro per un uomo di 44 anni nella prima mattina di oggi a Casalmoro. Soccorso e trasportato in ospedale. Infortunio sul lavoro Poco prima delle 6 di questa mattina i soccorsi sono intervenuti in un impianto lavorativo di Casalmoro, situato in via Giovanni Battista. Si era infatti infortunato sul lavoro Un uomo di […]

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro, soccorso 44enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
Infortunio sul lavoro per un uomo di 44 anni nella prima mattina di oggi a Casalmoro. Soccorso e trasportato in ospedale.

Infortunio sul lavoro

Poco prima delle 6 di questa mattina i soccorsi sono intervenuti in un impianto lavorativo di Casalmoro, situato in via Giovanni Battista. Si era infatti infortunato sul lavoro Un uomo di 44 anni si è infortunato sul lavoro. L’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) parla di “schiacciamento”. Sul posto, in codice giallo, è giunta un’ambulanza. Il 44enne, dopo gli accertamenti sul posto, è stato trasportato in ospedale a Castiglione delle Stiviere, non in gravi condizioni.

Evento violento a Mantova

Ennesimo episodio di violenza a Mantova. Questa volta è successo in via Pietro Torelli quando erano da poco passate le 5 di mattina. Sul posto un’ambulanza e la locale compagnia dei Carabinieri. Soccorso un uomo di 46 anni trasportato in codice verde presso il pronto soccorso dell’ospedale cittadinno.

Malore

Poco dopo l’1 di notte in via Cisa a Borgo Virgilio, in località Cerese, si è sentito male un uomo di 53 anni. Subito allertati i soccorsi che sono arrivati con un’ambulanza. Il 55enne, dopo le prime cure sul posto, è stato portato all’ospedale di Mantova in codice verde.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro, soccorso 44enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-soccorso-44enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Foglio di via per tre uomini in provincia di Mantova https://giornaledimantova.it/cronaca/foglio-di-via-per-tre-uomini-in-provincia-di-mantova/ https://giornaledimantova.it/cronaca/foglio-di-via-per-tre-uomini-in-provincia-di-mantova/#respond Mon, 17 Sep 2018 17:09:13 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9608 Foglio di via per tre uomini che non potranno fare ritorno a Quistello, Gazoldo degli Ippoliti e Moglia. Foglio di via Su proposta dei Carabinieri competenti per territorio, il Questore di Mantova, ha emesso tre fogli di via a tre uomini, con il divieto di ritorno, rispettivamente nei comuni di Quistello, Gazoldo degli Ippoliti e […]

Continua la lettura di Foglio di via per tre uomini in provincia di Mantova su Giornale di Mantova.

]]>
Foglio di via per tre uomini che non potranno fare ritorno a Quistello, Gazoldo degli Ippoliti e Moglia.

Foglio di via

Su proposta dei Carabinieri competenti per territorio, il Questore di Mantova, ha emesso tre fogli di via a tre uomini, con il divieto di ritorno, rispettivamente nei comuni di Quistello, Gazoldo degli Ippoliti e Moglia.

Personaggi pericolosi per la sicurezza

Le tre persone, due residenti in Campania mentre l’altro in provincia di Cremona, con diversi precedenti penali, ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica, non hanno giustificato i loro interessi nei comuni dove sono stati rintracciati e pertanto sono stati allontanati.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Foglio di via per tre uomini in provincia di Mantova su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/foglio-di-via-per-tre-uomini-in-provincia-di-mantova/feed/ 0
Topo d’appartamento acciuffato per merito del vicino https://giornaledimantova.it/cronaca/topo-dappartamento-acciuffato-per-merito-del-vicino/ https://giornaledimantova.it/cronaca/topo-dappartamento-acciuffato-per-merito-del-vicino/#respond Mon, 17 Sep 2018 15:51:10 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9599 Topo d’appartamento acciuffato: un vicino vede una luce di torcia muoversi tra le stanze e chiama la Polizia. Topo d’appartamento acciuffato Verso le ore 3 di domenica 16 settembre 2018 un residente in strada Chiesanuova ha segnalato, alla Centrale Operativa della Polizia che, nella vicina via Spiller aveva notato una luce di una torcia elettrica […]

Continua la lettura di Topo d’appartamento acciuffato per merito del vicino su Giornale di Mantova.

]]>
Topo d’appartamento acciuffato: un vicino vede una luce di torcia muoversi tra le stanze e chiama la Polizia.

Topo d’appartamento acciuffato

Verso le ore 3 di domenica 16 settembre 2018 un residente in strada Chiesanuova ha segnalato, alla Centrale Operativa della Polizia che, nella vicina via Spiller aveva notato una luce di una torcia elettrica muoversi da una stanza all’altra della villa adiacente alla propria abitazione.

L’appostamento

Immediatamente una Volante si è recata sul posto dove, gli operatori di Polizia, hanno notato gli infissi di una finestra forzati e la presenza di una luce che si muoveva tra le varie stanze sia del primo che del secondo piano. Gli Agenti, non avendo la possibilità di entrare nella casa, si sono appostati fuori dall’abitazione dove, dopo pochi minuti, hanno notato due individui calarsi dal balcone sito al primo piano.

L’identificazione

Uno di questi è stato bloccato mentre il secondo è riuscito a dileguarsi e a fuggire dal retro dello stabile facendo perdere le proprie tracce. Accompagnato negli Uffici della Questura, il fermato è stato identificato per S. P. S., cittadino brasiliano di 43 anni. Lo stesso è stato trovato in possesso di argenteria rubata poco prima nell’abitazione sopracitata.

L’arresto

Pertanto, dopo gli accertamenti di rito, l’uomo è stato arrestato e processato per direttissima nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 17 settembre. Il 43enne è stato condannato a due anni e mezzo di carcere ed accompagnato presso la casa circondariale di via Poma.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Topo d’appartamento acciuffato per merito del vicino su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/topo-dappartamento-acciuffato-per-merito-del-vicino/feed/ 0
Enti area vasta: la Regione vuol resuscitare le Province. “Elezione diretta del Presidente” https://giornaledimantova.it/politica/enti-area-vasta-la-regione-vuol-resuscitare-le-province-elezione-diretta-del-presidente/ Mon, 17 Sep 2018 14:51:26 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9596 Riordino enti area vasta: nel suo percorso verso l’autonomia, la Regione punta a ridare alle Province peso e fondi “sequestrati” dalla Delrio. Parola del lumbard valtellinese Sertori. Enti area vasta verso il riordino “Le Province non solo devono tornare ad essere un riferimento forte nella rete istituzionale locale, ma devono anche essere dotate di adeguate capacita’ […]

Continua la lettura di Enti area vasta: la Regione vuol resuscitare le Province. “Elezione diretta del Presidente” su Giornale di Mantova.

]]>
Riordino enti area vasta: nel suo percorso verso l’autonomia, la Regione punta a ridare alle Province peso e fondi “sequestrati” dalla Delrio. Parola del lumbard valtellinese Sertori.

Enti area vasta verso il riordino

“Le Province non solo devono tornare ad essere un riferimento forte nella rete istituzionale locale, ma devono anche essere dotate di adeguate capacita’ di investimento ed intervento. Al tempo stesso bisogna proseguire nell’ottica di semplificare le ‘macchine’ organizzative ed amministrative in ambito locale”.

Lo ha detto l’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni, il leghista valtellinese Massimo Sertori, intervenendo nei giorni scorsi a Palazzo Isimbardi alla conferenza convocata da UPL (Unione Province Lombarde) e Citta’ Metropolitana di Milano, per discutere del documento di riordino degli Enti di area vasta a cui hanno partecipato, tra gli altri, anche il presidente di Upl, Unioni delle Province lombarde Pierluigi Mottinelli e la vice sindaco della Citta’ Metropolitana di Milano, Arianna Censi.

“Dissequestrare” i fondi dopo Delrio

“Considero la Provincia un Ente fondamentale per il territorio – ha aggiunto – perche’ capace di fare sintesi e porsi in una logica di terzieta’ rispetto agli altri attori del territorio. Regione Lombardia ha istituito un tavolo con ANCI, UPL e Citta’ metropolitana di Milano che possa proporre un nuovo quadro normativo per superare la legge Delrio in una prospettiva di semplificazione. Una Legge che ha di fatto ‘sequestrato’ i fondi delle Province e i tributi provinciali dei cittadini che non restano piu’ sul territorio, ma vengono sottratti dallo Stato centrale. E’ quindi necessario trovare una soluzione in tempi brevi per dar vita ad una proposta che restituisca quelle competenze e risorse“.

Leggi anche:  Tre milioni di euro per una Cernusco più bella

Enti area vasta: elezione diretta del Presidente

“Il documento di proposta di riordino degli enti area vasta punta sul rilancio delle Province ed indica come elemento necessario per rafforzare questa prospettiva, il ritorno all’elezione diretta del presidente – ha continuato – una scelta che merita di essere sostenuta con vigore per attribuire nuovamente legittimita’ al ruolo della Province nonche’ per riconsegnare autorevolezza politica e istituzionale all’ente Provincia nei confronti degli altri livelli, ossia quello comunale e quello regionale”.

Il tutto anche grazie all’autonomia lombarda

Il tema del riordino territoriale diventa ancora piu’ cogente all’interno del nuovo percorso di autonomia regionale avviato da Regione Lombardia, che dovra’ necessariamente essere declinato anche a livello provinciale. “Serve dunque al piu’ presto – ha concluso Sertori – porre mano con urgenza ed organicita’ ad un intervento di rafforzamento finanziario ed organizzativo che possa aiutare prima di tutto i cittadini”.

QUANDO ANCHE IL GOVERNATORE FONTANA DICEVA: “La legge Delrio va cancellata”

Continua la lettura di Enti area vasta: la Regione vuol resuscitare le Province. “Elezione diretta del Presidente” su Giornale di Mantova.

]]>
Legionella e polmonite in Lombardia: epidemia eccezionale, perché? https://giornaledimantova.it/attualita/legionella-e-polmonite-in-lombardia-epidemia-eccezionale-perche/ Mon, 17 Sep 2018 14:03:36 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9592 Cosa sta succedendo in Lombardia? La diffusione del batterio responsabile della legionellosi è talmente anomala che sta diventando un caso di studio internazionale. Legionella e polmonite in Lombardia: prima il mistero della singola città di Bresso, nel Milanese, ora l’allarme in 9 Comuni fra Brescia e Mantova. Nel mezzo casi sparsi fra Milanese, Brianza e Lecco, tanto per non farsi mancare nulla. AGGIORNAMENTO DELLE […]

Continua la lettura di Legionella e polmonite in Lombardia: epidemia eccezionale, perché? su Giornale di Mantova.

]]>
Cosa sta succedendo in Lombardia? La diffusione del batterio responsabile della legionellosi è talmente anomala che sta diventando un caso di studio internazionale. Legionella e polmonite in Lombardia: prima il mistero della singola città di Bresso, nel Milanese, ora l’allarme in 9 Comuni fra Brescia e Mantova. Nel mezzo casi sparsi fra MilaneseBrianza e Lecco, tanto per non farsi mancare nulla.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.30: MISTERO SVELATO, LA CAUSA SONO LE TORRI DI RAFFREDDAMENTO DELLE INDUSTRIE

Legionella e Polmonite in Lombardia: Regione fa il punto

Oggi pomeriggio a Brescia il punto della situazione con l’assessore alla salute di regione Lombardia Giulio Gallera. Ma qual è la causa? Si stanno battendo piste differenti, indagando sul territorio facendo campionamenti nel fiume Chiese, sugli impianti di irrigazione, le torri di raffreddamento e di abbattimento fumi. Ma il mistero resta purtroppo tale.

si ai Pronto Soccorso di strutture pubbliche e private dei territorio di ATS Brescia e ATS Valpadana nella giornata di domenica 16 settembre, sono stati 33 (24 ATS Brescia e 9 ATS Valpadana). A fronte di tali 33 accessi vi sono stati complessivamente 21 ricoveri (tra cui un trentenne di Calcinato), mentre  40 sono le persone ad oggi positive alla legionella. Complessivamente risultano 191 i ricoveratiE i Comuni sono saliti a 9, con gli ultimi arrivati Calcinato e Bedizzole.

In tutto questo c’è stato anche un siparietto politico singolare, con protagonista il consigliere regionale leghista ed ex sindaco di Monza Marco Mariani che parlando di legionella portata dai legionari (ovvero dall’Africa) s’è sentito poi rispondere via Twitter dal virologo Roberto Burioni:

“La legionella è la malattia dei legionari e la salmonella è la malattia dei salmoni. Povera Italia” (leggi tutto su GiornalediMonza.it).

