Pompea Mantova: esordio con vittoria al PalaBan con gli insidiosi Roseto Sharks.

Pompea Mantova: esordio con vittoria

La nuova stagione della Pompea Mantova comincia al PalaBam con la sfida agli insidiosi Roseto Sharks. Sugli spalti un pubblico d’eccezione accorso in gran numero: 2500 i presenti per l’esordio degli Stings!

La partita

Quintetti iniziali con Vencato, Morse, Ghersetti, Warren e Raspino opposti a Bushati, Pierich, Nikolic, Sharrod e Person.
Nei primi minuti i ragazzi di Seravalli mettono subito in chiaro che sarà una partita intensa: non si vedono attacchi fluidi ma tanta voglia di lottare e in questo clima i padroni di casa costruiscono il 5-0 iniziale con Morse e Raspino. Gli Sharks hanno percentuali molto basse e la grinta di Vencato spinge i compagni fino al 13-4.
A fine quarto d’apertura le invenzioni di Person riescono a rimettere in sostanziale equilibrio il match sul 14-12. Il secondo periodo si apre con la bomba di Maspero ed un bel canestro di Ghersetti, ma Roseto è molto più reattiva in questa fase. Serve una tripla di Cucci per annullare il primo vantaggio ospite e riportarsi a più 2 quando mancano 6’ all’intervallo lungo.
Bushati tiene gli ospiti a galla mentre Raspino prova a dare uno strappo con 5 punti in fila (27-20). Inizia qui però il momento difensivo più difficile per gli Stings che culmina nel quarto fallo di Morse, gli Sharks per 3 minuti in fila macinano gioco e non sbagliano più nulla.
Si arriva anche al -6 e a Mantova serve un monumentale Luca Vencato (11 pt 6 rimbalzi 3 assist nei primi 20’) per rimanere nel match (36-38).

La ripresa

Nella ripresa gli Stings ripropongo la difesa di inizio primo quarto, la partita non è spettacolare ma concedendo solo 2 punti in 4 minuti all’avversario il match pare cambiare direzione a favore di Cucci e compagni.
Sfortunatamente però Sharrod non è dello stesso avviso e rilancia i biancoblu ospiti ad un nuovo vantaggio di 5pt quando mancano 3 minuti alla fine del terzo quarto. Tocca allora a Tommaso Raspino rimettere i biancorossi con la testa avanti, dando la spinta per un’importante accelerazione Stings.
Visconti mette una tripla fondamentale e Vencato continua il suo incredibile show: a 10′ dalla fine il punteggio dice 64-56 con il leader virgiliano nei pressi di un’incredibile tripla doppia (19p-10r-7a).
Ultimo periodo con Mantova in controllo fino al 5’. Nonostante Vencato sia a riposo la difesa virgiliana la fa da padrona. Morse torna subito in partita e Visconti non perdona dall’arco. 72-60 e Palabam che esplode.
Maspero porta il suo mattone e tocca a Cucci ricacciare ancora Roseto a -14 quando mancano 3’30″ alla fine.
Gli ospiti non si arrendono ma, nonostante qualche pecca di concentrazione nel finale, la partita scorre liscia fino all’ultima sirena dell’85 a 78.

Leggi anche:  Pallacanestro Mantovana: battuta Verona, ora finalissima contro Treviso

Buona prestazione

Buona la prima, una vittoria tutt’altro che scontata, ottenuta con una prestazione di squadra molto solida in tutti i reparti, con i “senatori” Vencato e Cucci molto ben supportati dai nuovi arrivi.

Pompea Mantova – Roseto Sharks: 85-78
(14-12; 36-38; 64-56)

Pompea Mantova: Vencato 19, Morse 5, Poggi, a Raspino 15, Visconti 9, Ferrara, Ghersetti 4, Maspero 7, Warren 10, Cucci 16, Guerra n.e.. All. Seravalli.

Roseto Sharks: Person 23, Akele 4, Rodriguez 6, Pené, Nikolic 4, Eboua 6, Bayehe 3, Sherrod 14, Pierich 9, Bushati 9, Ianelli, Panopio n.e. All. D’Arcangeli.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE