Sabato 7 dicembre 2019, con primo colpo di gong alle ore 20.30, scatta nuovamente a Mantova l’ora del grande pugilato.

L’ultimo appuntamento dell’anno

Sul ring del palaBoni di via Luzio la Boxe Mantova del maestro Bruno Falavigna e il procuratore sportivo Francesco Ventura, in collaborazione con la Boxe Loreni, hanno allestito un grande programma per onorare al meglio l’ultimo appuntamento di questo 2019 inserito dal Comune nel calendario di ‘Mantova Città Europea dello Sport’. Una decina gli incontri in cartellone.

Gli atleti

Nei dilettanti saranno impegnati tutti i giovani pugili virgiliani contro avversari provenienti dall’Emilia Romagna: Serjo Koka e Leonardo Piadena della Boxe Mantova, Andrea Bertaiola, Mahdi Rzouzi e Kevin Alberini della Mantova Ring, Edoardo Fava della Lavadera Boxe Viadana.
Nei due match clou finali professionistici (sulla distanza delle sei riprese) andranno in scena altrettanti derby di scuderia tra pugili del team del manager mantovano Ventura. Nei superleggeri (limite 63,5kg) si affronteranno due siciliani già ottimi sfidanti al titolo italiano della categoria, in attesa di una nuova chance: il palermitano Giancarlo Bentivegna ed il siracusano di origine rumena Ciprian Albert, già campione europeo di Kick Boxing e già visto all’opera dal pubblico mantovano, in quanto nel 2018 combatté in piazza Broletto nel ‘Memorial Lasagna’ battendo nettamente Michelino Di Mari; tra Bentivegna e Albert c’è una sana rivalità sportiva: i due si sono già affrontati due anni fa a Palermo, quando vinse Bentivegna al termine di un combattimento tiratissimo, in cui il vincitore subì anche un atterramento.
Nell’altro incontro sfida tra pesi massimi (93kg): il rumeno residente a Piacenza Ovidiu Enache, che ha già combattuto nel maggio scorso alla Boni battendo il toscano Giustini, e l’emergente campano Stefano Capone. Due combattimenti che promettono scintille, di assoluto rilievo nazionale.

Leggi anche:  Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore: vittoria contro Firenze

 

TORNA ALLA HOME