Non solo Brescia e Bresso

Ricoverati in gravi condizioni all’ospedale di Desio (Mb) un 78enne di Cesano Maderno e un desiano 89enne, ma sembrano esclusi collegamenti con i casi di Brescia.

La drammatica vicenda di Antonio Mandelli, 82 anni, storico e conosciutissimo titolare della Trattoria La Cava di Cernusco Lombardone, nel Meratese sembra anch’essa un caso isolato.

Però ci sono ancora due i pazienti ricoverati per polmonite da legionella a Monza: un 29enne bresciano e un 43enne proveniente dall’ospedale di Mantova sono al san Gerardo di Monza.

Ma un caso di legionella si è registrato anche all’ospedale di Abbiategrasso, nel Milanese, anche se la situazione si è poi risolta positivamente. Ancor prima dell’emergenza regionale, epilogo ferale invece a fine agosto per un anziano milanese in vacanza in Trentino.

A Bresso si cerca ancora il “colpevole”

Non si sa ancora quali siano state le fonti di diffusione del terribile batterio della legionellosi, che ha causato il decesso di 5 persone e il contagio di altre 47a Bresso. La buona notizia è che dal 31 luglio non ci sono stati altri contagiati.

Il punto è che a legionellosi si contrae attraverso il batterio della legionella, che però si trova in acqua: per ammalarsi bisogna inalare gocce microscopiche nebulizzate nell’aria (e in ogni caso, statisticamente, si ammala davvero comunque solo il 5% di chi le ha respirate, secondo i dati dell’Istituto superiore di Sanità).

Insomma, non è così facile entrare in contatto con la legionella. Ed è per questo che rimane un mistero come si siano potuti registrare tanti casi di contagio in così poco tempo, in Lombardia.

Continua la lettura di Legionella e polmonite in Lombardia: epidemia eccezionale, perché? su Giornale di Mantova.

]]>
Mense e scuolabus a Lodi: l’autocertificazione non vale, extracomunitari esclusi https://giornaledimantova.it/politica/mense-e-scuolabus-a-lodi-lautocertificazione-non-vale-extracomunitari-esclusi/ Mon, 17 Sep 2018 11:55:50 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9589 Mense e scuolabus: bufera a Lodi per il nuovo regolamento sull’accesso ai servizi accessori della scuola che di fatto escluderebbe gli extracomunitari dalle agevolazioni. Mense e scuolabus: extracomunitari esclusi Il provvedimento era già noto da tempo ma l’inizio dell’anno scolastico ha fatto scoppiare il caso. La giunta di centrodestra, guidata dalla leghista Sara Casanova, ha […]

Continua la lettura di Mense e scuolabus a Lodi: l’autocertificazione non vale, extracomunitari esclusi su Giornale di Mantova.

]]>
Mense e scuolabus: bufera a Lodi per il nuovo regolamento sull’accesso ai servizi accessori della scuola che di fatto escluderebbe gli extracomunitari dalle agevolazioni.

Mense e scuolabus: extracomunitari esclusi

Il provvedimento era già noto da tempo ma l’inizio dell’anno scolastico ha fatto scoppiare il caso. La giunta di centrodestra, guidata dalla leghista Sara Casanova, ha approvato un nuovo regolamento sull’accesso ai servizi accessori della scuola come mense e scuolabus.

Tutti i cittadini, italiani e non, per usufruire delle agevolazioni devono presentare una certificazione prodotta dal Paese di provenienza del cittadino che ne attesti il reddito e il patrimonio. Non ammesse le autocertificazioni di cui lo Stato italiano non potrebbe verificare la veridicità.

La protesta

A questo punto è partita la protesta straniera e venerdì 14 settembre l’associazione “Al Rahma” ha organizzato una manifestazione in Piazza Broletto a Lodi sotto la sede del Comune. Il problema posto dagli extracomunitari è soprattutto quello che da diversi Paesi questo certificato non si può ottenere. Inoltre alcuni genitori non hanno mandato i loro figli a scuola proprio per contestare questo stato di cose.

La posizione della giunta

La sindaca di Lodi, Sara Casanova, che ha anche ricevuto una delegazione di stranieri per un confronto, si difende: “Applico la legge, chi non è in regola o paga o trova altre soluzioni. Il Comune, in assenza di documenti, non ha modo di conoscere quali redditi e beni i cittadini stranieri possiedano all’estero. Solo applicando il regolamento, che rispecchia la normativa nazionale e le direttive regionali, sarà quindi garantito un uguale trattamento per tutti e un aiuto concreto a chi ne ha realmente bisogno”.

Di parere opposto PD Lodigiano, Lodi liberale e 110&Lodi che, invece, sostengono gli stranieri.

Continua la lettura di Mense e scuolabus a Lodi: l’autocertificazione non vale, extracomunitari esclusi su Giornale di Mantova.

]]>
Estate settembrina, giù le temperature da venerdì https://giornaledimantova.it/attualita/estate-settembrina-possibile-calo-termico-da-venerdi/ Mon, 17 Sep 2018 09:01:08 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9582 Estate settembrina, possibile calo termico da venerdì. Una prima metà di settembre più calda di 3/5 gradi rispetto alla media, quella che stiamo vivendo. Ma quali sono le evoluzioni meteo previste per i prossimi giorni? Estate settembrina La prima metà di settembre è ormai trascorsa, l’estate astronomica volge al termine e le temperature continuano a […]

Continua la lettura di Estate settembrina, giù le temperature da venerdì su Giornale di Mantova.

]]>
Estate settembrina, possibile calo termico da venerdì. Una prima metà di settembre più calda di 3/5 gradi rispetto alla media, quella che stiamo vivendo. Ma quali sono le evoluzioni meteo previste per i prossimi giorni?

Estate settembrina

La prima metà di settembre è ormai trascorsa, l’estate astronomica volge al termine e le temperature continuano a mantenersi diversi gradi sopra le medie stagionali un po’ su tutta Italia, per altro in diversi casi sono accompagnate da tassi di umidità elevati che conferiscono al caldo caratteristiche afose. Ma la vera anomalia è che seppur in presenza di alcune situazioni instabili, non vi è una diminuzione sostanziale e duratura nemmeno nelle zone colpite dai temporali. Questo perché la circolazione generale continua a mantenersi di stampo prettamente estivo con un anticiclone sub tropicale di stanza su buona parte dell’Europa centro meridionale, solo a tratti inficiato da qualche infiltrazione di aria più fresca. Nell’arco dei prossimi giorni la situazione non muterà nella sostanza, dobbiamo quindi aspettarci ancora temperature sopra media seppur in un contesto a tratti instabile. (Fonte 3bmeteo, Carlo Migliore).

Lunedì

Continua il caldo anomalo sull’Italia con temperature di 3-5° sopra media, in particolare saranno le regioni tirreniche e le Isole a risentire maggiormente di questa anomalia. I versanti adriatico resteranno mediamente meno caldi. Denominatore comune per tutti sarà comunque l’umidità dell’aria elevata.

Martedì

Nessuna variazione sostanziale, grado più grado meno le temperature resteranno ancora al di sopra delle medie anche se qualche temporale potrà localmente portare delle diminuzioni. Ancora una volta il caldo sarà afoso e più accentuato a ovest della Penisola.

Mercoledì

Poche variazioni termiche sull’Italia, qualche temporale in più sulla Sardegna potrà far rientrare un po’ i valori ma nella sostanza restiamo sopra media pressoché ovunque. Gli scarti maggiori su tirreniche ed entroterra tirrenico.

Giorni successivi

Possibile leggero calo termico a partire da Venerdì-Sabato a causa dell’evoluzione di un minimo, più attivo alle basse latitudini che porterebbe dei temporali soprattutto al Sud. A seguire ma da confermare un nuovo rinforzo dell’anticiclone.

Continua la lettura di Estate settembrina, giù le temperature da venerdì su Giornale di Mantova.

]]>
Raffica di furti nel Mantovano https://giornaledimantova.it/cronaca/raffica-di-furti-nel-mantovano/ https://giornaledimantova.it/cronaca/raffica-di-furti-nel-mantovano/#respond Mon, 17 Sep 2018 08:18:46 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9578 Raffica di furti nel Mantovano: topi d’appartamento a Cavriana e Suzzara e rubate due cassette contenenti denaro in un esercizio pubblico di San Giacomo delle Segnate. Raffica di furti nel Mantovano A Cavriana, i militari della Stazione Carabinieri di Volta Mantovana, stanno indagando su un furto avvenuto all’interno di un’abitazione del luogo. Ignoti, previa l’effrazione […]

Continua la lettura di Raffica di furti nel Mantovano su Giornale di Mantova.

]]>
Raffica di furti nel Mantovano: topi d’appartamento a Cavriana e Suzzara e rubate due cassette contenenti denaro in un esercizio pubblico di San Giacomo delle Segnate.

Raffica di furti nel Mantovano

A Cavriana, i militari della Stazione Carabinieri di Volta Mantovana, stanno indagando su un furto avvenuto all’interno di un’abitazione del luogo. Ignoti, previa l’effrazione di una portafinestra, si sono introdotti all’interno ed hanno asportato alcuni monili in oro e due biciclette dal pertinente garage. Il danno patito è in corso di quantificazione e non è coperto da polizza assicurativa.

Furto a Suzzara

Topi d’appartamento anche a Suzzara. I militari della locale Stazione Carabinieri, stanno indagando su un furto avvenuto all’interno di un’abitazione del luogo. Ignoti, si sono introdotti in casa dopo aver scassinato una portafinestra ed hanno asportato del denaro contante. Il danno patito è in corso di quantificazione e non è coperto da polizza assicurativa.

Furto in esercizio commerciale

A San Giacomo delle Segnate, i militari della locale Stazione Carabinieri, stanno indagando su un furto avvenuto all’interno di un esercizio pubblico del luogo. Ignoti, si sono introdotti all’interno passando da una finestra ed hanno asportato due cassette contenenti del denaro. Il danno patito è in corso di quantificazione ed è coperto da polizza assicurativa.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Raffica di furti nel Mantovano su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/raffica-di-furti-nel-mantovano/feed/ 0
Cocaina nella tasca dei pantaloni, arrestato https://giornaledimantova.it/cronaca/cocaina-nella-tasca-dei-pantaloni-arrestato/ https://giornaledimantova.it/cronaca/cocaina-nella-tasca-dei-pantaloni-arrestato/#respond Mon, 17 Sep 2018 07:58:04 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9575 Cocaina nella tasca dei pantoloni, arrestato un uomo di 58 anni ad Asola. Cocaina nella tasca dei pantoloni Ad Asola, i militari della locale Stazione Carabinieri, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato per il reato di “detenzione ai fini do spaccio di sostanze stupefacenti”, un 58enne […]

Continua la lettura di Cocaina nella tasca dei pantaloni, arrestato su Giornale di Mantova.

]]>
Cocaina nella tasca dei pantoloni, arrestato un uomo di 58 anni ad Asola.

Cocaina nella tasca dei pantoloni

Ad Asola, i militari della locale Stazione Carabinieri, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato per il reato di “detenzione ai fini do spaccio di sostanze stupefacenti”, un 58enne italiano. I militari operanti, a seguito di un controllo personale, hanno rinvenuto, nella tasca del pantalone dell’uomo, 10 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso complessivo di 5,68 gr.

La perquisizione domiciliare

La successiva perquisizione domiciliare, ha permesso ai Carabinieri di rinvenire tre sacchetti contenenti complessivamente 16,66 grammi di droga sempre del medesimo tipo, la somma in denaro di 40 euro, quale provento illecito dello spaccio, un bilancino di precisione, ed il materiale idoneo alla produzione ed al confezionamento della sostanza stupefacente.

L’arresto

Tutte le strumentazioni e la droga, sono state sequestrate e debitamente custodite. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Continua la lettura di Cocaina nella tasca dei pantaloni, arrestato su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/cocaina-nella-tasca-dei-pantaloni-arrestato/feed/ 0
Guasti ferroviari sulla Mn-Cr-Mi, lunedì di ritardi https://giornaledimantova.it/attualita/guasti-ferroviari-sulla-mn-cr-mi-lunedi-di-ritardi/ Mon, 17 Sep 2018 07:36:16 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9572 Guasti ferroviari stamane sulla Milano-Cremona-Mantova. Guasti ferroviari Un inizio settimana particolarmente sgradevole per i pendolari della Bassa. Quasi tutti i i convogli della linea Milano-Cremona-Mantova hanno affastellato ritardi, in certi casi anche di natura importante. 70 minuti di ritardo 70 minuti di ritardo per il Mn-Cr-Mi delle 6.10. Ma anche altre corse hanno fatto i conti […]

Continua la lettura di Guasti ferroviari sulla Mn-Cr-Mi, lunedì di ritardi su Giornale di Mantova.

