Raddoppio Mantova-Cremona. Forattini (PD): “Buona notizia, frutto dell’impegno del PD. Ora non abbassiamo la guardia sui problemi delle ferrovie”.

Raddoppio Mantova-Cremona. Forattini “Buona notizia”

“Una buona notizia, che arriva nel momento più nero del trasporto ferroviario, con continui ritardi e soppressioni. Fondamentale al raggiungimento di questo obiettivo, è stato il lavoro di ‘pressing’ portato avanti dal Partito Democratico, sia a livello nazionale che locale”, commenta così la consigliera regionale Antonella Forattini la conferma del raddoppio della linea ferroviaria Mantova-Cremona (in particolare per il tratto Mantova-Piadena), ufficializzato dai rappresentanti di RFI questa mattina durante i lavori della V Commissione Regionale Territorio e Infrastrutture, alla quale la stessa Forattini ha partecipato.

Lavori nel 2019

“Un intervento stimato in 340 milioni di euro, già stanziati, che attendevamo da molto tempo per – si spera – risolvere i gravi problemi di questa tratta ferroviaria. I lavori sono previsti per il 2019. Attualmente, infatti, siamo in fase di progettazione definitiva e, una volta terminata la progettazione esecutiva, si potrà procedere alla gara d’appalto. Ringrazio, in particolare, l’onorevole Colaninno per l’ottimo lavoro svolto al fine di raggiungere questo traguardo. Il PD è sempre stato in prima linea nel segnalare le problematiche del trasporto ferroviario sul nostro territorio e nel sollecitare soluzioni che, vista la situazione drammatica, non sono più rimandabili”.

Leggi anche:  Inceneritori Lombardia, la Regione: “Bacchetta magica di Di Maio improponibile”

Questioni passaggi a livello

“A tal proposito, è necessario non abbassare la guardia. Per questo, noi consiglieri regionali del Partito Democratico abbiamo organizzato una giornata di mobilitazione per martedì 23 ottobre, con presidi e volantinaggio in tutte le principali stazioni lombarde”.

“C’è, poi, ancora da definire – conclude Forattini – la questione della soppressione dei passaggi a livello che, nel nostro caso, riguarda soprattutto quello di Bozzolo. Durante la commissione di stamattina, RFI ha proposto di sottoscrivere un accordo quadro con la Regione per definire quali passaggi a livello andranno soppressi e come suddividere il costo dell’operazione”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE