VBC Casalmaggiore: impresa non riuscita, alla semifinale contro l’Eczacibasi Instambul accede l’SSC Palmberg Schwerin di Luna Carocci.

Impresa non riuscita

SSC Palmerg Schwerin – VBC Pomì Casalmaggiore 1-3
SSC Schwerin: Szakmary 12, Bettendorf 4, Lippmann 20, Geerties 5, Carocci (L), Alanko 1, Hanke 5, Dumancic 15, Barfield 6, Lohmann (L), Oluic 7, Schoezel 3. Non entrate:  Krause. All. Koslowski-Hartmann
VBC Pomì: Napodano (L), Balkestein-Grothues 10 , Guiggi 10, Starcevic 9, Drews 20, Zago 2, Lo Bianco 2, Stevanovic 9, Rondon, Zambelli 1. Non entrate: Martinez, Sirressi. All. Lucchi-Bonini.

Primo set

Le padrone di casa cercano di imporre da subito il loro ritmo ma la Pomì c’è, Drews mette a terra la parallela del 4-2. Lo Schwerin però non molla e con Lippmann trova il pareggio e poi, passa in vantaggio con una chiara invasione però non sanzionata dall’arbitro, 5-4 SSC. Le padrone di casa spingono, Guiggi argina, ma sono le gialloblu a mandare tutti al primo time out tecnico sul 8-5 Schwerin. Bel muro di Stevanovic su Geerties, 8-10. Szakmary trova una splendida parallela, 12-8 SSC e time out Pomì. Starcevic supera le mani del muro tedesco e mette a terra il pallone del 9-12. Le padrone di casa provano a scappare, ma Guiggi c’è e in fast fa 12-15. Hanke firma l’ace che porta lo Schwerin sul 20-14 ma fallisce la battuta seguente. Starcevic buca il muro avversario e mette al centro del campo avversario il pallone del 16-21. E’ ancora Starcevic a mettere a terra il pallone, 17-22. Altro ace tedesco, stavolta di Lippmann, 24-17, ma Drews in pipe accorcia le distanze. Chiude Geerties 25-18. Top scorer: Szakmary e Lippmann 6, Starcevic e Drews 4

Secondo set

Le rosa partono forte, ace di Grothues 2-0. Ancora Grothues trova il varco giusto e fa 4-1. Lo Schwering c’è, ace di Lippmann e 5-6, ma Guiggi ristabilisce le distanze. E’ Guiggi stavolta a mandare tutti al time out tecnico sull’8-6 Pomì. Muro di Drews-Stevanovic su attacco di Geerties e la Pomì si porta sul 10-7. Primo tempo del capitano rosa e si va sul 11-8. Bel primo tempo anche del centrale americano Barfield che mette a terra il 10-12 e che sigla un ace nella battuta successiva: 11-12, l’americana in rosa però, Drews, è caparbia e ristabilisce le distanze. A pareggiare i conti ci pensa Lipmann con un ace: 13-13, ma Guiggi riporta avanti Casalmaggiore in fast. Si va al secondo time out tecnico con la VBC Pomì Casalmaggiore avanti 16-14. Grothues mantiene avanti le sue, pallonetto e 17-15 e, nella battuta successiva, Lo Bianco sigla un ace, 18-15. La battuta tecnica di Lo Bianco risulta davvero insidiosa così la palleggiatrice sigla un altro ace e Lippmann spara fuori l’attacco dell’azione successiva: 21-15. Bel muro di Lippmann su Drews che fa 17-22, ma Stevanovic ristabilisce. Ancora il capitano rosa blocca l’attacco tedesco con un muro a uno e sigla il 24-18. Time out per coach Lucchi sul 24-20. E’ un muro di Guiggi a chiudere la frazione 25-20 per la Pomì. Top scorer: Lippmann 7, Guiggi, Drews e Stevanovic 4

Leggi anche:  Ti sei appena diplomato? Puoi vincere un pass per le prove del Gran Premio di Monza

Terzo set

Le gialloblu partono avanti ma Drews pareggia subito i conti: 1-1. Fast terrificante di Guiggi, la difesa tedesca nemmeno vede il pallone, 2-2. Lo Schwerin si porta avanti ma è ancora la centrale pisana ad accorciare: 3-4. Muro di Dumancic su Starcevic, 6-3 e time out Pomì. Grothues blocca l’attacco tedesco e fa 4-7, Stevanovic poi accorcia maggiormente, 5-7. Si va al time out tecnico con lo Schwerin avanti 8-5. Si torna in campo e Dumancic manda a rete la battuta, 6-8. Diagonale lunghissima di Drews che fa 7-10. E’ ancora l’opposto americano a tenere le rosa attaccate al set, 8-12. Lippman, autentica mattatrice delle sue, blocca Starcevic e fa 14-8, time out Pomì. Bella diagonale di Zago, entrata da poco, che sigla il 12-21. Muro di Zago, ancora una volta, che fa 13-22. Lo Schwerin ne ha davvero di più, un errore in battuta di Zago chiude il set 25-15 e da la qualificazione alla semi finale alle tedesche.

Quarto set

Frazione giocata ugualmente ma non utile ai fini della qualificazione già raggiunta dallo Schwerin. Il set termina 28-26 per le tedesche.

Foto di Manuel Bongiovanni