]]>
Guasti ferroviari stamane sulla Milano-Cremona-Mantova.

Guasti ferroviari

Un inizio settimana particolarmente sgradevole per i pendolari della Bassa. Quasi tutti i i convogli della linea Milano-Cremona-Mantova hanno affastellato ritardi, in certi casi anche di natura importante.

70 minuti di ritardo

70 minuti di ritardo per il Mn-Cr-Mi delle 6.10. Ma anche altre corse hanno fatto i conti con ritardi di quasi un’ora. Nella black lista anche il Cremona-Milano, il Cremona-Mantova, il Codogno-Cremona e il Cremona-Codogno.

Orario di ufficio

A peggiorare la situazione è che il disservizio ha interessato la fascia oraria dei lavoratori e degli studenti. Insomma, il classico orario di punta.

LEGGI ANCHE: Coldiretti: stop import dal Belgio a causa della peste suina

Continua la lettura di Guasti ferroviari sulla Mn-Cr-Mi, lunedì di ritardi su Giornale di Mantova.

]]>
Dog Fest al Mantova Outlet Village con Edoardo Stoppa https://giornaledimantova.it/attualita/dog-fest-al-mantova-outlet-village-con-edoardo-stoppa/ https://giornaledimantova.it/attualita/dog-fest-al-mantova-outlet-village-con-edoardo-stoppa/#comments Mon, 17 Sep 2018 10:17:25 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9586 Dog Fest al Mantova Outlet Village: domenica 23 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Dog Fest al Mantova Outlet Village La DogFest si terrà domenica 23 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, al Mantova Outlet Village (via Marco Biagi a Bagnolo San Vito, uscita A22 Mantova Sud) da sempre una realtà Pet Friendly e […]

Continua la lettura di Dog Fest al Mantova Outlet Village con Edoardo Stoppa su Giornale di Mantova.

]]>
Dog Fest al Mantova Outlet Village: domenica 23 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Dog Fest al Mantova Outlet Village

La DogFest si terrà domenica 23 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, al Mantova Outlet Village (via Marco Biagi a Bagnolo San Vito, uscita A22 Mantova Sud) da sempre una realtà Pet Friendly e attenta al benessere degli amici a quattro zampe. Ospite speciale della giornata sarà il conduttore televisivo Edoardo Stoppa, famoso inviato “amico degli animali” di Striscia la Notizia, dove si occupa di benessere animale. Nel giro di vari anni grazie al suo intervento molti casi di maltrattamento in Italia e all’estero sono stati risolti.

Ricchissimo calendario

Per tutto l’arco della giornata, la prestigiosa meta dello shopping organizza, con la preziosa collaborazione del Centro Cinofilo “Il Piccolo Campo” di Gazzo Bigarello, moltissime attività sportive, conferenze, sfilate, laboratori ludici per cani e per bambini, esibizioni cinofile e altre attività per i quattro zampe e le loro famiglie. Ampie aree verranno dedicate all’Agility, al Discdog, all’apprendimento, al gioco e alla ricerca olfattiva, dove i cani potranno mettersi alla prova accompagnati da istruttori qualificati. Anche i più piccoli potranno immergersi nel mondo animale e rimanere estasiati grazie ai laboratori creativi, alle letture animate e al face painting. Ci sarà inoltre la possibilità di sostenere associazioni animaliste e rescue di razza con donazioni o acquistando gadget solidali, oltre a originali prodotti di hobbysti e artigiani creati per il cane e i loro proprietari. Vi saranno anche educatori, veterinari, nutrizionisti e toelettatori a disposizione gratuitamente per chiarire i dubbi dei partecipanti per quel che riguarda il comportamento del proprio cane, insegnare come risolvere i problemi quotidiani, e come strutturare un percorso educativo oltre a quali precauzioni sanitarie avere in varie situazioni.

Anche uno show cooking

Un’apposita area ospiterà a rotazione conferenze sul cane e sui vari aspetti che lo riguardano: Katya Cervio si esibirà in uno Show cooking dedicato, insegnando a nutrire il cane in modo semplice e sano (ore 10.30); Luca Spennacchio interverrà sul tema “Quando il cane entra nelle nostre vite – due specie che evolvono insieme” (11.30); Stray Dogs – un gruppo di ricerca internazionale sui cani randagi ci mostrerà “Il lato B del cane, riflessioni sui cani liberi e sulle possibilità di convivenza” (17.00); Roberta Ponzoni (Scuola C.Re.A) parlerà di come risolvere i problemi del proprio cane attraverso l’olfatto e gli oli essenziali (ore 18.00). Immancabile la sfilata “Questione di feeling” dove sarà possibile divertirsi sul red carpet con il proprio cane dove a vincere non sarà la bellezza ma la coppia più affiatata, un evento simbolico per ricordare a tutti che ciò che più importa è la relazione con il proprio cane. La sfilata sarà presentata da Edoardo Stoppa, testimonial della giornata che sarà presente ai vari eventi e che premierà le cinque coppie più affiatate con gioielli artigianali made in Italy in argento firmati DogFever che creano un legame unico rendendo sempre più speciale l’intesa con il vostro cane. Tra le proposte inoltre l’aperitivo cinofilo (alle 12.30 e alle 19.00), un’area dog portrait dove immortalare il proprio cane in un vero set fotografico e far parte del progetto “Ritratti Ibridi” della fotografa Anna Mainenti. La DogFest ospiterà anche una mostra fotografica dal titolo “Sguardi liberi. Gli occhi della strada che va dalla collina al mare”, un viaggio tra i cani randagi marocchini, maestri di una vita difficile ma libera, tra regole dettate dalla voglia di sopravvivere e strategie per convivere pacificamente con l’uomo e con l’ambiente.

Uno sconto speciale

Inoltre vi sarà una speciale promozione dedicata ai partecipanti alla giornata: domenica, dalle 14.00 alle 19.00, a chi si presenterà con il proprio cane presso il Front Office verrà omaggiato un buono che darà diritto ad uno sconto del 30% da utilizzare solo il giorno stesso in uno dei negozi del Village, sui capi della nuova collezione. “Recenti statistiche vedono la città di Mantova ai primi posti in Italia per la presenza di cani in famiglia (si stima un cane ogni tre famiglie) e attraverso questo evento intendiamo celebrare la sempre crescente sensibilità e attenzione nei confronti del prezioso mondo dei quattrozampe, che finalmente sono considerati dei veri e propri membri della famiglia. Il Mantova Outlet Village è da sempre uno spazio a misura di pet, inoltre nei recenti interventi di riqualificazione abbiamo attuato diverse migliorie per rendere la loro permanenza più facile e gradita. Domenica 23 settembre sarà un’occasione importante per chiunque condivida la propria vita con un cane” ha dichiarato Sara Sirocchi, Marketing Manager Mantova Outlet Village.

LEGGI ANCHE: Raccontiamoci le mafie 2018: focus sull’economia

Continua la lettura di Dog Fest al Mantova Outlet Village con Edoardo Stoppa su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/dog-fest-al-mantova-outlet-village-con-edoardo-stoppa/feed/ 1
Malori nel Mantovano SIRENE DI NOTTE https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-sirene-di-notte-5/ https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-sirene-di-notte-5/#respond Mon, 17 Sep 2018 05:35:31 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9569 Malori nel Mantovano: interventi a Curtatone, Bozzolo e Villimpenta. Malori nel Mantovano Sono tre gli interventi registrati nella notte per altrettanti malori. Alle 22.00 soccorso un 28enne a Curtatone, in località Villaggio Eremo. Il giovane è stato trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale di Mantova in codice verde. Trenta minuti dopo, alle 22.36 malore per un […]

Continua la lettura di Malori nel Mantovano SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
Malori nel Mantovano: interventi a Curtatone, Bozzolo e Villimpenta.

Malori nel Mantovano

Sono tre gli interventi registrati nella notte per altrettanti malori.
Alle 22.00 soccorso un 28enne a Curtatone, in località Villaggio Eremo. Il giovane è stato trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale di Mantova in codice verde.

Trenta minuti dopo, alle 22.36 malore per un 44enne a Bozzolo in piazza Europa. L’uomo, è stato raggiunto sul posto da un’ambulanza. I paramedici hanno effettuato il loro intervento sul posto. Per l’uomo infatti non si è reso necessario il trasporto in ospedale Allertata la compagnia dei Carabinieri di Viadana.

Alle prime luci dell’alba altro intervento. Questa volta siamo a Villimpenta via Papa Giovanni XXIII. Un team del 118 ha prestato aiuto ad un uomo di 59 anni che ha accusato un malore e lo ha trasferito presso l’ospedale di Mantova in codice giallo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Malori nel Mantovano SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-sirene-di-notte-5/feed/ 0
Pitbull si rivolta e aggredisce padrone davanti a una scuola https://giornaledimantova.it/cronaca/pitbull-si-rivolta-e-aggredisce-padrone-davanti-a-una-scuola/ https://giornaledimantova.it/cronaca/pitbull-si-rivolta-e-aggredisce-padrone-davanti-a-una-scuola/#respond Sun, 16 Sep 2018 14:58:26 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9566 Pitbull si rivolta al padrone: è successo venerdì 14 settembre a Mantova. Pitbull si rivolta contro il padrone Venerdì 14 settembre, in via Tasso di fronte all’istituto per geometri Carlo D’Arco, un pitbull ha aggredito il suo padrone ferendolo a un braccio. L’aggressione è avvenuta davanti agli studenti che stavano uscendo da scuola. La dinamica Secondo […]

Continua la lettura di Pitbull si rivolta e aggredisce padrone davanti a una scuola su Giornale di Mantova.

]]>
Pitbull si rivolta al padrone: è successo venerdì 14 settembre a Mantova.

Pitbull si rivolta contro il padrone

Venerdì 14 settembre, in via Tasso di fronte all’istituto per geometri Carlo D’Arco, un pitbull ha aggredito il suo padrone ferendolo a un braccio. L’aggressione è avvenuta davanti agli studenti che stavano uscendo da scuola.

La dinamica

Secondo i racconti dei presenti il cane avrebbe inizialmente dato segnali di nervosismo per poi aggredire il padrone, mordendolo al braccio. Provvidenziale l’intervento di alcuni passanti che con l’ausilio di un bastone sono riuscite ad aprire la bocca del cane. L’animale è stato quindi legato in attesa dell’arrivo di vigili e veterinari.

Forse dei precedenti

Pare che il pitbull in questione non fosse nuovo a questo genere di intemperanze verso il padrone. L’animale è stato sottoposto a vari controlli dopo questo accadimento.

LEGGI ANCHE: Raccontiamoci le mafie: quest’anno si parla di economia

Continua la lettura di Pitbull si rivolta e aggredisce padrone davanti a una scuola su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/pitbull-si-rivolta-e-aggredisce-padrone-davanti-a-una-scuola/feed/ 0
Raccontiamoci le mafie 2018: eventi e programma https://giornaledimantova.it/cultura-e-turismo/raccontiamoci-le-mafie-2018-eventi-e-programma/ https://giornaledimantova.it/cultura-e-turismo/raccontiamoci-le-mafie-2018-eventi-e-programma/#respond Sun, 16 Sep 2018 14:25:42 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9562 Raccontiamoci le mafie: la rassegna culturale organizzata per il quarto anno consecutivo dal Comune di Gazoldo degli Ippoliti (MN) in collaborazione con Avviso Pubblico. Raccontiamoci le mafie E’ stata presentata presso il Palazzo della Cervetta, gentilmente concesso per l’occasione dalla Provincia di Mantova, l’edizione 2018 di “Raccontiamoci le mafie”. Sarà una settimana di eventi culturali gratuiti e aperti al pubblico: presentazioni di libri su […]

Continua la lettura di Raccontiamoci le mafie 2018: eventi e programma su Giornale di Mantova.

]]>
Raccontiamoci le mafie: la rassegna culturale organizzata per il quarto anno consecutivo dal Comune di Gazoldo degli Ippoliti (MN) in collaborazione con Avviso Pubblico.

Raccontiamoci le mafie

E’ stata presentata presso il Palazzo della Cervetta, gentilmente concesso per l’occasione dalla Provincia di Mantova, l’edizione 2018 di “Raccontiamoci le mafie”. Sarà una settimana di eventi culturali gratuiti e aperti al pubblico: presentazioni di libri su mafie, corruzione e legalità, spettacoli teatrali, incontri con gli studenti ma anche corsi di formazione per docenti e tanto altro. Un vero e proprio percorso di “formazione civile”, che si propone non solo di ricordare le vittime innocenti delle mafie ma anche di rilanciare l’impegno di ciascuno e di tutti ad agire con responsabilità, costanza e coerenza per liberare il nostro Paese da mafie, corruzione e illegalità.

Economia

“Abbiamo dedicato questa edizione al tema ‘Mafie ed economia’ perché le attività investigative e le relazioni ufficiali più aggiornate ci dicono che le mafie sono sempre di più imprese: le mafie sono contro le leggi dello Stato, ma non contro le leggi del mercato” ha dichiarato Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico. “E’ inoltre importante sottolineare come la rassegna quest’anno si declini sia a livello locale affrontando il tema delle mafie nel mantovano, sia a livello nazionale con la presenza di rappresentanti di importanti istituzioni quali la Banca d’Italia (interverrà Claudio Clemente), la Direzione Nazionale Antimafia (con la presenza del procuratore nazionale Federico Cafiero De Raho) e il Ministero dell’Interno (con il Sottosegretario Luigi Gaetti), sia  a livello internazionale affrontando il tema mafie e terrorismi”.

Formazione civile

“La nostra rassegna è nata quattro anni fa con il chiaro intento di promuovere la formazione civile e la cultura della legalità per prevenire e contrastare mafie e corruzione – ha continuato il Sindaco di Gazoldo e Vicepresidente di Avviso Pubblico Nicola LeoniSiamo soddisfatti del percorso intrapreso poiché rileviamo ogni anno un crescente interesse da parte dei diversi settori istituzionali e della società civile su questi temi che oggi nessuno può più permettersi di ignorare. In particolare ci teniamo ad evidenziare come anche quest’anno la rassegna si apra sempre più all’esterno, con iniziative organizzate in collaborazione con altri enti locali del territorio mantovano, con le scuole, grazie al supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale, e con la Camera di Commercio di Mantova”.  “Il nostro obiettivo – ha aggiunto Leoni – è infatti quello di contribuire a rafforzare reti virtuose, consapevoli che un’efficace azione di prevenzione e contrasto si possa ottenere anche diffondendo nei nostri territori una condivisa, sana, consapevole e concreta cultura di legalità e giustizia. Ci auguriamo che anche quest’anno chi parteciperà agli eventi di Raccontiamoci le mafie possa raccogliere spunti utili per fare la propria parte nella vita quotidiana”.

La scuola

“La scuola non può e non deve far mancare mai il proprio sostegno a queste iniziative per la legalità perché la sua missione è quella di favorire la crescita di cittadini attivi, responsabili ed eticamente protesi verso il bene comune”, ha concluso Novella Caterina, Provveditore scolastico provinciale.

Per maggiori informazioni sulla rassegna visita i siti www.raccontiamocilemafie.it e
www.avvisopubblico.it.

Per ulteriori informazioni scrivici a info@raccontiamocilemafie.it o a
stampa@avvisopubblico.it

 

Continua la lettura di Raccontiamoci le mafie 2018: eventi e programma su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cultura-e-turismo/raccontiamoci-le-mafie-2018-eventi-e-programma/feed/ 0
Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli https://giornaledimantova.it/motori/skoda-kodiaq-rs-svelati-i-primi-dettagli/ Sun, 16 Sep 2018 08:49:00 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9559 Skoda Kodiaq RS, arrivano i primi dettagli. A poche settimane dalla première al prossimo Salone dell’Auto di Parigi 2018, Skoda svela in un video alcuni particolari di Kodiaq RS. Si tratta del primo SUV ad alte prestazioni nella sua storia, disponibile a 5 e 7 posti. Il nuovo modello sarà caratterizzato da gruppi ottici in […]

Continua la lettura di Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli su Giornale di Mantova.

]]>
Skoda Kodiaq RS, arrivano i primi dettagli. A poche settimane dalla première al prossimo Salone dell’Auto di Parigi 2018, Skoda svela in un video alcuni particolari di Kodiaq RS. Si tratta del primo SUV ad alte prestazioni nella sua storia, disponibile a 5 e 7 posti. Il nuovo modello sarà caratterizzato da gruppi ottici in tecnologia full-LED, strumentazione digitale Virtual Cockpit. E nuova funzione Dynamic Sound Boost per sottolineare potenza e dinamicità della esclusiva motorizzazione 2.0 TDI 240 CV.

Skoda Kodiaq RS, le caratteristiche

Grazie al motore diesel più potente mai realizzato da Skoda (2.0 TDI 240 CV), alla trazione integrale 4×4 a controllo elettronico e alle sospensioni adattive, il primo SUV ad alte prestazioni di Mladá Boleslav ha un carattere decisamente sportivo, valorizzato dall’effetto cristallino dei fari full LED di serie e dallo specifico trattamento estetico. I primi dettagli svelati mostrano, inoltre, l’esclusiva vernice metallizzata Blu Race, per la prima volta disponibile per un SUV Skoda. L’equipaggiamento di serie di Skoda Kodiaq RS include il Virtual Cockpit, la strumentazione digitale liberamente programmabile dal conducente. Alle quattro visualizzazioni “classiche”, si aggiunge su questo modello una specifica modalità “Sport” che visualizza al centro dello schermo il contagiri e il tachimetro. Kodiaq RS è il primo veicolo Skoda dotato di Dynamic Sound Boost.

U’esperienza di guida unica

Questo sofisticato sistema analizza i dati dell’elettronica di bordo e li sfrutta per variare e intensificare il suono del motore in base alla modalità di guida selezionata. Ne risulta un’esperienza di guida accattivante e coinvolgente, che rende ancora più piacevole la vita a bordo del grande SUV Skoda. Skoda Kodiaq RS, che sarà disponibile a 5 o a 7 posti, sarà presentato al pubblico a inizio ottobre, in occasione del prestigioso Salone dell’Auto di Parigi 2018 (previsto da giovedì 4 ottobre a domenica 18 ottobre).

Continua la lettura di Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli su Giornale di Mantova.

]]>
Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV https://giornaledimantova.it/motori/nuova-suzuki-vitara-suv/ Sun, 16 Sep 2018 08:35:57 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9556 Benvenuta alla nuova Suzuki Vitara. La casa di Hamamatsu festeggia trent’anni nel mercato dei SUV rinnovandosi in alcuni punti chiave. Nuova Suzuki Vitara presenta un frontale aggiornato con accenti cromati nella mascherina a cinque feritoie, una nota distintiva già presente sulla iV4, concept car che ha dato origine allo stile della Nuova Vitara. Un ulteriore […]

Continua la lettura di Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV su Giornale di Mantova.

]]>
Benvenuta alla nuova Suzuki Vitara. La casa di Hamamatsu festeggia trent’anni nel mercato dei SUV rinnovandosi in alcuni punti chiave. Nuova Suzuki Vitara presenta un frontale aggiornato con accenti cromati nella mascherina a cinque feritoie, una nota distintiva già presente sulla iV4, concept car che ha dato origine allo stile della Nuova Vitara. Un ulteriore elemento cromato nella parte inferiore della griglia dona al frontale un tocco di eleganza e, grazie al nuovo skid plate posto nella parte inferiore del paraurti, anche un aspetto dinamico. I nuovi gruppi ottici posteriori dal design 3D adottano ora tre file di LED che rendono il look più moderno e conferiscono a Nuova Vitara una firma luminosa inconfondibile. La gamma dei colori per la carrozzeria si amplia con l’aggiunta di nuove tinte bicolore inedite: lo sportivo e vivace Giallo Tibet metallizzato e l’elegante e sofisticato Grigio Glasgow metallizzato. Entrambi abbinati al tetto nero metallizzato.

L’interno della nuova Suzuki Vitara

All’interno dell’abitacolo, i materiali di alta qualità e l’eleganza delle linee rendono Vitara ancora più moderna e raffinata. Altre introduzioni importanti riguardano l’adozione di nuovi inserti soft touch e la presenza di brillanti dettagli argento su plancia, porte e console centrale. Nuovo anche il motivo geometrico sul pannello con finitura metallica argentata che decora la plancia. I sedili adottano un rivestimento scamosciato con cuciture profonde che creano un disegno geometrico e danno un tocco urbano e alla moda. Il bracciolo centrale, con un pratico vano portaoggetti, è ora di serie su tutta la gamma. La strumentazione ha un disegno grintoso e in linea con il carattere deciso di un SUV. L’orologio è a sua volta ridisegnato, per intonarsi meglio con il resto della strumentazione.

Guida semi-autonoma e prezzi

La dotazione di Nuova VITARA conferma la filosofia Suzuki. Offrire di serie sui segmenti di grande diffusione le tecnologie più sofisticate. Per questo motivo, Nuova VITARA porta con sé nuovi ed evoluti sistemi di guida semi-autonoma. Questi, come silenziosi copiloti, ci aiutano ad evitare gli incidenti in un numero sempre maggiore di circostanze. Regalando così maggiore tranquillità nella vita di tutti i giorni. La Nuova Suzuki Vitara è ordinabile con prezzi di listino a partire da 20.980€ (IVA inclusa, esclusi vernice metallizzata e IPT). Ed è disponibile al lancio con una promozione dedicata che consentirà, in caso di permuta o rottamazione, di acquistarla con il nuovo motore 1.0 BOOSTERJET a 17.900€, con trasmissione 2WD, o a 20.900€ con trasmissione 4WD ALLGRIP Select, inclusiva quindi di tutti i sistemi di guida semi-autonoma.

Continua la lettura di Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV su Giornale di Mantova.

]]>
Idee regalo per gli appassionati di cucina https://giornaledimantova.it/cucina/idee-regalo-appassionati-cucina/ Sun, 16 Sep 2018 08:23:15 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9553 Idee regalo per gli appassionati di cucina? Se fra i nostri conoscenti qualcuno ha la passione della cucina, da questo hobby possiamo trarre tanti spunti per potergli fare un regalo sicuramente gradito! Per gli amanti della cucina giapponese home-made c’è l’imbarazzo della scelta. I possibili regali vanno dai set da tavola con bacchette e ciotole […]

Continua la lettura di Idee regalo per gli appassionati di cucina su Giornale di Mantova.

]]>
Idee regalo per gli appassionati di cucina? Se fra i nostri conoscenti qualcuno ha la passione della cucina, da questo hobby possiamo trarre tanti spunti per potergli fare un regalo sicuramente gradito! Per gli amanti della cucina giapponese home-made c’è l’imbarazzo della scelta. I possibili regali vanno dai set da tavola con bacchette e ciotole agli stampi per sushi maki. Se invece l’amico è un appassionato di pizza, sia esso neofita o amatore evoluto, una teglia in ferro come quelle delle pizzerie oppure una pietra refrattaria per la cottura diretta saranno il regalo perfetto.

Idee regalo in cucina: dai biscotti alla birra

A chi invece è scoppiata la passione per torte e biscotti, sarà sicuramente entusiasta di ricevere il kit per cucinare la crostata. Comprensivo di teglia antiaderente, mattarello, paletta, marmellata biologica e un ricettario di dolci. Se il vostro pasticcere provetto, invece, è un amante di torte e dessert allo yogurt, non esitate: andate sul sicuro con la yogurtiera che produrrà in poche ore uno squisito yogurt fatto in casa. E quando la nuova passione è la produzione di birra artigianale? Un regalo molto utile è sicuramente un manuale tecnico che possa spiegare in modo chiaro, tutto ciò che ruota attorno al mondo della birra home-made. Dalla scelta delle materie prime e dei dosaggi all’uso sapiente degli strumenti del mestiere.

Idee regalo in cucina: il cibo

Se invece il destinatario è solo una buongustaio, invece di regalare l’ennesimo oggetto che magari finirà nell’armadio, compriamogli del buon cibo o un assortimento di prodotti alimentari da gourmet, che magari non comprerebbe mai da solo, ma che gradirà sicuramente ricevere come regalo.

Continua la lettura di Idee regalo per gli appassionati di cucina su Giornale di Mantova.

]]>
Incidenti stradali e ancora troppe intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE https://giornaledimantova.it/cronaca/incidenti-stradali-e-ancora-troppe-intossicazioni-etiliche-sirene-di-notte/ Sun, 16 Sep 2018 08:21:05 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9550 Incidenti stradali e mala movida nella Bassa: ecco il report delle sirene notturne. Cremona Due gli incidenti stradali del sabato sera nel Cremonese. Il primo nella città di Cremona, poco dopo la mezzanotte, che ha visto coinvolto un 57enne che è caduto dalla propria bici. Fortunatamente nessuna grave conseguenza, ma un ricovero in codice verde […]

Continua la lettura di Incidenti stradali e ancora troppe intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
Incidenti stradali e mala movida nella Bassa: ecco il report delle sirene notturne.

Cremona

Due gli incidenti stradali del sabato sera nel Cremonese. Il primo nella città di Cremona, poco dopo la mezzanotte, che ha visto coinvolto un 57enne che è caduto dalla propria bici. Fortunatamente nessuna grave conseguenza, ma un ricovero in codice verde al’ospedale cittadino. Altro incidente, stavolta a Casalmaggiore – intorno alle due di notte – ha coinvolto due persone – una ragazza di 29 anni e un uomo di 35: un’auto è finita fuori strada. Soccorsi immediatamente e trasportati all’ospedale di Casalmaggiore, non sono in pericolo di vita. Intossicazione etilica, a Cremona, per un 15enne e un 18enne, entrambi portati in ospedale. Aggressione a Gadesco Pieve Delmona che ha coinvolto un 32enne: il giovane è stato soccorso e portato all’ospedale di Cremona in condizioni non critiche.

Lodi

Notte relativamente tranquilla nel Lodigiano: sirene spiegate soltanto per un incidente, avvenuto intorno alle cinque del mattino, sulla strada provinciale 158 all’altezza di Mulazzano. Sul posto è intervenuta l’ambulanza.

Mantova

Intossicazione etilica anche nel Mantovano, a Roncoferraro, per un 21enne. Fortunatamente dopo l’arrivo dei paramedici non si è reso necessario neanche il trasporto ospedaliero.

Pavia

Portato all’ospedale di Voghera un 38enne, nel cuore della notte, a causa di un’intossicazione etilica. Investita una 17enne a Casorate Primo trasportata in condizioni mediamente critiche all’ospedale San Matteo.

LEGGI ANCHE: Allarme peste suina: stop import dal Belgio

Continua la lettura di Incidenti stradali e ancora troppe intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere https://giornaledimantova.it/cucina/corso-di-cucina-reale-o-virtuale/ Sun, 16 Sep 2018 08:17:46 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9547 Corso di cucina reale o virtuale? Partiamo dalla base, ossia perché scegliere di frequentare un corso di cucina? In primis perché siete degli appassionati e il vostro obiettivo è quello di affinare la vostra arte, imparando qualcosa di nuovo, qualcosa che possa stupire i vostri ospiti. Oppure non avete mai cucinato nulla ed è quindi […]

Continua la lettura di Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere su Giornale di Mantova.

]]>
Corso di cucina reale o virtuale? Partiamo dalla base, ossia perché scegliere di frequentare un corso di cucina? In primis perché siete degli appassionati e il vostro obiettivo è quello di affinare la vostra arte, imparando qualcosa di nuovo, qualcosa che possa stupire i vostri ospiti. Oppure non avete mai cucinato nulla ed è quindi suonata la campanella dell’apprendimento: almeno le base culinarie andrebbero conosciute. E poi ci sono tante altre ragioni. Magari per cercare di fare colpo sul vostro partner, oppure perché cucinare è diventato un fenomeno di tendenza, immortalato e messo in prima fila da tutta una serie di programmi televisivi.

Corso di cucina reale o virtuale?

Una volta scelto il perché e presa la decisione di iscrivervi ad un corso di cucina resta da trovare quello che fa per voi. Il primo bivio ci porta a scegliere se sostenere un corso virtuale oppure reale, condiviso con altre persone. Probabilmente uno non esclude l’altro. Se siete proprio digiuni di cucina potrebbe essere una buona idea iniziare con un’infarinatura online per poi dedicarvi al più impegnativo dal vivo. Sicuramente lezioni con insegnanti e «colleghi» in carne e ossa favoriscono l’apprendimento, puntando anche sul lato social e divertente delle lezioni. A proposito di lezioni: qualcuno, più scafato tra i fornelli, potrebbe sentire il bisogno di regalarsi soltanto qualche ora d’apprendimento, non un intero corso. Questa si rivela una scelta utile nel caso vogliate approfondire alcune tematiche, come per esempio una determinata cucina regionale o un aspetto del menù, dai primi ai finger food.

Cucinare-sbagliare-riprovare

In ogni caso è fondamentale tenere in mente che la cucina è sostanzialmente fatta di esperienza: bisogna provare per imparare, partire affiancando alla teoria la manualità sul campo. Soltanto cucinando-sbagliando-riprovando si potrà innalzare il proprio livello di professionalità in cucina. La durata del corso dipende dall’obiettivo che volete raggiungere e dai limiti che vi ponete. Tutto si può fare, dipende anche da quanto è grande la vostra passione. Infine sarebbe bene che il corso da voi scelto non abbracci soltanto la preparazione del cibo: è importante saper destreggiarsi anche nelle corrette pratiche di igiene, di conservazione degli alimenti e nell’utilizzo degli strumenti adeguati.

Continua la lettura di Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere su Giornale di Mantova.

]]>
Conto Termico 2018 ecco come funziona https://giornaledimantova.it/casa/conto-termico-2018-ecco-come-funziona/ Sun, 16 Sep 2018 08:05:23 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9544 Conto Termico 2018, come funziona? Riqualificare edifici per migliorarne le prestazioni energetiche. Così facendo è possibile ridurre i costi dei consumi e persino recuperare in tempi brevi la spesa sostenuta. Stiamo parlando del Conto Termico, recentemente rinnovato rispetto a quello introdotto dal D.M. 28/12/2012. Quello attuale vuole incentivare gli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e […]

Continua la lettura di Conto Termico 2018 ecco come funziona su Giornale di Mantova.

]]>
Conto Termico 2018, come funziona? Riqualificare edifici per migliorarne le prestazioni energetiche. Così facendo è possibile ridurre i costi dei consumi e persino recuperare in tempi brevi la spesa sostenuta. Stiamo parlando del Conto Termico, recentemente rinnovato rispetto a quello introdotto dal D.M. 28/12/2012. Quello attuale vuole incentivare gli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. Inoltre, rispetto al precedente, c’è stato un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono ricomprese fra le PA anche le società in house e le cooperative di abitanti). E sono previsti nuovi interventi di efficienza energetica. È stata pure rivista la dimensione degli impianti ammissibili e snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi con caratteristiche già approvate e certificate.

Gli incentivi del Conto Termico

Il limite massimo per l’erogazione degli incentivi in un’unica rata resta di 5mila euro e i tempi di pagamento sono all’incirca di due mesi. Prima di proseguire occorre fare una specifica importante. Non si tratta di una detrazione fiscale, ma di un incentivo erogato al richiedente direttamente dal GSE (Gestore Servizi Energetici). Gli incentivi sono regolati da contratti di diritto privato tra il GSE e il soggetto responsabile. E sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione come precedentemente detto. Oltre alle pubbliche amministrazioni i soggetti che possono richiedere gli incentivi del nuovo Conto Termico sono i privati.

Gli interventi previsti

Ed ecco gli interventi per cui sono previsti. Pompe di calore (solo in caso di sostituzione di impianto preesistente e non in caso di nuova installazione), caldaie e stufe a biomasse (solo in caso di sostituzione), solare termico (anche per nuova installazione), scalda acqua a pompa di calore (solo sostituzione) e impianti ibridi a pompa di calore (solo sostituzione). Parliamo poi delle percentuali d’intervento. Inoltre il Conto Termico è cumulabile con altri incentivi di natura non statale e nell’ambito degli interventi precedentemente indicati.

Le percentuali

Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta. Fino al 65% per la demolizione e ricostruzione di edifici a energia quasi zero (nZEB); fino al 40% per gli interventi di isolamento delle pareti e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate con altre più efficienti, per l’installazione di schermature solari, per la sostituzione dei corpi illuminanti, per l’installazione di tecnologie di building automation e per la sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione; e fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico); fino al 65% per la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompe di calore, caldaie a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.

Continua la lettura di Conto Termico 2018 ecco come funziona su Giornale di Mantova.

]]>
Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino https://giornaledimantova.it/casa/tiraggio-canna-fumaria-consigli-camino/ Sun, 16 Sep 2018 07:55:26 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9541 Tiraggio canna fumaria, come averlo perfetto? Come pulirla? In commercio si vendono degli scovoli di metallo che vengono anche chiamati “istrici”, sono simili agli scovoli che si usano per pulire le bottiglie, ma sono molto più grossi. Hanno una estremità che si può avvitare su di una asta flessibile e si inseriscono nella canna fumaria. […]

Continua la lettura di Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino su Giornale di Mantova.

]]>
Tiraggio canna fumaria, come averlo perfetto? Come pulirla? In commercio si vendono degli scovoli di metallo che vengono anche chiamati “istrici”, sono simili agli scovoli che si usano per pulire le bottiglie, ma sono molto più grossi. Hanno una estremità che si può avvitare su di una asta flessibile e si inseriscono nella canna fumaria. Ce ne sono di varie dimensioni e forme, occorre scegliere quella più adatta alla propria canna fumaria. Per controllare lo stato di salute della canna fumaria meglio rivolgersi a ditte specializzate in fumisteria.

Che tipo di canna fumaria installare?

E’ consigliabile una canna fumaria coibentata con intercapedine per evitare le dispersioni di calore all’esterno e migliorare il tiraggio, alla sommità sarebbe opportuno un comignolo antivento con profili alari; la sezione (rigorosamente circolare se possibile) e l’altezza devono essere adeguati alle dimensioni del focolare della stufa. Sempre valido il suggerimento di farsi consigliare da un tecnico esperto nel settore dei camini.

Se il camino passante fa fumo, come rimediare?

Per risolvere il problema occorre conoscere bene la struttura della canna fumaria la cui progettazione è di fondamentale importanza per un buon funzionamento del camino. Vi sono comunque alcuni accorgimenti che vanno sempre bene per avere un ottimo tiraggio canna fumaria. Controllare che sia libera da fuliggine e ostacoli come per esempio uccelli morti, nidi e così via. Accertarsi che nel locale dove in cui si trova il camino esista una presa d’aria direttamente sull’esterno collocata in basso, di sezione adeguata, almeno 150 cm quadrati. La canna fumaria dovrebbe essere termicamente isolata ed avere una sezione adeguata alle dimensioni del focolare e possibilmente svilupparsi in verticale. Anche la forma ed il materiale con cui è costruita hanno la loro importanza per evitare l’eccessivo accumulo della fuliggine.

Tiraggio canna fumaria perfetto

All’accensione del camino, occorre tenere aperti tutti i tiraggi e fare in modo che i fumi riscaldino bene la cappa e la canna fumaria, perché più ha modo di scaldarsi e migliore sarà il tiraggio, se poi la canna fumaria è poco isolata termicamente e tende a raffreddarsi in fretta, anche il tiraggio ne risente e non resta altro da fare che mantenere il fuoco vivo nel focolare affinché continui a mantenere ben caldo il condotto di evacuazione dei fumi. L’ideale sarebbe installare una stufa caminetto o un camino prefabbricato chiuso a vetri e ad aria calda da inserire nel focolare esistente. Ci sono molte soluzioni che si adattano alle più svariate esigenze. L’importante comunque resta la qualità della progettazione della canna fumaria.

Continua la lettura di Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino su Giornale di Mantova.

]]>
Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute https://giornaledimantova.it/salute/sport-e-psicologia-crescere-in-salute/ Sun, 16 Sep 2018 07:42:07 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9538 Sport e psicologia, c’è una correlazione? Scegliere quale tipo di attività fisica far praticare al proprio figlio, indipendentemente dall’età, non significa solo trovare una soluzione indicata per un corretto sviluppo fisico. Oggi più che mai, infatti, l’attività sportiva si trasforma nel rimedio, consigliato anche dagli psicologi, per aiutare il giovane a crescere e ad evolvere […]

Continua la lettura di Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute su Giornale di Mantova.

]]>
Sport e psicologia, c’è una correlazione? Scegliere quale tipo di attività fisica far praticare al proprio figlio, indipendentemente dall’età, non significa solo trovare una soluzione indicata per un corretto sviluppo fisico. Oggi più che mai, infatti, l’attività sportiva si trasforma nel rimedio, consigliato anche dagli psicologi, per aiutare il giovane a crescere e ad evolvere positivamente in ambito di capacità relazionali. Cosa scegliere? Per un ragazzino timido, che ha difficoltà nel rapporto con gli altri sarà sicuramente più adatto uno sport di squadra (pallacanestro, basket, calcio…), mentre per uno che fa fatica a concentrarsi, ha difficoltà nel coordinarsi, o è troppo esuberante, meglio uno sport individuale (nuoto, tennis, arti marziali).

Gestire la sconfitta

Praticare sport di gruppo o individuale significa anche imparare a gestire anche la sconfitta. A nessun bambino piace perdere in una partita di tennis, così come la sconfitta della propria squadra di calcio può diventare un dramma soprattutto se causata da un errore personale. La delusione, le aspettative troppo alte che molti genitori hanno nei confronti dell’attività dei figli, l’agonismo di una società basata sulla figura ‘del vincente’, mettono molto spesso bambini e ragazzi di fronte ad emozioni troppo forti da reggere e difficili da superare. Come gestire la sconfitta? Praticando la propria disciplina sportiva con sano fatalismo: si vince bene, si perde pace. Messa così, questo diventerà il positivo campo sul quale si consumano i piccoli drammi e le piccole gioie tipici di ogni percorso di crescita.

Sport e psicologia sono correlati

Come sostenere il ragazzo? Seguendolo con costanza, informandosi sull’andamento degli allenamenti, partecipando come spettatori alle sue gare e parlando con lui delle difficoltà che incontra. Il bravo genitore dovrebbe riuscire a cogliere il momento nel quale, magari, è meglio sospendere quell’attività, oppure quello nel quale spingerlo a non mollare. Al vincente dovrà insegnare le doti della generosità e della comprensione verso i perdenti, utili non solo nella relazione tra individui, ma anche per far comprendere al più forte che la sua posizione è sempre precaria: «Oggi a te… domani a lui!».

Continua la lettura di Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute su Giornale di Mantova.

]]>
I benefici dello sci su cuore e mente https://giornaledimantova.it/salute/i-benefici-dello-sci-su-cuore-e-mente/ Sun, 16 Sep 2018 07:33:22 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9535 I benefici dello sci sono innumerevoli, in primis su cuore e mente. Insomma, fa bene alla salute. Chi frequenta le località e ama la montagna sa bene che sciare è una esperienza stupenda. Si tratta infatti di un’attività divertente, che richiede abilità tecniche, coinvolge la velocità e l’accelerazione, è emozionante e viene praticata in un […]

Continua la lettura di I benefici dello sci su cuore e mente su Giornale di Mantova.

]]>
I benefici dello sci sono innumerevoli, in primis su cuore e mente. Insomma, fa bene alla salute. Chi frequenta le località e ama la montagna sa bene che sciare è una esperienza stupenda. Si tratta infatti di un’attività divertente, che richiede abilità tecniche, coinvolge la velocità e l’accelerazione, è emozionante e viene praticata in un contesto naturale meraviglioso. Tutto questo rende lo sci uno sport fantastico ed è per questo che così tante persone ne rimangono affascinate ed affollano le piste nella stagione invernale. In ogni caso, prima di mettersi in pista è necessario praticare un’attività presciistica che permette di arrivare in condizioni adeguate per affrontare uno sport che, anche a livello ricreativo, richiede una forma fisica buona.

Il ruolo dell’attrezzatura

Anche l’attrezzatura vuole la sua parte: non devono mancare mai gli occhiali, i guanti e la cuffia o il caschetto soprattutto se siete poco esperti. Purtroppo, come è noto, ogni anno si riscontrano numerosi incidenti che coinvolgono sciatori: la distrazione e, molto spesso, l’incoscienza sono i fattori principali. Sciare, dunque, è anche responsabilità vero se stessi e gli altri. Infine, uno studio condotto dal Laboratorio Christian Doppler “Biomechanics in Skiing” ha decretato che sciare fa bene e ha effetti positivi sulle condizioni fisiche e psichiche.

I benefici dello sci

La maggior parte dei soggetti osservati ha concluso la discesa con un’intensità definita positiva per il benessere e per la salute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità; anche durante il percorso sull’impianto di risalita la frequenza cardiaca degli sciatori è rimasta in una fascia che sviluppa effetti positivi sulle capacità complessive di resistenza e sul sistema cardiovascolare. Inoltre praticare sci e in modo particolare quello di fondo fa dimagrire. Si calcola che un’ora di sci di fondo possa far perdere addirittura 400 calorie. Ma non solo. Lo sci influisce inoltre in modo particolarmente positivo sul senso generale di benessere. Sciando, lo stato d’animo migliora significativamente durante tutta la giornata.

Continua la lettura di I benefici dello sci su cuore e mente su Giornale di Mantova.

]]>
Caporalato nei campi: al lavoro sotto il sole cocente nonostante la sospensione dell’attività https://giornaledimantova.it/cronaca/caporalato-nei-campi-al-lavoro-sotto-il-sole-cocente-nonostante-la-sospensione-dellattivita/ https://giornaledimantova.it/cronaca/caporalato-nei-campi-al-lavoro-sotto-il-sole-cocente-nonostante-la-sospensione-dellattivita/#respond Sat, 15 Sep 2018 10:11:54 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9524 Caporalato nei campi: al lavoro, in mero e sottopagati, nonostante l’attività fosse già stata sospesa. Caporalato nei campi Nei campi a lavorare nonostante la sospensione dell’attività. Due lavoratori in nero, sfruttati e pagati pochi euro all’ora, trovati a raccogliere ortaggi sotto il sole cocente.  E’ il grave e dilagante fenomeno del “caporalato” che nonostante l’assidua […]

Continua la lettura di Caporalato nei campi: al lavoro sotto il sole cocente nonostante la sospensione dell’attività su Giornale di Mantova.

]]>
Caporalato nei campi: al lavoro, in mero e sottopagati, nonostante l’attività fosse già stata sospesa.

Caporalato nei campi

Nei campi a lavorare nonostante la sospensione dell’attività. Due lavoratori in nero, sfruttati e pagati pochi euro all’ora, trovati a raccogliere ortaggi sotto il sole cocente.  E’ il grave e dilagante fenomeno del “caporalato” che nonostante l’assidua attività di controllo da parte della “task force”, finalizzata alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina e del caporalato, è ancora in forte espansione, tanto che negli ultimi due mesi ha fatto registrare ben otto arresti.

Arrestato 41enne

A Guidizzolo, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Mantova ed ai Carabinieri delle Stazioni Carabinieri di Goito e Gazoldo degli Ippoliti, hanno proceduto al controllo di un’azienda agricola del luogo ed arrestato per i reati di “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro-caporalato, mancata nomina del medico competente e mancata sottoposizione a visita medica preventiva dei lavoratori nonché mancata ottemperanza al provvedimento di sospensione, un 41 enne extracomunitario del luogo.

8.200 euro di multa

L’uomo, all’interno della sua azienda agricola, ha tenuto alle proprie dipendenze due cittadini stranieri pesantemente sottopagati rispetto al contratto di lavoro nazionale di categoria. Nella circostanza, il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Mantova, ha proceduto ad un’ulteriore sospensione dell’attività e ha elevato sanzioni amministrative per un totale di 8.200 euro.

Rito per direttissima

La persona arrestata, dopo le formalità di rito, è stata trattenuta presso le camere di sicurezza del Comando, in attesa del rito direttissimo disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio Federici, esprime il suo apprezzamento ai militari del Comando Compagnia di Castiglione delle Stiviere per la brillante operazione di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti, finalizzati a contrastare le situazioni lavorative irregolari nel campo dell’agricoltura, che portano troppo spesso a ledere la dignità degli stessi lavoratori.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Caporalato nei campi: al lavoro sotto il sole cocente nonostante la sospensione dell’attività su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/caporalato-nei-campi-al-lavoro-sotto-il-sole-cocente-nonostante-la-sospensione-dellattivita/feed/ 0
Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale https://giornaledimantova.it/cronaca/espulso-cittadino-extracomunitario-dal-territorio-nazionale/ https://giornaledimantova.it/cronaca/espulso-cittadino-extracomunitario-dal-territorio-nazionale/#respond Sat, 15 Sep 2018 10:26:40 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9528 Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale, scoperto ad occupare abusivamente un appartamento di Curtatone. Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale A Curtatone, i militari della locale stazione carabinieri, a conclusione di accurati accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, per il reato di espulsione, un cittadino extracomunitario 41enne del posto, senza […]

Continua la lettura di Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale su Giornale di Mantova.

]]>
Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale, scoperto ad occupare abusivamente un appartamento di Curtatone.

Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale

A Curtatone, i militari della locale stazione carabinieri, a conclusione di accurati accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, per il reato di espulsione, un cittadino extracomunitario 41enne del posto, senza fissa dimora, pregiudicato e nullafacente.

Alloggio occupato abusivamente

L’uomo, nella mattinata del 13 settembre scorso, nel corso di un mirato servizio di contrasto all’abusiva occupazione degli alloggi sfitti all’edilizia agevolata, effettuato in concerto con la locale amministrazione comunale, è stato trovato all’interno di un appartamento situato in una via del centro cittadino. Da un successivo controllo lo stesso è risultato essere colpito  da un provvedimento di espulsione emesso il 20 novembre 2017 dal Prefetto di Forlì.

L’espulsione

Il soggetto è stato immediatamente avviato alla locale Questura per le relative procedure di espulsione dal territorio nazionale che è avvenuta nello pomeriggio stesso.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Espulso cittadino extracomunitario dal Territorio Nazionale su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/espulso-cittadino-extracomunitario-dal-territorio-nazionale/feed/ 0
Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità https://giornaledimantova.it/attualita/borsascambio-antiquariato-modernariato-e-collezionismo-di-qualita/ https://giornaledimantova.it/attualita/borsascambio-antiquariato-modernariato-e-collezionismo-di-qualita/#respond Sat, 15 Sep 2018 09:59:09 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9520 Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità: domani dalle 8 alle 18 sotto il chiostro del Museo Diocesano di Mantova. Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità Nella prestigiosa sede del Museo Diocesano di Mantova, al coperto sotto il chiostro che circonda un ampio giardino interno, ogni terza domenica del mese dalle 8 alle 18 […]

Continua la lettura di Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità su Giornale di Mantova.

]]>
Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità: domani dalle 8 alle 18 sotto il chiostro del Museo Diocesano di Mantova.

Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità

Nella prestigiosa sede del Museo Diocesano di Mantova, al coperto sotto il chiostro che circonda un ampio giardino interno, ogni terza domenica del mese dalle 8 alle 18 si svolge la borsascambio di antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità patrocinato da Comune di Mantova.

Appuntamento domani

Appassionati e collezionisti domani, domenica 16 settembre, potranno trovare arredi, mobili, lampade, quadri, stampe, libri, oggettistica, argenti, vetri e tanto altro ancora, proposte da selezionati operatori del settore.

Visita al Museo Diocesano

Saranno inoltre visitabili anche le sale del Museo Diocesano dove, tra le altre collezioni, si potrà ammirare la più cospicua raccolta di armature italiane del XV e XVI secolo. (www.museofrancescogonzaga.it)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Borsascambio Antiquariato, modernariato e collezionismo di qualità su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/borsascambio-antiquariato-modernariato-e-collezionismo-di-qualita/feed/ 0
Festa della biodiversità a Parcobaleno https://giornaledimantova.it/attualita/festa-della-biodiversita-a-parcobaleno/ https://giornaledimantova.it/attualita/festa-della-biodiversita-a-parcobaleno/#respond Sat, 15 Sep 2018 12:53:06 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9531 Festa della biodiversità, domani dalle 10 alle 18 a Parcobaleno. Festa della biodiversità Ritorna la seconda edizione della giornata di festa dedicata alla produzione alimentare locale basata su criteri di rispetto ambientale, incremento della biodiversità, metodi biologici, mantenimento delle varietà tradizionali, coinvolgimento sociale ed educativo. Parteciperanno produttori, distributori e trasformatori di alimenti biodiversi, realtà di […]

Continua la lettura di Festa della biodiversità a Parcobaleno su Giornale di Mantova.

]]>
Festa della biodiversità, domani dalle 10 alle 18 a Parcobaleno.

Festa della biodiversità

Ritorna la seconda edizione della giornata di festa dedicata alla produzione alimentare locale basata su criteri di rispetto ambientale, incremento della biodiversità, metodi biologici, mantenimento delle varietà tradizionali, coinvolgimento sociale ed educativo. Parteciperanno produttori, distributori e trasformatori di alimenti biodiversi, realtà di produzione con finalità sociali, solidali, per autoconsumo o per la promozione della biodiversità naturale e agricola.
L’appuntamento è domani, domenica 16 settembre dalle 10.00 alle 18.00 al centro di educazione ambientale Parcobaleno.

Vendita prodotti e laboratori didattici

La giornata riguarda la promozione e la divulgazione della biodiversità in tutte le sue sfaccettature. Ci sarà la vendita di prodotti, la presentazione di associazioni e aziende che si occupano della salvaguardia e del ripristino della biodiversità, prima esperienza mantovana di “scambio di semi”, laboratori didattici, inoltre nel corso della giornata ci saranno numerosi momenti di approfondimento, relazioni brevi tenute da specialisti del settore.

Perché?

Perché la biodiversità rafforza la produttività di un qualsiasi ecosistema (di un suolo agricolo, di una foresta, di un lago, etc.) e, essendo di grande valore per il Pianeta terrestre, è bene proteggerla. La perdita di biodiversità contribuisce ad accrescere l’insicurezza alimentare ed energetica, ad aumentare la vulnerabilità ai disastri naturali  e ad accelerare cambiamenti climatici (ne sono validi esempi le alluvioni, le tempeste, le inondazioni, gli scioglimenti dei ghiacciai etc.).

Nel mondo possiamo contare su 250 mila specie vegetali conosciute, 7.000 delle quali selezionate nel corso del tempo dagli agricoltori di tutto il globo. Eppure, oggi se ne utilizzano solo una manciata. Il 75% del fabbisogno alimentare mondiale è basato solo su 12 tipi di raccolti agricoli e 5 specie animali. Cercare di riportare la biodiversità delle specie coltivate a livelli più elevati è sempre più importante, in quanto determinate specie si adattano meglio ai diversi climi ed ecosistemi. E quindi richiedono meno attenzione e un minore ricorso a prodotti chimici e sono più resilienti rispetto alle crescenti condizioni di vita avverse.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Festa della biodiversità a Parcobaleno su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/festa-della-biodiversita-a-parcobaleno/feed/ 0
Servizio civile nel Banco Alimentare: otto posti disponibili ECCO COME PARTECIPARE https://giornaledimantova.it/attualita/servizio-civile-nel-banco-alimentare-otto-posti-disponibili-ecco-come-partecipare/ Sat, 15 Sep 2018 09:15:51 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9517 Servizio civile: otto posti disponibili nel Progetto “Giovani volontari per l’emergenza alimentare”. Ecco i documenti da presentare e le scadenze. Servizio civile nel Banco Alimentare: otto posti disponibili Sono otto sono i posti disponibili per il Progetto “Giovani Volontari per l’Emergenza Alimentare” promosso dal Banco Alimentare della Lombardia a sostegno delle Strutture Caritative che assistono […]

Continua la lettura di Servizio civile nel Banco Alimentare: otto posti disponibili ECCO COME PARTECIPARE su Giornale di Mantova.

]]>
Servizio civile: otto posti disponibili nel Progetto “Giovani volontari per l’emergenza alimentare”. Ecco i documenti da presentare e le scadenze.

Servizio civile nel Banco Alimentare: otto posti disponibili

Sono otto sono i posti disponibili per il Progetto “Giovani Volontari per l’Emergenza Alimentare” promosso dal Banco Alimentare della Lombardia a sostegno delle Strutture Caritative che assistono persone bisognose in tutta la regione. Il progetto dura 12 mesi (30 ore settimanali per 5 giorni alla settimana).

Una grande occasione per mettersi in gioco, per far crescere le proprie competenze, conoscere persone e fare nuove esperienze. Il progetto è rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni che hanno voglia di vivere un’esperienza unica, utile e formativa.

Scarica lo schema di sintesi del progetto QUI

Scarica il progetto completo QUI 

Come partecipare

Per partecipare al progetto occorre inviare, per email o con consegna diretta, alcuni documenti entro il 28 settembre 2018. Ecco l’elenco:

-Domanda, Dichiarazione Titoli e Informativa sulla Privacy (Allegato 3Allegato4 e Allegato5)

-Curriculum Vitae

-Fotocopia Documento d’Identità e Codice Fiscale

Modalità di invio:

E’ possibile consegnare i documenti richiesti attraverso Posta Elettronica Certificata (PEC), tramite Raccomandata A/R oppure con consegna a mano (in questi casi in busta chiusa) con dicitura: DOMANDA SCN 2018 – Progetto “Giovani Volontari per l’Emergenza Alimentare”.

Gli orari di ufficio per la consegna a mano sono i seguenti: dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 17:30.

Indirizzo Postale: Associazione Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” Onlus – Via Papa Giovanni XXIII° 17/19 20835 Muggiò (MB), alla c.a. di Paolo Galvani

Indirizzo PECass_bancoalimentare_lombardia@pec.bancoalimentare.org

Per maggiori informazioni potete telefonare o visitare il sito web dell’associazione: Banco Alimentare della Lombardia: 039.5972950 – serviziocivile@lombardia.bancoalimentare.it

Continua la lettura di Servizio civile nel Banco Alimentare: otto posti disponibili ECCO COME PARTECIPARE su Giornale di Mantova.

]]>
Stagione caccia, Rolfi: “Una tradizione millenaria che vogliamo tutelare” https://giornaledimantova.it/attualita/stagione-caccia-rolfi-una-tradizione-millenaria-che-vogliamo-tutelare/ Sat, 15 Sep 2018 08:40:36 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9514 Stagione caccia, Rolfi: “Una tradizione millenaria che vogliamo tutelare. Quest’anno aumentato carniere specialisti allodola”. Stagione caccia al via “La stagione di caccia 2018/2019 in Lombardia avrà inizio domani, domenica 16 settembre e terminerà giovedì 31 gennaio 2019. E’ necessario fare fronte comune per difendere un settore che ha un forte indotto occupazionale e che rappresenta […]

Continua la lettura di Stagione caccia, Rolfi: “Una tradizione millenaria che vogliamo tutelare” su Giornale di Mantova.

]]>
Stagione caccia, Rolfi: “Una tradizione millenaria che vogliamo tutelare. Quest’anno aumentato carniere specialisti allodola”.

Stagione caccia al via

La stagione di caccia 2018/2019 in Lombardia avrà inizio domani, domenica 16 settembre e terminerà giovedì 31 gennaio 2019. E’ necessario fare fronte comune per difendere un settore che ha un forte indotto occupazionale e che rappresenta una tradizione millenaria ancora viva del nostro territorio”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, in merito all’apertura della stagione venatoria.

“Siamo riusciti ad aumentare il carniere dell’allodola per gli specialisti – ha aggiunto l’assessore -. L’anno scorso erano consentiti 10 capi giornalieri e 50 stagionali, quest’anno saranno 20 giornalieri e 80 stagionali. Segno tangibile di un impegno concreto da parte della Regione ad agevolare l’attività venatoria”.

La situazione in Lombardia

In Lombardia la superficie agro-silvo-pastorale destinata alla gestione programmata della caccia è pari a circa 1,3 milioni di ettari, su un totale di circa 2 milioni di ettari, ed è suddivisa in 31 ambiti territoriali di caccia (Atc) e 24 comprensori alpini (Cac). La caccia può essere esercitata sul territorio regionale in via esclusiva in una delle seguenti forme: vagante nella zona Alpi, vagante sul territorio al di fuori della zona Alpi o da appostamento fisso.

Cosa dice la normativa

All’interno di questo periodo, vigono le disposizioni dettate dalle norme che definiscono, per le specie stanziali, i periodi di caccia e i relativi limiti di carniere per cacciatore sia giornalieri che stagionali, i periodi per l’addestramento dei cani da caccia e ulteriori, particolari prescrizioni, quali per esempio i luoghi accessibili con i mezzi motorizzati in zona Alpi e gli orari giornalieri per determinate forme di caccia. Per quanto riguarda le specie di avifauna migratrice, vigono periodi e limiti di carniere stabiliti dalle vigenti leggi regionali (l.r. 26/93 e l.r. 17/04) mentre, per la caccia in selezione agli ungulati (camoscio, capriolo, cervo, cinghiale e muflone) e la fauna tipica alpina (gallo forcello, coturnice, pernice bianca e lepre bianca) occorre riferirsi ai decreti emanati dai singoli Uffici Territoriali Regionali.

I tesserini

Nella scorsa stagione venatoria 2017/2018 sono stati rilasciati 62.156 tesserini venatori da parte degli Uffici Territoriali Regionali e dalla Provincia di Sondrio e i cacciatori che hanno esercitato l’attività venatoria sono stati 60.069. Il numero dei tesserini suddivisi per province: Bergamo 9.906, Brescia 21.885, Monza Brianza 1.745, Lecco 2.272, Milano 5.989, Lodi 1.327, Como 2.986, Varese 2.471, Pavia 4.477, Cremona 3.561, Mantova 3.598, Sondrio 1.939, per un totale di 62.156 tesserini.

Continua la lettura di Stagione caccia, Rolfi: “Una tradizione millenaria che vogliamo tutelare” su Giornale di Mantova.

]]>
Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca https://giornaledimantova.it/attualita/chiusura-autostrada-nel-tratto-mantova-nord-nogarole-rocca-2/ https://giornaledimantova.it/attualita/chiusura-autostrada-nel-tratto-mantova-nord-nogarole-rocca-2/#respond Sat, 15 Sep 2018 06:46:28 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9509 Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca in entrambe le direzioni per lavori di rifacimento ai sovrappassi autostradali. Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca Per lavori di rifacimento ai sovrappassi autostradali dalle ore 22.00 di mercoledì 19 settembre 2018 alle ore 06.00 di giovedì 20 settembre vi sarà la chiusura del tratto autostradale da […]

Continua la lettura di Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca su Giornale di Mantova.

]]>
Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca in entrambe le direzioni per lavori di rifacimento ai sovrappassi autostradali.

Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca

Per lavori di rifacimento ai sovrappassi autostradali dalle ore 22.00 di mercoledì 19 settembre 2018 alle ore 06.00 di giovedì 20 settembre vi sarà la chiusura del tratto autostradale da Nogarole Rocca – Mantova Nord in entrambe le carreggiate.

Le uscite obbligatorie

Uscita obbligatoria per il traffico in direzione nord nella stazione autostradale di Mantova Nord, per il traffico in direzione sud nella stazione autostradale di Nogarole Rocca, con contestuale chiusura dell’entrata in direzione Sud di Nogarole Rocca e dell’entrata in direzione Nord della stazione autostradale di Mantova Nord.

I percorsi alternativi

Si consiglia quindi per il traffico diretto a nord l’uscita presso la stazione autostradale di Mantova Nord e l’utilizzo della viabilità ordinaria in direzione della stazione autostradale di Nogarole Rocca, per il traffico diretto a Sud l’uscita presso la stazione autostradale di Nogarole Rocca e l’utilizzo della viabilità ordinaria in direzione della stazione autostradale di Mantova Sud.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Chiusura autostrada nel tratto Mantova Nord-Nogarole Rocca su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/attualita/chiusura-autostrada-nel-tratto-mantova-nord-nogarole-rocca-2/feed/ 0
Arresti prostituzione Como: “Ha ragione Salvini, superare la Legge Merlin” https://giornaledimantova.it/politica/arresti-prostituzione-como-ha-ragione-salvini-superare-la-legge-merlin/ Sat, 15 Sep 2018 06:23:03 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9506 Dopo gli arresti prostituzione Como di ieri mattina, l’assessore regionale de Corato lancia la “bomba”: “Condivido la posizione del ministro dell’Interno Matteo Salvini di togliere la prostituzione dalle strade dandole un riconoscimento giuridico. In questo modo eviteremmo il controllo delle mafie e il relativo sfruttamento”. Arresti prostituzione Como: il blitz L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di […]

Continua la lettura di Arresti prostituzione Como: “Ha ragione Salvini, superare la Legge Merlin” su Giornale di Mantova.

]]>
Dopo gli arresti prostituzione Como di ieri mattina, l’assessore regionale de Corato lancia la “bomba”: “Condivido la posizione del ministro dell’Interno Matteo Salvini di togliere la prostituzione dalle strade dandole un riconoscimento giuridico. In questo modo eviteremmo il controllo delle mafie e il relativo sfruttamento”.

Arresti prostituzione Como: il blitz

L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, ha commentato la notizia dell’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 21 albanesi e di una donna rumena, accusati di sfruttamento aggravato della prostituzione nelle province di Como e Monza e Brianza.

LEGGI IL SERVIZIO SU GIORNALEDICOMO.IT

Prostituzione sì, ma in casa

“Riconoscendo che si trattasse di un’attività che crea gravi problemi sociali, sanitari e di ordine pubblico – ha aggiunto – quando ero senatore, durante la XIV legislatura, precisamente il 24 luglio 2002, presentai un disegno di legge finalizzato alla regolamentazione della prostituzione. Concetto che ribadii anche da deputato durante la XVI legislatura, precisamente il 5 maggio del 2008, quando depositai alla Camera una proposta di legge per apporre modifiche al Codice penale, in particolare alla legge 20 febbraio 1958 e ad altre disposizioni in materia di prostituzione. Tra queste, tra l’altro, prevedevo di costituire una sorta di cooperazione tra le varie meretrici, sotto controllo della questura e delle Ats, per gestire ed esercitare la prostituzione in casa”.

Tutto in mano alla criminalità

“Finchè non viene disciplinato questo fenomeno – ha concluso l’assessore – e non si puniscono i sempre piu’ numerosi sfruttatori dell’est Europa, il problema non sara’ mai risolto. Tutto continuerà a rimanere in mano alla criminalità  che riduce in schiavitù donne, per lo più immigrate e clandestine e, spesso, anche minorenni. In una società come la nostra non è pensabile che donne, di qualsiasi età, vengano obbligate a prostituirsi sulle strade fra l’indifferenza di chiunque”.

Continua la lettura di Arresti prostituzione Como: “Ha ragione Salvini, superare la Legge Merlin” su Giornale di Mantova.

]]>
Malori nel Mantovano, 18enne in ospedale SIRENE DI NOTTE https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-18enne-in-ospedale-sirene-di-notte/ https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-18enne-in-ospedale-sirene-di-notte/#respond Sat, 15 Sep 2018 06:07:36 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9503 Malori nel Mantovano: interventi del 118 a Volta Mantovana e a Porto Mantovano. Malori nel Mantovano Sono due gli interventi effettuati nella notte dai volontari del soccorso per quelli che sono stati classificati come malori. Intorno alle 22.30 i volontari del Soccorso Azzurro si sono portati in Strada Volta Pozzolo a Volta Mantovana per un […]

Continua la lettura di Malori nel Mantovano, 18enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
Malori nel Mantovano: interventi del 118 a Volta Mantovana e a Porto Mantovano.

Malori nel Mantovano

Sono due gli interventi effettuati nella notte dai volontari del soccorso per quelli che sono stati classificati come malori. Intorno alle 22.30 i volontari del Soccorso Azzurro si sono portati in Strada Volta Pozzolo a Volta Mantovana per un malore di un 18enne. Il giovane, dopo i primi accertamenti sul posto, è stato caricato sull’ambulanza e trasportato in ospedale in codice verde.

E’ andata peggio per un’altra persona, di cui non si conosce sesso ed età, soccorsa alle 23.14 in strada Cisa a Porto Mantovano in località Sant’Antonio. Sul posto un’ambulanza della Croce Verde di Mantova che accertate le condizioni del coinvolto l’ha poi trasportato in ospedale in codice giallo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Malori nel Mantovano, 18enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Mantova.

]]>
https://giornaledimantova.it/cronaca/malori-nel-mantovano-18enne-in-ospedale-sirene-di-notte/feed/ 0
Fondazione Cariplo presenta “Welfare in Azione e Innovazione Sociale” https://giornaledimantova.it/economia/fondazione-cariplo-presenta-welfare-in-azione-e-innovazione-sociale/ Fri, 14 Sep 2018 18:37:59 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9500 Sono otto i nuovi progetti finanziati nell’ambito della quarta edizione di “Welfare in Azione” che sono stati presentati il 6 settembre allo Spazio Oberdan a Milano: con questi otto progetti, che si uniscono ai ventisette delle edizioni precedenti, saranno coperte tutte le province di riferimento di Fondazione Cariplo. Fondazione Cariplo e Welfare in Azione Con la quarta edizione del Bando […]

Continua la lettura di Fondazione Cariplo presenta “Welfare in Azione e Innovazione Sociale” su Giornale di Mantova.

]]>
Sono otto i nuovi progetti finanziati nell’ambito della quarta edizione di “Welfare in Azione” che sono stati presentati il 6 settembre allo Spazio Oberdan a Milano: con questi otto progetti, che si uniscono ai ventisette delle edizioni precedenti, saranno coperte tutte le province di riferimento di Fondazione Cariplo.

Fondazione Cariplo e Welfare in Azione

Con la quarta edizione del Bando Welfare di Comunità e Innovazione Sociale il contributo di Fondazione Cariplo raggiunge quasi 37 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Welfare, Giuseppe Guzzetti: “Il tema strategico è la comunità”

Ecco quali sono e di cosa si occuperanno i progetti scelti, caratterizzati da sperimentazione, innovazione e nuovi legami sociali. I temi affrontati sono l’occupazione giovanile, la legalità come bene comune, le famiglie, la salute mentale, le relazioni sociali e nuovi modelli di abitare sociale.

Niguarda e salute mentale

aMicittà opera a Milano e si rivolge al bacino territoriale del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda e affronta il tema della salute mentale.
L’innovazione sta nel coinvolgere persone che hanno vissuto un disagio mentale per creare un supporto alla pari che risulti prezioso. “Ci ispiriamo al Kintsugi, una tecnica giapponese che consiste nell’utilizzo dell’oro per sanare le crepe dei oggetti in ceramica, per rendere un oggetto riparato ancora più prezioso”.

Valtellina e famiglie

Comunità che diventa famiglia opera a Morbegno e affronta il tema della vulnerabilità delle famiglie non soltanto in senso economico ma anche relazionale. Intende introdurre la figura di un tutor familiare, coinvolgere associazioni attive sul territorio e l’amministrazione cittadina per aprire nuovi luoghi dove incontrarsi e tornare ad essere una comunità.

Garda, giovani e legalità

LegamiLeali 2.0 opera nell’area del Garda e intende affrontare il tema della legalità come bene comune, attraverso il coinvolgimento di minorenni e giovani adulti sempre più a rischio illegalità. Verranno riutilizzati per attività turistiche quattro immobili sequestrati alla criminalità. L’obiettivo è creare le condizioni affinché gli stessi cittadini diventino una comunità educante, “Perché un barista può essere più influente di un educatore.”

Pavia e impoverimento delle famiglie

FareBeneComune opera a Pavia e intende affrontare la vulnerabilità e l’impoverimento delle famiglie con figli a basso-medio reddito. Le azioni previste saranno laboratori, tutoring familiare, valorizzazione degli spazi educativi pubblici e privati. L’obiettivo sarà ricostruire legami.

Salute mentale a Brescia e Mantova

Recovery.net opera a Brescia e Mantova e affronta il tema della salute mentale. Intende attivare pratiche innovative che aiutino i fruitori a vivere, lavorare e condurre una vita più felice senza ricorrere a centri diurni o ricoveri ospedalieri. Attraverso azioni culturali, il progetto favorirà una rappresentazione positiva del disagio mentale.

Valcamonica e occupazione

Segni di Futuro opera nel territorio della Valle Camonica e intende favorire l’occupabilità giovanile, in un territorio sempre più spopolato e in cui i giovani sono sempre meno protagonisti del loro futuro. Il progetto intende avvalersi di percorsi di alternanza scuola – lavoro, ma soprattutto mettere in campo laboratori per permettere ai giovani di acquisire nuove competenze e stimolare la crescita professionale chiamando ai tavoli anche le aziende.

Lecco e disoccupazione

Valoriamo opera a Lecco e intende affrontare le fragilità connesse alla disoccupazione. Vuole coinvolgere tutte le realtà sociali e non, attive sul territorio, in particolare le piccole e medie imprese localiIl suo punto di forza sta nell’interpretare e proporre il welfare aziendale come strumento integrato in un sistema di welfare territoriale, con un’innovativa offerta di servizi inclusivi a km0 che verranno attivati coinvolgendo il terzo settore.

Autonomia abitativa a Milano

Milano 2030 opera nell’area metropolitana di Milano si rivolge ai giovani in cerca di autonomia abitativa. “Milano è una metropoli ricca di opportunità che però rischia di essere esclusiva ed escludente. Abbassare il costo della vita significa alzare la qualità della vita.” Il progetto intende farlo attraverso l’alleanza tra soggetti pubblici e privati per disegnare la Milano del 2030. Lo farà sperimentando nuovi modelli di abitare collaborativo.

Il supporto della Fondazione

Sarà un lavoro di squadra perché Fondazione Cariplo in questi tre anni accompagnerà tutti i partenariati coinvolti, offrendo loro un supporto al fundraising, monitoraggio e comunità di pratica e attività di comunicazione. La Fondazione, insieme ai servizi di accompagnamento, avrà un ruolo presente e costruttivo che aiuterà i progetti nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Li seguirà e li racconterà da vicino, con i loro occhi, alla ricerca dei risultati attesi e di quelli, forse ancora più speciali, inattesi.

LEGGI ANCHE: Previsioni meteo week end

Continua la lettura di Fondazione Cariplo presenta “Welfare in Azione e Innovazione Sociale” su Giornale di Mantova.

]]>
Ue: Coldiretti, subito stop ad import da Belgio con peste suina https://giornaledimantova.it/economia/ue-coldiretti-subito-stop-ad-import-da-belgio-con-peste-suina/ Fri, 14 Sep 2018 15:37:09 +0000 https://giornaledimantova.it/?p=9497 Peste suina: Coldiretti chiede stop immediato da importazioni dal Belgio. Peste suina Occorre uno stop immediato alla carne di maiale importata dal Belgio dopo la scoperta di due casi di peste suina africana rilevati dalle autorità sanitaria belghe nella città di Etalle, a circa dieci chilometri dalla Francia. A chiederlo è la Coldiretti nel sottolineare […]

Continua la lettura di Ue: Coldiretti, subito stop ad import da Belgio con peste suina su Giornale di Mantova.

]]>
Peste suina: Coldiretti chiede stop immediato da importazioni dal Belgio.

Peste suina

Occorre uno stop immediato alla carne di maiale importata dal Belgio dopo la scoperta di due casi di peste suina africana rilevati dalle autorità sanitaria belghe nella città di Etalle, a circa dieci chilometri dalla Francia. A chiederlo è la Coldiretti nel sottolineare la necessità di adottare misure urgenti per tutelare gli allevamenti nazionali e garantire al consumatore la fornitura di carni provenienti da animali sani. Tra l’altro – sottolinea Coldiretti – l’Italia importa dal Belgio suini vivi e carni fresche e lavorate per un valore di oltre 52 milioni, in crescita nel 2017 del 4% rispetto all’anno precedente.

Misure d’urgenza

Dopo la scoperta l’Autorità per la sicurezza alimentare del Belgio (Afsca) si è subito attivata con i ministeri competenti per stabilire misure d’urgenza per evitare l’estendersi della malattia agli animali allevati. Francia e Lussemburgo hanno già chiesto misure di protezione allertando i propri servizi di sicurezza alimentare e i ministeri competenti anche in considerazione del fatto che il Belgio mantiene in questo momento lo status di “indenne da malattia” per quanto riguarda gli allevamenti suinicoli e non è dunque sottoposto ad alcun vincolo.

L’allarme in Belgio

“Ma l’allarme scattato in Belgio conferma ancora una volta – dichiara il vicepresidente nazionale di Coldiretti, Ettore Prandini – la necessità di introdurre subito l’obbligo dell’etichetta d’origine su tutti i salumi e i prodotti trasformati, che abbiamo più volte chiesto alle istituzioni, in una situazione che vede oggi due prosciutti su tre venduti in Italia provenienti dall’estero. Ma occorre anche togliere il segreto sui flussi commerciali con l’indicazione pubblica delle aziende che importano prodotti per consentire interventi rapidi e mirati”. La peste suina africana – ricorda la Coldiretti – è una malattia virale contagiosa che colpisce suini e cinghiali, ma non gli esseri umani. Questo virus può essere trasmesso facilmente da un animale all’altro attraverso stretti contatti tra individui, o con attrezzature contaminate (camion e mezzi con cui vengono trasportati gli animali, stivali, ecc.) o attraverso resti di cibo che trasportano il virus e abbandonati dall’uomo. Considerata dunque la facilità di trasmissione – conclude Coldiretti – il rischio che il contagio possa essere esteso agli allevamenti italiani rappresenterebbe un gravissimo danno economico per le imprese e per la pubblica amministrazione, con costi di decine di milioni di euro per procedere ai necessari interventi di prevenzione.

LEGGI ANCHE: Previsioni meteo: l’estate non molla

Continua la lettura di Ue: Coldiretti, subito stop ad import da Belgio con peste suina su Giornale di Mantova.

]]>